Stardel

Supervisore Grafica
  • Numero post

    4.549
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Numero di giorni vittoriosi

    155

3 Seguaci

Su Stardel

  • Rango
    Figlio dei Superni
  • Compleanno 15/07/1991

Informazioni Profilo

  • Genere
  • Città
    Modena

Accounts

  • Wiki
    Famiglia Stardel
  • Xbox
    St4rdel
  • Minecraft
    Stardel

Community

  • Forgotten Coins
    9

Visite recenti

6.098 visite al profilo
  1. Non ho capito bene cosa intendi con "Le proposte delle diverse città" ma darò la mia: I Namukhan sono interessati solo a ricevere riconoscimento ufficiale da parte di tutte le società "civilizzate" di Karaldur, per difendersi da eventual attacchi e migliorare la propria situazione. Quindi sarà approvata qualsiasi proposta rivolta verso questa direzione. Le schermaglie tra le varie fazioni di Spes interessano poco al namucco medio, che probabilmente a malapena sa dove si trova Spes, ma un accordo di pace tra le parti è nell'interesse di tutti per evitare massacri inutili e favorire lo sviluppo economico e tecnologico di cui la società Nemukhan ha estremamente bisogno.
  2. Certo, se ti piace il gioco "facile" e avere risorse infinite è chiaramente una noia, ma le difficoltà, che vi piaccia o meno, spesso sono una occasione per creare gioco. La scadenza dei cibi aggiungeva un nuovo livello di gestione delle risorse, faceva girare i beni e di conseguenza l'economia (uno stack di carote che dopo 1 settimana scompare ti costringe a procurarti un'altra fonte di cibo, che puoi procurarti per esempio comprandola da qualcuno) e aggiungeva spessore e realismo. A Thorvil per esempio avevamo creato un sistema di raccolta di rifiuti per i cibi scaduti. Certo è solo GDR e ai più sembrerà inutile, ma l'ho comunque trovata una aggiunta interessante. Con Mercato Internazionale pensavo più ad una specie di asta online (tipo wow) dove venditore X mette quello che vuole vendere ad un prezzo che decide lui e acquirente Y puo decidere di acquistare a quel prezzo o proporre una nuova offerta. Per quel che riguarda le fasce climatiche non sono riuscito a trovare i post precedenti a cui ti riferisci, quindi ti chiedo cortesemente di riportare qui quello che avevi scritto (anche per facilitare la lettura agli altri utenti ).
  3. Opinione impopolare: la scadenza dei cibi e le fasce climatiche in quinta era aggiungevano realismo ed erano un ottimo modo di incentivare il commercio. Peccato che mancassero i mezzi per farlo in modo pratico (i mercati nelle stazioni di teletrasporto erano scomodi e obbligavano l'uso di moneta fisica). Di nuovo, sento molto la mancanza di chest shop e del mercato internazionale.
  4. Bentornato!
  5. Nella 7a era che vorrei, ci sono il MARMB e le chest shop
  6. Al Matuul Ibarnadad Stardido, anni fa, in un disperato tentativo di salvare il nostro popolo, affrontai la minaccia modernista a viso aperto, sul loro territorio. Cercai un colloquio con i loro rappresentanti, venni accolto come un criminale sia dai modernisti, sia dai nostri sacerdoti e guerrieri. Eppure riuscii, con il mio sacrificio, a portare pace e scambi tra Akamora e Thortuga. Decenni dopo questo incontro, il mio sforzo è stato vanificato dalla stagnazione dei rapporti diplomatici e dal conflitto interno tra le varie caste, che tornate più assetate di prima, ora addirittura ingaggiano assassini per eliminarsi a vicenda. Io stesso ho rischiato più volte la morte per mano dei sicari del Jabra Khun. Ora abbiamo una nuova possibilità di riallacciare i rapporti con i popoli delle città. Ho sentito che nella città di Niuop si svolgerà una conferenza di pace per risolvere i conflitti che da anni imperversano sul piano. I Namukhan non sono coinvolti in questo conflitto, ma una nostra partecipazione a questa conferenza ci permetterrebbe di ottenere riconoscimento e rispetto tra i kadul. C'è ancora speranza per il nostro popolo. Tussuradad Rimush
