Adegheiz

Supervisore Karaldur
  • Numero post

    3.726
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Numero di giorni vittoriosi

    85

3 Seguaci

Su Adegheiz

  • Rango
    Figlio dei Superni
  • Compleanno 01/12/1992

Accounts

  • Website URL
    http://www.videogamezone.eu
  • Minecraft
    Adegheiz

Visite recenti

2.652 visite al profilo

Stato d'animo

  • Spento
  • Mi sento No.
  1. Presentazione candidatura al ruolo di Presidente Modulo C-95 Nome (GDR): Marazio Cognome (GDR): Adegheiz Discorso di presentazione (massimo 8 righe): Cari compagni e compagne del Partito -o ciò che ne rimane- avviso che, per rispetto della nostra Ideologia, non sarò breve. La nostra gloriosa Nazione, una volta fulgido esempio di mirabile prodezza e grandezza dello spirito modernista, è da tempo ormai sul viale del crepuscolo. La corruzione delle usanze e dell'Ideologia di Uguaglianza e Libertà che i nostri avi hanno abbracciato, la concussione reiterata di altre nazioni accompagnate da idee ben lontane dalla grandezza Modernista -per non dire diametralmente opposte-, e la nostra inerzia dinanzi al marciume e al disfacimento fisico, ideologico e morale della Nostra Repubblica, inquinata e avvelenata da suddette interferenze, hanno gravemente danneggiato la nostra cultura e il nostro spirito. È mia intenzione quindi combattere questo disfacimento con le parole, con i fatti e con una dura contrapposizione verso coloro che hanno corrotto la nostra forza ed il nostro Ideale, sia fuori che dentro la nostra Nazione, impegnandomi a seguire fino in fondo la via del Modernismo come indicata nella Fenomenologia del Potere, lottando contro gli odiosi governi Monarchici che ancora oggi sopravvivono e ci riempiono di veleno mistificando la loro vera natura. Per questo io, Marazio Adegheiz, mi candido al ruolo di Presidente della Repubblica Modernista. Gloria alla Repubblica di Sant'Elio! Gloria al Modernismo!
  2. L'assemblea era per lo più distratta, i membri disinteressati all'argomento. Ben poco si era detto, a parte qualche partecipante più informato, e oltre a qualche intervento più profondo si ci era iniziati a perdere nelle frasi di rito dopo pochi minuti. Un giovane uomo poco sotto la trentina decise finalmente di alzarsi e prendere la parola. le labbra sottili, la pelle olivastra e gli zigomi importanti tradivano la sua antica discendenza. Il vestiario, con un fazzoletto con la bandiera rossa con la stella gialla, vecchio di quasi 100 anni e saldamente legato al braccio, sopra il vestito buono, ne dichiarava l'identità in maniera univoca. Marazio Adegheiz, l'ultimo discendente degli Adegheiz ancora in vita, stava straordinariamente prendendo la parola. "Compagni dell'Assemblea, Mi rivolgo a voi prendendo per la prima volta parola in Assemblea e rompendo il silenzio politico nel quale la mia famiglia si è chiusa per più di 60 anni. Ciò che la mia bisnonna chiese a mio nonno prima, ed a mio padre poi, fu di uscire dalle scene per lasciare che il popolo di Sant'Elio imparasse a trovare un equilibrio abbracciando l'ideale Modernista. Ciò non è successo. La mia famiglia ha sempre seguito con attenzione gli sviluppi della politica e partecipato con il proprio voto e la propria opinione. Mio nonno ha visto tradire gli ideali della rivoluzione per la quale la mia famiglia ha dato tutto, quando ci siamo alleati con i monarchici Denraki. Facemmo un compromesso, e tradimmo i nostri ideali. "È la nostra unica possibilità di salvezza", pensò mio nonno ai tempi. "Ci è stata data una grande opportunità" disse qualcuno dopo la guerra. "Abbiamo commesso un grave errore" dico oggi io. Mio padre ha visto l'ideale Modernista, già tradito, venire infine pugnalato dall'inerzia politica e amministrativa della Repubblica. Ha visto la morte civile di questo Stato. Ha visto un povero vecchio disabile avere negata la possibilità di vivere una vita migliore dal nostro vergognoso sonno burocratico. Io ero ancora poco più che bambino, ma ricordo il volto di mio padre. La delusione nei suoi occhi, il tradimento nel suo cuore. Io oggi sto guardando il Modernismo, infine, morire. Dopo essere stato tradito e pugnalato, stiamo vedendo il nostro ideale sanguinare a morte, unicamente a causa della nostra incapacità di agire. Davvero compagni e compagne, c'è qualche dubbio su da che parte stare? Aralia era una tiranna, come tutti i Protettori di Spes. E se ora che si è liberato dalle grinfie della tirannia, il popolo chiede la rivoluzione, che Thor ci fulmini tutti se non andiamo a offrire tutto il nostro sostegno economico e militare a chi vuole creare un mondo migliore. Sotto l'egida del Modernismo, ovviamente. Ragione per la quale propongo di incontrare i capi dell'ESPEDIL, valutare la loro fedeltà alla causa ed al benessere del popolo Spesiano e supportarli SENZA SE E SENZA MA. Ricordo inoltre a tutti i presenti che la lotta armata è un diritto irrevocabile di qualsiasi popolo oppresso, come lo furono i nostri avi. Mi rivolgo a voi in particolare, Compagno Guillermo. Non si fanno compromessi per la rivoluzione." Il giovane si sedette di nuovo, guardandosi intorno con un'aria seria e corruciata.
