peretx

Membri
  • Numero post

    46
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su peretx

  • Rango
    Colono del Jandùr
  • Compleanno 06/08/1995
  1. · Sistema di governo: Oligarchia · Bioma che si vorrebbe come provincia: Bioma foresta/pianura, relativamente piatto. Il massimo sarebbe una montagna solitaria in mezzo ad una pianura/bosco di quercia con una pianura, appunto, che si estende ampiamente, possibilmente con uno sbocco sul mare ad una distanza considerevole dalla suddetta montagna. L'insieme di tutte queste variabili sarebbe "Oh sì", ma ci accontentiamo ovviamente. · Provincia composta da una o più città? Il Lidor protegge, non divide. · Stile cittadino per architettura e cultura: Medievale. · 15 pionieri che non siano doppi account: Descrizione gdr off sul motivo della fondazione: La nuova Inquisizione progetta di essere la correzione degli errori fatti in passato, sia come metodologia sia come applicazione. Ci si augura una fervida partecipazione di tutti i membri per creare una città che possa sostenere la prova del tempo. · Elenco di giocatori che ricerchiamo per l’Inquisizione: CostruttoriPvpistiUn po' tutti i giocatori che vorrebbero unirsi alla nostra idea. GAMBE IN SPALLA, CERCHIAMO TE! Confermo. Sarò con voi.
  2. Ma siamo sicuri? Venerdi al pomeriggio molte persone studiano! Alla sera sarebbe meglio secondo me
  3. Io sottoscritto, Matias Peretx, sono stato oggetto di minaccia da parte del Clan Lame Rosse. I vostri componenti inoltre si sono macchiati di insulti verso il nostro amato Impero, queste offese dovranno essere pulite con il vostro stesso sangue. Pertanto vi dichiaro nemici della nazione. Matias Peretx, Ministro degli Esteri dell'Impero di Silvendar.
  4. Io sottoscritto, Matias Peretx, sono stato oggetto di minaccia da parte del Clan Lame Rosse. I suoi componenti inoltre si sono macchiati di insulti verso il nostro amato Impero, queste offese dovranno essere pulite con il loro stesso sangue. Pertanto dichiaro suddetto clan nemico della nazione. Matias Peretx, ministro del dicastero degli esteri dell'impero di Silvendar.
  5. Nulla di tutto questo ci aspettavamo, vedervi nella mia città, nella città che vi ha creato. Vedervi attaccarla, e uccidere i miei cittadini, mi ha colpito profondamente nel cuore. Vi siete macchiati di un grande disonore, e questa è un'onta che dovrà essere ripulita a fondo. Per inimicizia di una città adesso vi siete inimicati un impero. Sia ben chiaro, un barlume di speranza c'è ancora per redimere i vostri crimini e ottenere una possibile trattativa di non belligeranza. Spero riflettiate bene questa mia proposta. Gradirei una conferma dal vostro ministro degli esteri. In fede, sinceramente vostro, Matias Peretx, ministro degli esteri dell'Impero di Silvendar.
  6. Io sottoscritto Matias Peretx, rifiuto in modo decisivo la vostra scelta di non scendere in guerra con noi. Le vostre motivazioni sono superficiali e le considero alla stessa "maniera" di un capriccio. Dovete spiegarmi il motivo di consultarvi. Non sono tenuto a divulgare le scelte dell'Impero con le altre nazioni. O vi sentite ancora parte della ex Oligarchia? Se presentere al nostro Impero una missiva con delle ragioni adeguate potremmo riconsiderare una vostra scelta di scissione militare. In fede, sinceramente vostro, Ministro degli esteri dell'Impero di Silvendar.
