zerostail

Membri
  • Numero post

    2.583
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Numero di giorni vittoriosi

    47

2 Seguaci

Su zerostail

  • Rango
    Figlio dei Superni
  • Compleanno 05/11/1994

Informazioni Profilo

  • Genere
    Maschio
  • Città
    Moncalieri

Accounts

  • Wiki
    Stirpe degli Stail
  • Steam
    Zerostail
  • Skype
    rankstailz
  • Youtube
    Zerostail300
  • Minecraft
    zerostail
  • Blizzard
    Zerostail#2131

Visite recenti

2.015 visite al profilo
  1. Ci abbiamo nerdato un po' io, Zampa e Shiny durante la closed beta. Un po' acerbo in molti suoi aspetti, ma ci abbiamo passato delle ore di degno divertimento, poi sospese una volta raggiunto e sconfitto il tier più alto di Behemoth (dell'epoca, il Reizakiri e il corvaccio ipertrofico). Siamo comunque curiosi di riprovarlo con le ultime modifiche, quindi ci vedremo in game, eventualmente.
  2. Aggiungo che ci sono molti dialoghi, e spesso molto veloci. Assicuratevi di avere una buona velocità di lettura dei sottotitoli prima di iniziare o abusate del tasto pausa.
  3. GdR

    2953 d.F. - Fondazione giornali a Iphae: Deikum Char, spesiano forte sostenitore di Solarut, fonda il primo quotidiano a copertura nazionale. Poco più che un mese più tardi fu fondato il Fungo, l'alternativa ifeana, nata con lo scopo di dare una visione più tradizionalista. 2973 d.F. - Inizio scavi del Sotterraneo dell'Artefice: Il concilio tribale delibera la creazione di un'immensa sala sotterranea che faccia da sede per i Druidi del Sentiero di Akonitàs e da zona industriale della città. Gli scavi prendono luogo sotto le ife del Fungazzino, in modo da mantenere la produzione vicina allo stoccaggio e alla zona portuale. 2980 d.F. - Fondazione di Ankarmain: A soli due anni dall'insediamento dell'Anziano Marlok Aretu, una strana ambasciata si presentò sulle rive di Iphae: una delegazione di Caranth, guidata dal Capo-Clan degli Skedorul, Duràn Skedix. La richiesta era semplice: un aiuto economico e in armi per porre fine al conflitto e far partire la costruzione di una nuova città per il Basso Popolo; in cambio, la futura città sarebbe entrata a far parte dell'Unione Micelica, lasciando la maggioranza dell'organo di governo nazionale al Concilio Tribale di Iphae. L'alto Druido Girt Axia si oppose fermamente all'ammissione nella nazione di un popolo che riteneva barbaro e blasfemo, con la sua devozione verso i propri Antenati, ma l'Anziano Marlok Aretu e l'Artefice Opkis si trovarono d'accordo nell'accettarla. 2992 d.F. - L'annessione all'Unione Micelica Viene ultimata la Sala del Re ad Ankarmain aprì in quel momento le porte ai rappresentati del suo popolo ancora sparsi nel resto del piano, annunciando la sua affiliazione all'Unione Micelica. Viene quindi inaugurata la tratta di fungovia per solidificare i rapporti commerciali tra Iphae e la neonata città.
  4. Scherzi a parte, non ricordo benissimo gli eventi del manga che verranno adattati. Quindi capita giusto a fagiuolo per rinfrescarmi la memoria.
  5. Bhe, ma il punto dietro al cambiamento ero proprio avere piena disponibilità del pantheon supernico, o no? Se alcuni superni non possono comparire di fronte ai mortali, avremmo nuovamente un pool di superni utilizzabili mutilato. L'esistenza di due fazioni contrapposte mi ispira, però.
  6. Come opinione finale mi và bene il cambiamento, se è confermata l'ottica di master sull'assemblea supernica. Il concetto lo direi supernico, gli umani non sanno che accade nell'assemblea e il concetto dipende da essa. Inoltre se gli umani non fanno differenza è più facile che vi siano culti per chiunque. Profit.
  7. Bhe, anche il "grande dono" per Sabaku.
  8. Ok, ma ora voglio una foto tra mezz'ora dove regna nuovamente il casino più assoluto.
  9. No, cioè si. In terza era non c'erano regole. In quarta la questione è saltata fuori direttamente con kataskematico quando ho fatto un Gdr di "ascesa" a superno. Sostanzialmente è stato bocciato come non canonico, e allora è nata la discussione che ha delineato meglio i canoni, ovvero che i superni sono "sempre esistiti". All'epoca avevo anche citato la parte di cronologia della prima era dove veniva citata l'ascensione di Kata e Draith, ma è stata bollata come parte della leggenda, così come ogni superno ne ha una. E col fatto che le cronache della prima era, in quanto poi redatte in terza, erano esse stesse avvolte dal mito, etc., etc. 'Nsomma, niente nascite in passato, e non vi è stata smentita in tempi recenti. Per il resto: preferisco perdere il parallelismo Gdr off - Gdr On in questo caso pur di risolvere la criticità giustamente sollevata da Mayuri, ovvero della presenza di campi abbastanza Random tra i superni non decaduti. Arriva ad una soluzione che permetta di usare tutto l'olimpo supernico all'occorrenza, col campo giusto al momento giusto, darebbe un buon boost alla viabilità di tutto il culto. Anche solo nel recente Gdr di Halloween dello staff abbiamo visto comparire Ghosttank in piena forma fisica, a ricoprire il suo giusto ruolo di Superno dell'Incubo nella serata del terrore. Insomma, è figo e versatile. Per raggiungere lo scopo mi piace l'interpretazione di Master della vicenda, molto libera e poco burocratica. Facile da gestire e narrare.