  3. IMPORTANTI AGGIORNAMENTI PER IL PARKOUR!
  4. AGGIORNAMENTI! Abbiamo cambiato un po' di cose generali per rendere più agevole l'esperienza parkour ed evitare qualche sgradevole bug segnalatoci oggi: -La Zona Parkour ora presenta un perenne effetto di Mining Fatigue (abbiamo tolto le particelle visibili). -I player all'interno della Zona Parkour non subiranno più gli effetti della fame -I player che moriranno durante il parkour ripartiranno direttamente da sopra l'albero. -Dopo la scalata iniziale si dovrà passare su una pressure plate che tipperà i player, setterà il respawn sopra e CANCELLERA' COMPLETAMENTE I LORO INVENTARI! -È stata predisposta una uscita nella lobby per portare a casa i premi in sicurezza dopo aver completato un percorso. Nella giornata di oggi è stato completato il Parkour Difficoltà Supernica dall'Utente Alex_Rog! Non demordete però, ci sono altri premi unici ad aspettarvi, in quanto la Difficoltà Adegheiz e la Difficoltà DarkSouls sono ancora inviolate, ed i rispettivi premi (due frammenti di Elytra ed una Elytra intera!) sono ancora lì che vi aspettano! Ed il Buon Alex (forse perché preso dallo spirito del natale, o forse perché aveva l'inventario pieno e voleva liberarsi ) ha deciso di lasciare qualche libro enchantato come omaggio per il prossimo che completerà il parkour Supernico. Che aspettate quindi? Andate a dimostrare di che pasta siete fatti!
  5. Ecco qualche esempio per far capire cosa intendiamo: https://imgur.com/a/uI0g4
  6. Salve Niuopiani. Recentemente abbiamo avuto modo di constatare che in città sono stati eseguiti numerosi claim in maniera inusuale, collegando diverse aree con claim di dimensioni significative tramite cordoni spessi un blocco, creando forme e geometrie che escludono parte consistente del territorio cittadino. Cito il Regolamento Politico ed Economico, Capitolo 5, sezione A "Le città sono libere di reclamare il proprio territorio cittadino nelle modalità che preferiscono, con la proibizione, però, di lasciare zone non reclamate circondate da territorio cittadino. " Tale metodo di claim è in contrasto con la suddetta, ed abbiamo già provveduto in passato a far regolarizzare i claim ad altre città che avevano tentato la stessa pratica. Per questo motivo, lo staff richiede l regolarizzazione dei claim entro due settimane (con un'altra di derogai n caso di impedimenti effetivi e concreti). Come metodo di risoluzione suggeriamo: 1-Il claim delle zone non plottate tra gli edifici in città, utilizando gli edifici più esterni come "confine" della città 2-La trasformazione degli edifici più lontani in outpost 3-La costruzione di strade claimate delle dimensioni di tre-quattro blocchi che colleghino gli edifici fuori citta ma comunque abbastanza vicini al centro urbano (entro 50 blocchi circa) Lo staff è inoltre pienamente disponibile a qualsiasi aiuto tecnico o chiarimento durante la risoluzione della questione, ed io personalmente mi offro per aiutarvi nel trovare soluzioni che abbiano il minor impatto economico possibile su breve e lungo termine.