  7. Spoiler Se è possibile, vorrei propormi come rappresentante eremita della tribù Namukhan, a puro fine gdr.
  8. Villaggi eremitici/ clan indipendenti/gruppi non affiliati alle altre nazioni potranno partecipare?
  9. Dittatore: AdegheizPaziente: Aconitasi Brontolone:CasinoRCittà: IphaeDinastia: StardelOpera Culturale:Libro dell'Eterea Spiegazione
  10. Dopo la presentazione dell'ambasciatore modernista, Mut Chodala si sentì abbastanza deluso dall'intervento e prese subito parola: "Signor Brodèsko, la sua proposta è sicuramente interessante e sarebbe da folli rifiutare una tale offerta ma io e i miei compagni dasheen ci chiediamo dove si colloca nella vostra scala di importanza la forza lavoro in tutto questo. L' ideologia modernista mi insegna che la tecnologia è importante, certo, ma anche i diritti dei lavoratori sono vitali per evitare l'alienazione. Nella sua presentazione non ha parlato molto di questo aspetto. La chiediamo di illuminarci ulteriormente sui vantaggi che i nostri operai e contadini avrebbero da questo rapporto che lei ci propone." Di tutta altra opinione era invece Deres Kàno che, piacevolmente sorpreso da questa proposta di finanziamento a fondo perduto, stava già contando mentalmente i soldi che avrebbe guadagnato da questa nuova collaborazione. "L'offerta è bellissima, caro TP, posso chiamarla così? Per quel che mi riguarda, non vedo l'ora di collaborare con lei e gli imprenditori thortughesi per fare grandi affari insieme" disse sorridendo l'imprenditore. Poi, rivolgendosi a Chodala: "Ragazzo, condizioni migliori per i lavoratori arriveranno sicuramente! Non c'è fretta sotto questo aspetto. È abbastanza facile capire che più i datori di lavoro e le industrie sono ricche e prospere, più i lavoratori guadagneranno dal proprio mestiere. È una situazione vantaggiosa per tutti! L'alta marea solleva tutte le barche anche le più piccole."
  11. Ricordatevi gli spoiler per il gdr off.
  12. Anche io chiedo il trasferimento dei miei punti sul conto di Thortuga. Grazie.
  13. Negli ultimi anni la società Namukhan era cambiata molto e nuove fazioni erano sorte dalle ceneri del vecchio sistema di caste da tempo abbandonato, ma col progresso erano arrivati nuovi problemi per il Matuul di Akamora, Ibarnadad Stardido, che ora, davanti al neo-nato Concilio Namukhan mostrava uno scenario grigio."Ghajuli (trad. compagni, amici), il nostro percorso verso il progresso sta procedendo ad un buon ritmo ma le casse dello stato sono in perdita, mancano fondi per proseguire la costruzione del tempio e la recente siccità ha portato ad un raccolto a malapena sufficiente a sfamare la popolazione in costante crescita. Servono soluzioni.""Matuul Stardido, tutto questo è un clamoroso errore! Aiutare i draftisti nella costruzione del loro tempo è stata uno sbaglio, sia economico che spirituale, non possiamo accettare che edifichino i loro monumenti eretici nelle nostre terre sacre!" Le parole della sacerdotessa Shali esprimevano tutto il disaccordo della classe clericale per la recente scelta di concedere ai monaci draftisti il permesso di costruire il loro tempio alle pendici del Monte Gand, alla base del quale sorgeva il villaggio di Akamora. Nonostante gli efferati tentativi del clero di arginare il repentino progresso e l'apertura a nuove culture e religioni, viste con molto scetticismo e ostilità, le vecchie tradizioni guerriere e nomadistiche erano state messe da parte a favorire una maggiore apertura