jetwinner

Helper Karaldur
  • Numero post

    39
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Numero di giorni vittoriosi

    2

2 Seguaci

Su jetwinner

  • Rango
    Colono del Jandùr

Accounts

  • Wiki
    Casata Drengot
  • Minecraft
    jetwinner

Visite recenti

353 visite al profilo

Stato d'animo

  • Aggravato
  • Mi sento Aggravato
  1. avventurieri: -Jetwin: Erak Drengot-argon: Xenon Obscurius-Mayuri92: Aoyagi Keigo-MasterG26: Erik Resoconto sesta sessione: dopo l'attentato i nostri eroi vengono inviati nel nord est della regione imperiale,principalmente in Derivia. Durante uno scalo a Licus i nostri eroi si trovano ad assistere ad una manifestazione fatta da alcuni popolani, i quali sostengono che nei dintorni della città si aggirasse un piccolo drago che stava causando parecchi danni alla popolazione, e incuriositi dalla questione decidono di seguire il corteo di contadini e artigiani infuriati. Dopo qualche minuto di cammino verso le campagne della città i nostri eroi si trovano ad assistere ad una scena al dir poco terrificante; il giovane drago infastidito dalla folle parte all'attacco e comincia a bruciare tutto ciò che lo circonda.Dopo una veloce fuga per tornare in città e dopo essersi organizzati decidono di affrontare il terrificante sputa fuoco. Dopo un estenuante e lungo combattimento, tra ustioni e ferite il gruppo finalmente riesce ad abbattere il drago.
  2. Avventurieri: -Jetwin: Erak Drengot-argon: Xenon Obscurius-Mayuri92: Aoyagi Keigo-MasterG26: Erik Resoconto seconda sessione: il gruppo di giovani eroi dopo aver sfidato a dadi Editio, ma senza successo, riescono a seguirlo in un vecchio capannone che pare essere la sede di incontro di una setta, dopo una breve analisi della situazione Erek riesce ad arrampicarsi sul tetto e a spiare tutta la cerimonia.Dopo un po di tempo Erak riese ad intuire che il tanto decantato attentato si farà,sul palco insieme ad Editio sale anche un alta figura,che ad occhio sembra il capo, a fine cerimonia Erak si lancia dal tetto e dopo essersi riunito al gruppo decidono di pedinare il capo della setta, ma dopo qualche ora vengono scoperti e con un abile gioco di parole riescono a non farsi scoprire e ad estrapolare informazioni dal losco individuo.Dopo essere tornati dal comandante e dopo avergli riferito tutto vengono assegnati alla difesa del forte
  3. King: ovviamente diwiMayor: milunaDittatore: toretanDemocratico: potterberry GDRista: 3digre/lividFarmer: diego3009PVPista: ovviamente io e alex_rog ^^Progettista: i ragazzi di yalvenPuccio: beautifulsofia Antipuccio: jolly puzzaPaziente: makron Brontolone: gabryelcraftSimpatico: makron/diego3009Odiato: vi odio tutti, ma katta vi supera <3Supporter: miluna/makron Nazione: apolisia Città: yalvenDinastia: Drengot Opera Culturale: le mura di dragonia Ideologia: la straordinaria macchina bellica di Dragonia Edificio: la schematic di gabry Skin: 2digresNome: Diwiman
  4. Io pensavo a una cosa tipo un incredibile crisi demografica, dovuta alla siccità e la diffusione di malattie dovute alla cattiva manutenzione degli impianti di depurazione delle acque
  5. Buonasera, la tua richiesta di cittadinanza è stata esaminata dal triumvirato ed accettata,benvenuto in città.
  6. "Per me un bicchiere di skebrù, mi aiuterà a rilassarmi un pò dopo aver visto tutte quelle brutte facce" Disse Volmark mentre si sedeva al tavolo.
  7. ciao il link è questo https://forgottenworld.it/launcher/index.html
  8. Dakbis, quinto giorno di Bakal, anno 3055 d.F Si era fatto ormai tardi, il sole inizió a sparire nel mare quasi come se lo inghiottisse, il cielo si tinse di un colore tra il rossastro e l'arancione creando un gioco di colori da togliere il fiato, la delegazione Spesiana fu accompagnata sulla banchisa dove l’attendeva l’imbarcazione.La giovane Tanatosiana accompagno la delegazione fin sulla nave "È stato un vero piacere discutere con voi delle vostre problematiche con Spes sarò io personalmente a consegnare la pergamena alla sede del triumvirato tanatosiano, riceverete a breve una risposta” Dosse la giovane ragazza e dopo uno scambio di saluti la delegazione salpò sparendo nell’orizzonte.La pergamena fu consegnata alle sede e Volmark la lesse ad alta voce agli altri 2 membri del triumvirato,dopo che Volmark ebbe finito di leggerla Erunir prese