  10. Tecnicamente i superni non muoiono mai. Così come, almeno in teoria, non hanno una nascita (al di là delle leggende personali su questo argomento). La cosa più vicina alla morte di un superno è stata la vicenda di Gola, suppongo, ma anche in questo caso ciò che in pratica è successo è stato un cambio di dominio ed allineamento in seguito alle "ferite" lasciate dalle batoste di Kataskematico. O qualcosa del genere. Tornando al discorso originale, con questa nuova definizione ogni superno di allineamento caotico (buono/neutrale/malvagio) sarebbe decaduto di default, per essenza stessa del suo domino, essendo spinto a non seguire le regole. Concordo con Beckio che un superno decaduto debba vedersi precluso l'accesso all'olimpo supernico, ma debba diventare tale solo tramite un passaggio dall'assemblea (magari una semplice votazione maggioritaria, senza ulteriori complicazioni). Ovviamente questo solo per fatti veramente gravi. Eventualmente si può mettere la clausola tutti i superni sono "consci" delle decisioni dell'assemblea supernica, che siano presenti o meno, decaduti o no. Così anche eventuali superni decaduti, se vogliono, possono mantenere una condotta legale post decadimento (pur non potendo partecipare direttamente all'assemblea). Un'altra possibilità è semplicemente eliminare in toto il concetto di decaduto. Si perde l'informazione gdr off (chi è uno staffer attivo e chi no), ma si guadagna flessibilità.
  11. Segnalo come potenziale interessante anche Darling in the Franxx, se non altro per il fatto di essere una joint venture tra lo studio Trigger e la A1 pictures.
  12. Sentivo che mancava qualcosa da ste parti: Senza denigrare gli altri:
  13. Immagino che le case stesse guarderanno se vogliono intraprendere la strada competitiva seria per il loro gioco o meno. Per dire, uno Star Wars Battlefront 2 potrebbe essere competitivo? Immagino di si, considerando il gioco nudo e crudo. Ci si guadagna di più utilizzandolo come muccona da soldi da una (o due/tre) botte e via, e poi via col 3? Forse è più probabile allo stadio attuale. Per certi versi mi vien da pensare che convenga più alle piccole realtà puntare al competitivo per rendere longevo un gioco che non farebbe gli incassi dei titoli EA e simili al lancio. Per esempio mi viene in mente la Psyonix col suo Rocket League (Qua abbiamo un sistema di box con chiavi a pagamento, ma di nuovo solo per oggetti puramente estetici). Insomma, non penso che la l'essere poco "Competitive Friendly" di molte grandi produzioni attuali sia qualcosa che angustia le grandi case, il più delle volte. Tanto i soldi li tirano sù lo stesso, allo stadio attuale.
  14. La EA sta sfruttando le loot box in maniera a dir poco indecente. Su Star Wars Battlefront era stato calcolato che alcuni dei personaggi, per essere sbloccati coi soldi in game (altrimenti avresti potuto trovarli nelle loot box), avrebbero richiesto 40 ore di gioco a testa. Si parlava in questo caso di Darth Fener e altri personaggi "iconici". Inoltre, sempre se non erro, non era neanche possibile l'acquisto "diretto" coi soldi, obbligandoti quindi a spendere parecchio per tentare la fortuna, se volevi subito quel personaggio. Dopo le polemiche è stato aggiustato il tiro, ma la casa in sè non è nuova a uscite del genere: https://www.pcworld.com/article/3236057/gaming/need-for-speed-payback-review.html Anche qua immagino che dipenda. In un gioco come Overwatch, con un suo prezzo all'acquisto, mi aspetto che le loot box siano così, esclusivamente miglioramenti estetici. Già in Heroes of the storm, che essendo F2P non vede subito tutti gli eroi sbloccati, questi possono essere ottenuti anche tramite le loot box. Dico anche perchè gli eroi più costosi volendo li si sblocca in 5-6 serate di gioco, e volendo è anche possibile l'acquisto diretto coi soldi (evitando il sistema a slot machine). Inoltre ci sono molte agevolazioni per i nuovi giocatori, tra cui se non erro dei bundle gratuiti con una ventina di eroi appena finito il tutorial. Insomma, non ci sono solo oggetti estetici, ma da giocatore esclusivamente non pagante non mi sono mai sentito in svantaggio rispetto ad un giocatore pagante. La cosa brutta è appunto quando si vede un gioco con un prezzo d'acquisto di tutto rispetto che propone un sistema di loot box molto più avido di un gioco fp2.