  7. Ho dato una lettura veloce, e mi limiterò a chiarire alcuni punti che sono abbastanza oscuri e che non ho visto ben afferrati in generale. Sarà un attimo un piccolo riassunto per tenervi aggiornati in generale ed evitare argomenti Off Topic: 1. Durante la guerra il server stava benissimo. Avevamo 20 TPS fissi e non abbiamo avuto nessuna problematica di connessione. Tutto il freeze ed il calo di frame subito da alcuni era a livello client. 2. Il peso al client a quanto pare non è dovuto solo ai revolver, ma anche ai drop a terra. Quindi c'entra in parte maggiore il vanilla in questo problema. Vedremo di ovviare in qualche modo al problema. 3. Io e qualcun altro con un computer con poca ram e poca potenza grafica e di processore non abbiamo avuto grossi problemi, stranamente (io svolazzavo sopra di voi in vanish e gm3 e ho sperimentato qualche freeze e calo solo verso la fine della battaglia, agli ultimi 5-10 minuti, quando c'erano parecchi drop e frecce a terra). A questo punto potrebbe essere che qualche impostazione grafica di alto livello, la presenza della optifine o la rendering distance oltre una certa soglia potrebbero avere un ruolo nello scatenare questi fenomeni. Probabilmente faremo dei test anche in questo senso.
  8. Questo messaggio non può essere visualizzato perché si trova in un forum protetto da password. Inserisci Password
  9. Questo messaggio non può essere visualizzato perché si trova in un forum protetto da password. Inserisci Password
  10. Questo messaggio non può essere visualizzato perché si trova in un forum protetto da password. Inserisci Password
  11. Ciao Diego, ti spiego brevemente qual è la prassi in questi casi: Premetto: se avete effettivamente una spia a Thortuga, comunicamene il nome in privato. Provvederò a verificare, e se questa persona avrebbe verosimilmente accesso ai dati in questione e mi confermerà il suo ruolo di spia per quanto mi riguarda il GdR potrà essere tranquillamente approvato. Il nome lo dovrai comunicare solo a me e a nessun altro staffer. Io manterrò il massimo riserbo sulla cosa e non lo comunicherò a nessun'altro. Inoltre comunicarmi l'esistenza effettiva della spia non cambierebbe in nessun modo la vostra situazione attuale, visto che nella missiva ammettete di averne e visto che a nessuno e per nessun motivo ne comunicherei l'identità. Sareste solo legittimati a proseguire su questa linea di GdR. Ricordatevi in ogni caso che parliamo di una denuncia privata di un privato cittadino, e che non è pubblica in senso lato, essendo appunto coperta dal diritto alla privacy. Nonostante possa essere controintuitivo, per lasciare la gente libera di poter scrivere pubblicamente i propri GdR nazionali, la prassi è che se qualcuno dice che quel GdR non lo può conoscere nessuno fuori dalla nazione, vuol dire che non lo può conoscere nessuno fuori dalla nazione, e basta. Questo nasce per la necessità di tutelare gli scrittori nel proprio GdR domestico e lasciare piena libertà di ruolare come si preferisce all'interno della propria sfera di conforto senza conseguenze. Questa regola di bon ton la abbiamo già fatta applicare per quando riguarda il KIT e si applica a qualunque città, compresa Thortuga e compresa ovviamente anche Dragonia, e continueremo a farla applicare per qualunque altro soggetto politico, in modo da poter far scrivere anche GdR controverso o riservato in ON, ma che si vuole condividere in OFF, senza timore sul forum. Non possiamo quindi approvare questo tipo di approccio in GdR ON e OFF, per i già sopracitati motivi ed alle sopracitate condizioni. Specifico che non entro nel merito delle motivazioni e della coerenza interna. A me interessa solo che non venga utilizzato materiale flaggato come privato da un'altra nazione, per il resto siete liberi di perseguire l'approccio che preferite. Mi spiace in ogni caso che ci debbano essere tutte queste difficoltà, e spero in una risoluzione rapida e puntuale che soddisfi o comunque sia chiara alle parti.