parola “Tutto questo è molto interessante... un accordo con l'Alveare... Credo che possa essere estremamente interessante entrare in contatto con loro, ma non saprei... solo per controllare meglio il piano commerciale e territoriale ne varrebbe la pena?... Chissà, ma l'idea di avere qualche nuova cavia non mi spiace per nulla, già li vedo, dentro le teche del mio laboratorio, schierati uno accanto all'altro, ormai ad attendere solo di soddisfare e far progredire la scienza” “Anche io sono del parere che dovremmo considerare l’idea di allearci con l’alveare,ma dobbiamo pensarci bene, allearci con loro potrebbe essere o la nostra disfatta o un'ulteriore affermazione del nostro potere sul piano, abbiamo già visto in passato che Spes non è così grande e potente come si crede se anche un piccolo gruppo di uomini è riuscito a rubare un ghast e metterla nel caos per un'intera notte” Rispose Volmark,Ambisart che per il momento non si era ancora pronunciata prese parola ”Io sono dell’opinione di proporre un trattato di scambio con l’Alveare in cambio delle nostre conoscenze scientifiche ed ingegneristiche" La riunione andò avanti ancora per qualche ora cercando di considerare tutti i pro ed i contro a fine riunione Volmark esclamò "Allora è deciso Tanatos appoggerà l'Alveare"
  9. Quel giorno a Tanatos i tre capi di stato siedevano intorno al tavolo della sala riunioni, la stanza si presentava in condizioni modeste nonostante l'utilizzo a cui era destinata: gli arredi erano di un legno non particolarmente pregiato e l'ambiente era di discrete dimensioni, la luce passava attraverso le ampie finestre e illuminava l'intera sala. La discussione tra Volmark, Lightouch e Ambisart era a dir poco animata, i toni iniziavano a farsi sempre più impetuosi e non si riusciva più a trovare una soluzione per l'organizzazione urbanistica cittadina. Volmark sosteneva che bisognava dare particolare importanza alle strutture difensive e non si tirava indietro a discutere con Erunir. -Lei non capisce l'importanza delle mura difensive! È uno stolto a credere che i suoi macchinari possano difendere l'intera...- Mentre colpiva violentemente il tavolo l'ex re di Dragonia fu interrotto dal rumore della porta che si apriva, era Baerun Anuvil -Scusate se reco disturbo... è arrivato un telegramma da spes... la Protettrice è morta...- Calò il silenzio, tutti restarono a guardarsi. Dopo qualche minuto Volmark che era rimasto ancora in piedi si pronunciò: -Oggi è andata via una delle donne piú sagge e capaci ad amministrare una città, nonostante i miei conflitti con Spes posso dire che Aralia sia sempre stata una donna di grande acume, lungimiranza e una grande lealtà, poche persone sanno tenere in mano una città come Spes e lei riusciva perfettamente. Miei compagni, in questi minuti, mi sono soffermato a ripensare tutti i conflitti che mi sono ritrovato ad affrontare contro la protettrice, è stata un avversario con un grande onore, sono dell'idea che bisognerebbe andare ad onorarla per un'ultima volta- Ambisart ed Erunir ascoltavano quelle parole che parvero fiamme, alimentate dai ricordi e i sentimenti di chi stima il suo avversario, concordarono che sarebbe stata la scelta migliore andare a spes ad onorare la protettrice. Il giorno del funerale spes era molto affollata, nonostante tutte quelle persone potessero ricordare l'ambiente di qualche festa di paese non si parlava, il silenzio sovrastava ogni cosa e l'unica forza che sembrava opporsi in vano erano i singhiozzi e i fazzoletti del popolo. Il caso volle che il cielo fosse grigio ed Erunir non potè che supporre tra i suoi pensieri: Chissà... forse i superni hanno deciso di far piovere oggi.. che si manifesti anche la tristezza del mondo? Mentre lo scienziato divagava tra i suoi pensieri Volmark insieme ad Ambisart seguivano il corteo funebre, arrivarono al tempio si sedettero tutti, tranne l'ex re di Dragonia che si avvicinò al feretro e posó delicatamente un giglio, simbolo della purezza.
  10. ciao, mi fa molto piacere che apprezzi tanatos,io sono il sindaco,se mi dici a che ore arrivi on ti invito in citta. cordiali saluti jet
  11. Volmark Drengot, Doge di Tanatos, prende visione e sottoscrive
  12. GdR

    3046 Un ceppo sconosciuto di Staileliki inizia a diffondersi nella città di Dragonia, in breve tempo essa cade in rovina