MrPotterberry

Membri
  • Numero post

    1.097
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Numero di giorni vittoriosi

    25

2 Seguaci

Su MrPotterberry

  • Rango
    Re del Jandùr
  • Compleanno 30/05/1993

Informazioni Profilo

  • Città
    Vault-TEC
  • Interessi
    Tutte le cose che posso fare, costruire, inventare. Ma anche trovare un minuto per me. (Per voi e per gli amici, Tassoni)

Accounts

  • Minecraft
    MrPotterberry

Visite recenti

2.322 visite al profilo

Stato d'animo

  • Depresso
  • Mi sento Depresso
  1. Seduta del Direttorio n°485 - 36 anno dalla Fondazione "Apro questa seduta Straordinaria del Direttorio come richiesto dal Dottor Sorin, nella sua lettera privata che ha inviato qualche giornata fa. Prima di arrivare all'ordine del giorno, però, vorrei illustrarvi dei cambi di dirigenza che l'Ufficio del Rettorato ha disposto: li avrei presentati in una seduta ordinaria, ma temporeggiare oltre mi sembra vano e inappropriato, soprattutto nei confronti dei nostri cittadini. Per questo ho deciso di spostare il Dottor Vapòr, per i suoi meriti in campo scientifico, alla guida di Sistemi Avanzati, ponendo fine al criticato controllo dell'SSRI su tale reparto. Il posto occupato da Vapòr alla guida di Biotecnologie verrà assunto da questo momento dal Dottor. Lividain, per i suoi meriti accademici e scientifici in quel campo di ricerche. Detto questo, e dando il benvenuto al Dottor Lividain all'interno del Direttorato, andrò ad elencarvi in modo puntuale le materie all'ordine del giorno di questo Direttorio. Sorin ha richiesto la nostra attenzione su: - L'abbandono del partito collaborativista. - L'oscuramento delle religioni nelle lezioni scolastiche e minor peso della storia antecedente all'Istituto. - L'educazione del giovane scienziato - Abbandono totale della lingua spesiana - Progetto Genov Per quanto riguarda il punto primo, tendo a considerarlo fuori dalle attenzioni di questa sede: la situazione internazionale è grave, sicuramente, ma chiuderci all'Esterno ora, vorrebbe dire condannare le vite di molti ad una morte certa senza alcun aiuto verso il Protettorato. Questo vale anche per l'abbandono della lingua spesiana, il denai, che non faciliterebbe per niente gli scambi commerciali, culturali e scientifici con l'Esterno. Ad ogni modo, se qualcuno di voi ha qualcosa da aggiungere riguardo queste prime materie, e vuole apportare la sua valutazione critica, sono aperto ai pensieri di tutti.
  2. Dottor Sorin, intanto vorrei chiederle cosa la spinge a mandarmi una lettera in modo così frettoloso, ma vorrei inoltre scusarmi per il ritardo con il quale le rispondo. Per l'Ufficio del Rettorato, una riunione straordinaria non è di nessun intralcio alla particolare situazione che stiamo vivendo, per questo accetto la sua proposta di buon grado e fisso la riunione entro questa settimana. Il Rettorato si ritiene comunque il potere di effettuare modifiche all'ordine del giorno da discutere. In fede, Richard Potterberry Rettore dell'Istituto di Tecnologia di Karaldur Direttore del Reparto di Servizi Segreti e Relazioni Internazionali
  3. Richard non era mai uscito dall’Istituto, in tutto quel tempo: le questioni che rendevano necessario prelevare o saccheggiare dall’Esterno erano brillantemente eseguite dagli Agenti Predatori del Reparto di Servizi Segreti e Relazioni Internazionali. Avrebbe voluto uscire, calpestare l’erba gelata dell’isola di Ardelu, raccogliere una manciata di neve e mangiarsela in un sol boccone come faceva in gioventù. Non avrebbe mai pensato che la sua prima volta sarebbe stata in una circostanza così nefasta come quella. « Rettore, tutto regolare?» chiese Keyne appoggiando la mano inguantata sulla spalla di Potterberry. Richard annuì: all’interno della tuta PerMat, tutto appariva ovattato, come se stesse succedendo al di fuori della sua coscienza e fosse solo un mero testimone. « Dottor Vapòr, aggiornamenti?» cercò di urlare al collega