  12. -Epidermide: Lieve Rush Cutaneo, arrossamento della zona, lieve dermatite autolimitante. -Ferita Infezione di moderata entità, autolimitante. Il paziente presenta febbricola dopo due giorni e lamenta dolore. -Bocca Il paziente si rifiuta di sottomettersi all'amministrazione dell'esperimento. Il paziente viene obbligato alla compliance. Il paziente lamenta un sapore disgustoso e viene tenuto sotto osservzione. Non si osservano effetti a lungo termine. -Tessuto oculare Il paziente sviluppa rapidamente una infezione alla congiuntiva. L'infezione prosegue per due settimane risolvendosi senza conseguenze evidenti per la vista del paziente. -Tessuto intestinale umano Dopo due ore dall'immissione dei batteri il paziente presenta alcune scariche di diarrea. L'emissione irregolare di feci liquide continua per altri 2 giorni, risolvendosi spontaneamente. Muffa A: La muffa A viene rapidamente eliminata dai batteri, che continuano a proliferare fino all'esaurimento dello spazio. Muffa B: La muffa ed i batteri continuano a crescere fino ad una situazione di equilibrio. Entrambi sembrano proliferare più rapidamente nelle zone in cui la colonizzazione è reciproca Muffa C: la muffa ed i batteri colonizzano tutto lo spazio disponibile finché le colonie non si incontrano. La muffa cambia colore ed inizia a proliferare verticalmente, mentre la crescita delle colonie sembra essere reciprocamente inibita sulla linea di confine. -Freddo (-60° E): La colonia viene congelata e portata a -60°. L'attività della colonia si ferma. Al ritorno alla temperatura ambiente si osserva una lenta ripresa della moltiplicazione batterica in alcune zone della colonia. -Freddo (-40° E): La colonia viene congelata e portata a -40°. L'attività della colonia si ferma. Al ritorno alla temperatura ambiente si osserva una lenta ripresa della moltiplicazione batterica in alcune zone della colonia. -Angurioaurina: La moltiplicazione batterica continua normalmente. La crescita continua anche dopo aver occupato tutto lo spazio disponibile sul vetrino, fino alla rottura dello stesso dopo una settimana. L'osservazione continuata non rileva alcuna differenza con le colonie normalmente nutrite se non una mancata inibizione per la mancanza di spazio da parte della colonia. -Gastoprofene: La moltiplicazione batterica prosegue in maniera notevolmente più veloce. Dopo due giorni di continua applicazione del principio attivo e del nutrimento, si osservano batteri di forma irregolare e dimensioni aumentate notevolmente. Vengono inoltre osservate numerose fusioni tra le cellule batteriche. La colonia presto occupa tutto lo spazio disponibile, rompendo il vetrino ed iniziando a moltiplicarsi incontrollatamente sul banco del laboratorio, assorbendone il materiale al proprio interno. Viene avviata la procedura di evacuazione standard. Il team di decontaminazione inviato rinviene uno Slime rossastro di piccole dimensioni tra gli strumenti danneggiati, catturandolo senza grosse difficoltà. Unanimamente i ricercatori hanno deciso di soprannominare la creatura Bob. -Aceto: Il laboratorio è momentaneamente inservibile per ulteriori test -Sale: vedi sopra -Zucchero: vedi sopra -Urina: vedi sopra La crescita batterica è fortemente limitata inizialmente, dopo qualche ora continua la moltiplicazione ad una velocità più bassa. Si registra l'emissione di piccole quantità di gas vari, che aumentano lievemente la pressurizzazione del contenitore. Il paziente dopo l'immissione della colonia lamenta un improvviso malore e sviene. Le condizioni del paziente crollano improvvisamente, con un crollo della pressione e stato di shock. La flebo viene inoculata dopo pochi secondi, con scarsi risultati. Il paziente inizia a sanguinare profusamente dalle gengive e dagli orifizi e muore dopo pochi minuti durante una crisi convulsiva. Entrambi i risultati sono sovrapponibili con l'esperimento BAC12 Risultato ssovrapponibile con l'esperimento BAC12 ------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------ Non si osservano nei campioni differenze evidenti anche dopo un lungo periodo di incubazione, a parte una piccola quantità di piastrine ingrossate e di forma