  7. Matias si trovò a dover scrivere quella missiva, non sapendo cosa potesse accadere in seguito, ma doveva farlo, per il suo popolo. Salve Regno di Helyon. Io sottoscritto, Matias Peretx, mi rivolgo a tutto il popolo Helyano; vorrei raccontarvi di un evento successo pochi giorni fa. Un mio caro amico di Eduial stava passeggiando tranquillamente per la città, quando si sentirono delle grida in lontananza. Accorse subito sul posto per vedere cosa stava accadendo e vide il povero xTioz riverso a terra, con la faccia coperta dal sangue. Venne a riferirmi tutto e per poco non mi svenne tra le braccia da quanto aveva corso, raccontandomi l'accaduto. Non ci pensai due volte, mi armai, avvisai le guardie pretoriane e andai subito sul luogo dell'accaduto; quello che vidi mi lasciò la pelle d'oca, e ancora adesso che ci ripenso non so con quale ferocia un essere umano possa eseguire un massacro simile. Oltre a xTioz furono uccisi almeno una decina di soldati, e anche dei poveri civili che si trovavano nel posto sbagliato al momento sbagliato. Uno ancora era in vita, mi avvicinai e gli chiesi cosa fosse accaduto, e, con un ultimo, sottile filo di voce mi disse:"...... ho visto tutto *cough* *cough*...... era uno solo...... è stato Settembre....... *cough* .....non ha risparmiato nessuno di quelli che erano qui in piazza......." e poi esalò il suo ultimo respiro. Poggiai il povero corpo martoriato per terra, e gridando con tutta la mia voce chiamai due guardie, e le avvisai di andare ad avvertire il pretore Nihal Goldr. Le due guardie iniziarono a sudare freddo e si lanciarono occhiate preoccupate, presi una delle guardie per un braccio e chiesi il motivo di tali sguardi; mi rispose tremando:"Signore, il pretore è stato ucciso nel suo ufficio, nessuno sa come il nemico sia entrato.". Con questo mi chiedo il motivo di tanta ferocia nell'accaduto, dei civili sono stati uccisi, dei militari, a causa del principe di Mainart. Noi abbiamo sempre onorato il vostro regno e usciamo da poco da un'alleanza durata molte lune. Esigo a questo punto un chiarimento sui fatti accaduti. Spero mi rispondiate al più presto. In fede, sinceramente vostro, Matias Peretx, ministro degli esteri dell'Oligarchia di Avalon.
  8. Io sottoscritto, Matias Peretx, delego e autorizzo Syed Marok Leotred Biranmun nei rapporti diplomatici verso i clan eremitici esclusivi della provincia. Avrà pieni poteri decisionali, ma dovrà riferire tutto tramite lettere al ministero degli esteri da me rappresentato. Con questo auguro una buona intrapresa dell'iniziativa. In fede, sinceramente vostro, Matias Peretx, ministro degli esteri dell'Oligarchia di Avalon.
  9. Anche io avvisatemi prima :3
  10. Dopo i vari attacchi susseguitesi in questi giorni dai suoi concittadini, il popolo di Eduial è sempre più allerta a vari incursioni che potrebbero avvenire in qualunque momento della giornata. Noi non avremo più atteggiamenti ostili nei suoi confronti se lei non ne avrà nei nostri. Ci tengo a precisare con tutta sincerità di avvertire le guardie pretoriane della nostra città di non avere intenzioni bellicose e di essere in procinto di eseguire affari personali. In fede, Sinceramente vostro, Matias Peretx, ministro degli esteri dell'Oligarchia di Avalon.
  11. Dopo attenti studi e lunghe riflessioni decido di cedere la mia carica di pretore a Aela Lorud. Mi congratulo con lei per l'inizio del suo nuovo incarico di continuare l'ordine cittadino iniziato dal sottoscritto! Sinceramente, Matias Peretx, ministro degli Esteri dell'Oligarchia di Avalon ed ex pretore di Eduial.
  12. Salve Principato di Etesberg. Stasera, alle 21:00 circa nella nostra capitale Avalon si svolgerà il matrimonio tra il sottoscritto e Dolceluna del regno di Helyon. Siete tutti invitati al lieto evento. Matias Peretx, ministro degli esteri dell'Oligarchia di Avalon e Pretore di Eduial. P.S. Dopo il matrimonio si terrà un combattimento di Boxe con premio gentilmente offerto dalla nostra amata nazione.
  13. Salve Regno di Syurn. Stasera, alle 21:00 circa nella nostra capitale Avalon si svolgerà il matrimonio tra il sottoscritto e Dolceluna del regno di Helyon. Siete tutti invitati al lieto evento. Matias Peretx, ministro degli esteri dell'Oligarchia di Avalon e Pretore di Eduial. P.S. Dopo il matrimonio si terrà un combattimento di Boxe con premio gentilmente offerto dalla nostra amata nazione.