al commercio e alla modernità. Le iurte e gli accampamenti provvisori lentamente stavano venendo sostituiti da edifici in muratura più stabili ed efficienti, mentre l'industria mineraria stava timidamente iniziando a puntare gli occhi verso i preziosi giacimenti di carbone dell'isola. L'industriale di origini spesiane, Derès Kàno, era portavoce della nuova classe sociale borghese, figlia dei recenti flussi migratori e del boom economico degli ultimi anni."Per favore, ancora con questo pensieri antiquati. Il piano sta cambiando, dobbiamo accettare il progresso e stare al passo con le tecnologie. Sapevate che a Niuop possiedono macchinari capaci di costruire una palazzina in meno di mezza giornata? Noi invece ci facciamo fermare ancora da queste superstizioni. Per forza i conti sono in rosso." Un moto di dissenso esplose da parte dei sacerdoti nei confronti di Kàno, il quale invece raccolse l'applauso dei pochi industriali presenti. Mut Chodala, rappresentante dei cosidetti "dasheen", la categoria più numerosa composta da contadini, operai e minatori, prese immediatamente parola contro il ricco industriale"Niuop è anche quella che utilizza bambini come manodopera nelle loro fabbriche e concede parola solo ai ricchi, lasciando che i suoi minatori crepino con un piccone in mano! È forse questo l'esempio di civiltà che vogliamo usare?". L'aula improvvisamente scoppiò in una fragorosa litigata tra le varie fazioni. Stardido fu costretto ad intervenire chiamando immediatamente il silenzio."Siamo qui per risolvere i problemi, non per scannarvi a vicenda! Proponete a turno la vostra proposta, civilmente, se ne siete capaci. Altrimenti tacete!""Signor Stardido" l'industriale Kàno prese l'iniziativa "la soluzione a questa crisi è ovvia. Dobbiamo mettere da parte le credenze e incrementare la produzione mineraria. La nostra isola è ricca di giacimenti ma la classe clericale e le lamentele dei minatori ci impediscono di approfittarne." La sacerdotessa Shali seguì subito dopo:"Matuul, dobbiamo sospendere i fondi per la costruzione del tempio draftista e ritornare a pregare i nostri dei. La popolazione è divisa e solo un ritorno alle tradizioni religiose può portare ad una nuova ricrescita spirituale ed econimica. Una nuova età dell'oro è alle porte, dobbiamo solo accettare la benedizione di Lagoth e scacciare questi eretici." Infine, Mut Chodala, terminò la consultazioni:"Compagno Stardido, i nostri mezzi produttivi sono inadeguati e non abbiamo alcun supporto estero. Possiamo anche fare come dicono i miei colleghi Kàno e Shali e chiuderci nel nostro guscio, ma saremo soli ed indifesi contro un piano sempre più agguerrito e avanzato. Thortuga è disposta ad aiutarci e dobbiamo solo accettare le loro offerta. Propongo di invitare qui un loro ambasciatore per discutere meglio i termini di questa alleanza, che sono sicuro porterà beneficio a tutti." Stardido si prese del tempo per pensare e dopo qualche minuto si ripresentò al Concilio."Ho ascoltato le vostre proposte, in particolare quella di Mut Chodala mi è sembrata molto ragionevole. Le relazioni con Thortuga sono da tempo stagnanti, ascoltare quello che i loro ambasciatori hanno da dire potrebbe essere una buona idea a prescindere, ma dobbiamo ricordare anche chi siamo e da dove veniamo. Per questo comprendo anche gli altri punti di vista e prometto di impegnarmi per fare in modo si possa trovare una soluzione accettabile da tutti." Il Matuul sapeva che questa scelta avrebbe provocato altri malumori ma sapeva anche che conciliare le tre fazioni era ormai diventata una impresa impossibile, l'unica speranza era ormai nel supporto estero. Estero che in quel momento aveva il nome di Thortuga.