irregolare. Soggetto 25, Maschio di 25 anni, 85 DalG (Kg), 1,80 daM (Cm): Nonostante un lieve miglioramento della sintomatologia, il soggetto muore dopo una grave crisi convulsiva. Soggetto 27, Femmina di 23 anni, 56 DalG, 1,64 daM: Il soggetto ha un decorso lieve della patologia e non entra nella fase allucinatoria. La guarigione avviene senza reiquati o complicanze. Soggetto 28, Maschio di 13 anni, 43 DalG, 1,67 daM: Il soggetto mostra un decorso più lento fino ai sintomi allucinatori, dopodiché lo stato psicofisico precipita. Il soggetto muore conseguentemente ad una crisi respiratoria. Soggetto 30, Femmina di 8 anni, 32 DalG, 1,34 daM: Il soggetto presenta un decorso estramente lieve della patologia. Il soggetto rimane ubidiente e collaborativo per tutto il decorso, e guarisce senza manifestare i sintomi allucinatori. Soggetto 26, Maschio di 45 anni, 83 DalG, 1,77 daM: Il soggetto mostra un decorso lento fino ai sintomi allucinatori. Durante il decorso della malattia le sue condizioni rimangono comunque stabili. Il soggetto guarisce con un lieve deficit di forza al braccio sinistro. Soggetto 29, Femmina di 46 anni, 67 DalG, 1,70 daM: Il soggetto ha un decorso lento della malattia. Entra nella fase allucinatoria e riesce a superare comunque la patologia senza conseguenze a lungo termine a parte un lieve acufene all'orecchio destro. Soggetto 30, Maschio di 76 anni, 65 DalG, 1,75 daM: Nonostante l'apparente fragilità, il soggetto manifesta una malattia in forma lieve. Manifesta un solo evento allucinatorio senza altre conseguenze. Nessun nuovo deficit riportato oltre ai precedenti dovuti all'età. Soggetto 32, Femmina di 74 anni, 60 DalG, 1,68 daM: Il soggetto si aggrava rapidamente giungendo alla fase allucinatoria. Il soggetto giunge a morte per arresto cardiaco durante un episodio allucinatorio in cui manifestava grande timore per entità irreali. Tutti i soggetti manifestano un normale decorso della malattia, con la notevole eccezione del soggetto 44 che rimane sano. Durante la disinfezione della parte 3, i vapori dell'alcol durante l'ebollizione prendono improvvisamente fuoco. Una piccola esplosione coinvolge i ricercatori del laboratorio, con 3 feriti lievi ed uno grave. (Suggerisco di ruolare un procedimento disciplinare per il genio che ha deciso di far bollire l'alcol su una pentola @livid ) Parte 1: Fiala A - Gastoprofene: La cellularità del sangue aumenta lievemente, per poi mantenersi stabile. Nel sangue si manifestano alcune cellule di grosse dimensioni, polinucleate, citologicamente molto simili a quelle osservate nel Sistema Nervoso dei soggetti infetti. Fiala B - Angurioaurina: Il sangue infetto non sembra subire alterazioni. Si osserva un notevole rallentamento della normale decomposizione e deterioramento. Fiala C - Aurocarotene [Pozione d'invisibilità]: Non esiste la pozione dell'invisibilità in GdR ON. Se è la pozione per la visione notturna non ha alcun effetto visibile. Fiala D - Glicina [Pozione di velocità]: Nessun effetto visibile sui campioni Fiala E - Leprodestrina [Pozione di salto]: Come sopra Fiala F - Vampoprofene [Pozione di forza]: Come sopra Parte 2: 100% Angurioaurina: La malattia progredisce lentamente. Il soggetto manifesta una forma lieve e non progredisce fino alla fase allucinatoria. Il soggetto guarisce senza conseguenze a lungo termine. 100% Aurocarotene: La pozione invisibilità non esiste in GdR ON. Se è la pozione per la visione notturna il soggetto riporta una visione migliorata per tutta la durata dell'esperimento, ma la malattia prosegue normalmente aggravandone le condizioni fino alla morte. Il soggetto riporta allucinazioni più nitide. 100% Glicina: Il soggetto riferisce una maggiore coordinazione occhio mano. La condizione mentale del soggetto si aggrava rapidamente dopo l'insorgere della fase allucinatoria e muore durante una crisi convulsiva particolarmente feroce. 