poco distante, che si avvicinò lentamente. « L’intera zona è stata ovviamente abbandonata in estrema fretta. Dietro quegli edifici ci sono un paio di pire funerarie, ovviamente spente. Fortunatamente abbiamo questi filtri, se no ci sarebbe stato da divertirsi, con l’odore.» La tuta, la nuova invenzione frutto della collaborazione tra il Reparto di Sistemi Avanzati, Biotecnologie e Sistemi Militari, era stata sufficiente per convincere tutto il Direttorio ad intraprendere una missione ad elevato rischio per tutti i partecipanti: indagare sulla “Zona Zero” dell’epidemia che aveva colpito le regioni limitrofe a Spes mesi prima, degenerata poi nella piaga che stava mettendo sotto assedio l’intero Karaldur. « Nessuna biblioteca, Richard.» esordì il Dottor Sorin comparendo nella piccola piazza del villaggio, « Prenderò due Predatori e farò una rapida ispezione di alcune delle strutture fondamentali per la vita cittadina: la clinica e la casa del medico, la casa del borgomastro e il mercato, sempre che questi trogloditi ne avessero uno.» « Keyne, gli scienziati di Sistemi Avanzati hanno fanno menzione di qualcosa in particolare?» chiese il Rettore vedendo allontanare Sorin tanto velocemente com’era comparso, al seguito di due Predatori. « Avevano una tecnologia estremamente limitata ad una vita rurale, Rettore. Non possiamo fare altro che non sia aspettare di trovare qualcosa di interessante, e intanto stanno campionando tutto ciò che trovano.» « Ottimo, voglio una campionatura di aria, acqua del pozzo e tutto il cibo che riuscite a trovare. Per quanto riguarda il cibo, date la priorità a quello parzialmente mangiato e abbandonato, anche se ammuffito.» Keyne annuì, sbracciandosi poi con alcuni scienziati che sostavano poco distanti. « Abbiamo scomodato una quarantina di scienziati e altrettanti Predatori, Richard.» sbuffò Vapòr issando il secchio di legno colmo di acqua dal pozzo al centro della piazzola, « Se c’è qualcosa, lo troveremo.» « Vorrei poter avere meno pensieri e più certezze, Vapòr.» L’atmosfera dell’Istituto, i giorni successivi, era carica di tensione: tutti i dipartimenti lavoravano all’unisono, all’interno della zona isolata, su tutto ciò che era stato ottenuto dall’analisi sul campo dei resti del primo villaggio colpito dalla pestilenza. Il flusso di rapporti sottoposti al Rettore era quasi incontrollabile, e costringeva un già provato Richard ad orari inumani. « Sorin, mi dispiace aver posticipato la nostra tradizionale cena, ieri sera, ma era necessario.» gli disse vedendolo entrare di soppiatto nell’ufficio. Il Direttore di Scienze Umanistiche scosse la mano, per niente seccato, e appoggiò un libretto sulla scrivania, sopra ad una pila di fogli in disordine. « Cos’è, questo?» « Si dà il caso che nella mia veloce disamina degli alloggi del medico del villaggio, io abbia trovato il suo diario. E’ leggermente rovinato, ovviamente non ci si poteva aspettare di meglio da quei bu… » « La prego di tagliare corto, Sorin.» « Oh, certo. Come dicevo è il diario del medico, vi sono appuntate cose interessanti, soprattutto la lista degli appuntamenti, ed alcuni sono quantomeno sospetti. Ne ho fatto preparare una copia.» « Molto bene. Dia l’ordine ad un Predatore di preparare tutto ciò che abbiamo raccolto e di inviarlo immediatamente al Protettorato. E il lavoro di ricerca dei Dipartimenti coinvolti deve comunque proseguire, non voglio interruzioni o rallentamenti.
  4. Istituto di Tecnologia di Karaldur - UFFICIO DEL RETTORATO - ARCHIVIAZIONE STRAORDINARIADati i tempi bui e la rilevanza vitale della ricerca , la tuta, specifiche tecniche e sistema di produzione vengono sottoposti ad un livello di archiviazione straordinario di I1 (stud-lav SOLO ISTITUTO) - I2.Il Rettore spera che questi sforzi del Reparto di Biotecnologie siano in grado di arginare la terribile epidemia che sta mietendo molti colleghi. L'Archiviazione Straordinaria potrà essere oggetto di modifiche future.Il Rettore.