100% Leprodestrina: Il soggetto riporta una maggiore resistenza alla fatica fisica per tutta la durata dell'esperimento. Il soggetto passa attraverso tutte le normali fasi della malattia e sopravvive con una amnesia anterograda riguardante gli ultimi 6 mesi. 100 % Vampoprofene: Il soggetto riporta un aumento della forza fisica durante il trattamento. Apparentemente docile, il soggetto approfitta di una distrazione per strappare le cinghie, sopraffare una guardia e scappare dal cella. Il contenimento della minaccia viene rapidamente ristabilito terminando il soggetto. L'area dei test è chiusa per un'accurata disinfezione. Due guardie risultano infettate dal Morbo e lasciate in quarantena. 50% Gastoprofene, 50% Angurioaurina: Vedi sopra 50% Gastoprofene, 50% Vampoprofene: Vedi sopra 50% Gastoprofene, 25% Vampoprofene, 25% Angurioaurina: Vedi sopra L'animale Il cane inizia a guarire rumorosamente, si accascia e muore poco dopo Praticamente come sopra. Cambia guaire con grugnisce Non si osserva alcun apparente risultato, a parte la presenza di alcune piastrine di forma irregolare e dimensioni aumentate. Gli organismi muoiono rapidamente nel terreno di coltura standard, indipendentemente dalla quantità di nutrienti utilizzati. La ferita guarisce secondo i normali tempi fisiologici
  13. Come dicevo prima, io propongo il sistema Thoringrad, che è anche quello "Tradizionale": L'Assemblea ha potere Legislativo e Giuridico, il Segretario ha potere Esecutivo e Legislativo, il Presidente è garante del sistema. Il Segretario (o chi per lui, nel caso dei Sottosegretari) può emanare, con il tacito consenso dell'Assemblea, dei decreti con forza di legge. Se qualcuno nell'Assemblea risulta contrario (anche solo una persona) si procede alla votazione del decreto in questione. Il sistema ci viene utile perché ci evita di votare per le cose per le quali sappiamo già di avere una maggioranza bulgara, e mantiene sostanzialmente invariato l'equilibrio dei poteri snellendo il sistema. In sostanza funziona come la Legge Delega, solo che si attiva automaticamente su qualsiasi decreto-legge promulgato da più di una settimana senza l'opposizione attiva dell'Assemblea: il Segretario esercita quindi il potere Legislativo, solo a patto che ci sia l'approvazione dell'Assemblea. Si, mi rendo conto che nella vita reale non avrebbe molto senso, ma questa non è la vita reale e quasi tutte le nostre votazioni su leggi e varie hanno una percentuale di approvazione del 100%, quindi nel nostro sistema ha perfettamente senso ed è estremamente funzionale. PS: L'ho scritta io la pagina di Pensiero Modernista, e questo modo di fare non viola in nessun modo il Modernismo, ne è anzi tradizione Il Potere legislativo del Segretario deriva sempre e comunque dall'Assemblea che lo ha eletto, ed è all'Assemblea sottoposto. Quindi tutto apposto. PPS: Potremo inserire limitatamente la proposta di Brodsko. Nel senso che, oltre ai normali metodi legislativi, se accade un fatto che nel senso comune è considerato criminale ma per qualche motivo non è coperto dal codice civile o penale, l'Assemblea potrebbe essere convocata per giudicare il fatto e creare una legge ad hoc.
  14. Juna era presente quel giorno, come a volte capitava quando la sua salute glielo permetteva. Questa giornata in particolare però non era una di quelle, ed aveva insistito con adamantina tenacia con il suo medico per essere presente. Le ferite di guerra l'avevano progressivamente costretta su di una sedia a rotelle per la maggior parte del suo tempo, e doveva solo alla dedizione di suo figlio Majos le sue occasionali apparizioni in assemblea. Preso il suo posto in fondo, spesso si limitava ad ascoltare e votare rimanendo in silenzio il più delle volte. Ormai i Thortughesi avevano da tempo imparato a fare a meno della sua guida, e con suo grande orgoglio erano diventati un popolo forte e fiero esempio dei benefici del Modernismo. Ma come una madre con i propri figli, a volte anche la vecchia Juna, per quanto naturalmente schiva al dibattito politico, si sentiva in dovere di intervenire. Per questo alzò la mano, con sorpresa di suo figlio e degli altri tesserati. Al cenno del Segretario il silenzio scese in sala. "Vorrei iniziare con una premessa..." Disse la Comandante, con una voce roca, rovinata dall'età e dai numerosi sigari fumati. "Sono fermamente convinta che il Compagno Tesserato Piriños sia un pericoloso estremista, ed il Connalib un'orribile e deviata organizzazione che sfida l'autorità del Partito, come già evidenziato dal nostro Presidente. Ed è per questo raccomando al Segretario una votazione per la dissoluzione immediata dell'associazione. Non perché ce lo abbia ordinato un corrotto figlio di una cultura traditrice della causa Modernista." Juna chiuse gli occhi qualche istante. Ora arrivava la parte difficile. Si fece forza ed afferrò il suo bastone e si alzò con difficoltà in piedi, presto soccorsa da suo figlio Majos. "Ma su una cosa il Compagno Piriños ha indubbiamente ragione: siete una manica di codardi." Un brusio si diffuse per la sala, che si ritramutò in silenzio quando la vecchia guerriera riprese a parlare, con lo sguardo dritto sullo spalto del governo. "Segretario, io so che siete una persona onesta e coerente; un buon uomo, amministratore e soprattutto modernista. Per questo ho votato per voi, e per questo sono contraria alla sfiducia nei vostri confronti. Ma non per questo mi sono alzata per parlare oggi, dopo tanto tempo, davanti all'Assemblea. Il mio timore, la mia motivazione, è che temo abbiate smarrito la via." Le gambe consunte tremolarono un attimo nella posizione precaria, mentre Majos al suo fianco teneva preoccupato l'anziana madre per il braccio. "Dobbiamo chiederci: cosa è che ci rende Modernisti?" Si fermò un attimo, lasciando il tempo ai membri dell'Assemblea per rispondersi mentalmente. "Forse la ricerca della pace? Del prestigio internazionale?" Juna scosse la testa con una lieve espressione di disgusto. "Se io avessi pensato così, saremmo ancora tutti servi di un Re Synesthesy e dei suoi lacché. Saremmo servi di gente come i Padri Fondatori di Niuop!" Gli occhi stanchi della Comandante si accesero del fuoco che i più anziani poterono vedere già bruciare duranti i suoi discorsi nella Fossa, quando la situazione era disperata e tutto sembrava perduto. "La ricerca della Verità, della Libertà, della GUSTIZIA ci rendono Modernisti!" Si fermò a prendere fiato qualche istante, inalando profondamente. "E vi sembra Verità la disgustosa versione dei fatti propinataci da Niuop? Vi sembra Libertà che un uomo debba morire solo perché esprimeva le sue convinzioni politiche? Vi sembra Giustizia che il colpevole di tale misfatto rimanga impunito, e peggio ancora!" Un'espressione di amarezza e di disgusto riempì il volto di Juna. "Vi sembra Giustizia che un innocente venga ucciso senza colpe e senza processo, in territorio straniero? Un'innocuo, innocente pover'uomo. Uno studioso, un tesserato, un amico!" Una lacrima solcò il viso della Comandante, che si rivelò, per un'istante solo, ciò che era. Una debole vecchia, relitto di un glorioso passato, il cui corpo non era più adeguato alla fiamma che bruciava nella sua anima. "Vi sembra Giustizia il ricatto morale e politico che i porci traditori di Niuop ci propinano come "accordo"?". L'anziana Comandante scosse ancora la testa. "Non lo sono, ve lo dico io. Io che la Verità, la Libertà e la Giustizia non le ho sempre avute e godute. Io che ho dovuto combattere per ottenerle." Si rivolse ancora una volta al Segretario. "Compagno Frenkiovic, nonostante sia stata una buona sostenitrice del vostro operato, credo che questo conflitto sia stato mal gestito da voi e dal Sottosegretario agli Esteri. Non avete dimostrato coraggio, polso e fermezza, vi siete fatti scavalcare da dei volponi. Avete tenuto in più alta considerazione la Pace rispetto alla Verità, alla Libertà, e soprattutto alla Giustizia. Quello che abbiamo ottenuto è quindi frutto di un artificioso e vergognoso accordo, che fa rivoltare nella tomba chi ha combattuto in passato per i valori Modernisti." Majos sostenne la madre più saldamente, ora che sembrava esausta. "Metto quindi in chiaro che eserciterò il mio diritto di tesserata per oppormi a questa decisione internazionale e metterla ai voti dell'Assemblea, nel caso dovesse essere perseguita questa direzione." Juna Juanita Adegheiz y Ivanova fissò quindi negli occhi il Segretario Frenkovic, con un ultimo deciso sguardo. "Ho finito Segretario, ma ho un'ultima cosa da ricordare a tutti i Compagni: La Giustizia non è concessa. È dovuta."