Cinna95

Membri
  • Numero post

    4.503
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Numero di giorni vittoriosi

    19

Su Cinna95

  • Rango
    Figlio dei Superni
  • Compleanno 13/10/1995

Informazioni Profilo

  • Città
    Messina

Accounts

  • Wiki
    Casata Cinna
  • Steam
    Cinna_95
  • Skype
    alessio.sacca
  • Minecraft
    Cinna_95
  • Blizzard
    Cinna#2890

Community

  • Forgotten Coins
    10

Stato d'animo

  • Stanco
  • Mi sento Stanco
  1. Popolo cinese, In molti di voi nei giorni passati non siete stati soddisfatti delle manovre che ha attuato il governo attualmente in carica e per questo verranno anticipate le elezioni, chiedo a tutti di non sfogare come successo di recente la vostra rabbia contro la nostra nazione o il nostro popolo ma di canalizzarla contro il vero nemico, di canalizzarla contro ciò che è successo nelle ultime ore, il governo e le società giapponesi che tanto proclamano pace, ripudio delle armi, progresso, fraternità, hanno adoperato un bieco metodo per impedire alla Cina di riottenere ciò che era di DIRITTO suo, hanno fatto esplodere con cariche predisposte 43 impianti minerari e danneggiati altri 17, questo per il governo cinese è un atto di terrorismo dei peggiori, simile a quello successo in America in data 11 settembre 2001 con questo il governo attuale, come ultima azione prima di mandare le nuove elezioni accusa formalmente davanti al mondo intero il governo giapponese e le società che gestivano tali miniere di aver perpetrato un atto di terrorismo della peggior specie e richiede pesanti sanzioni.
  2. MESSAGGIO PUBBLICO AL GOVERNO GIAPPONESE Gentili ministri giapponesi, Mi addolora vedere come siete pronti a pensare che la nostra nazione voglia farvi un torto o ancor peggio, danneggiare, o attaccare più o meno direttamente la vostra nazione o come precedentemente, durante delle riunioni dell’onu potevate solo pensare che il nostro intento inviando truppe in Malesia fosse quello di smembrare e di ottenerne profitto da ciò ma, a discapito del vostro pensiero noi non abbiamo nulla contro il vostro popolo o il vostro governo ma abbiamo tutti gli interessi a mettere davanti gli interessi del nostro popolo, del nostro sviluppo e della nostra prosperità. Voi ci accusate di attuare mosse che non vengono più usate dal 1800 ma lei forse dimentica cosa ci ha spinto ad attuare una simile manovra, forse dimentica di come, con un’azione di mercato a sorpresa i vostri imprenditori hanno acquistato oltre la metà delle nostre miniere in suolo cinese in un momento di crisi e di come, dopo anni in cui la situazione è solo andata a peggiorare siete arrivati ad esportare oltre la metà delle produzioni minerarie dal suolo cinese per sovvenzionare il vostro sviluppo e la vostra nazione, ma nonostante questo avete avuto anche l’ardire di contattarci per ottenere ulteriori risorse minerarie perché il vostro sviluppo lo richiedeva. Ma allo sviluppo ed al futuro cinese, chi ci pensa? Non ne guadagna molto la Cina ed il suo popolo, guadagna qualche contentino momentaneo, come una nave o una tecnologia non in nostro possesso ma ciò che veramente guadagna la Cina è la mancanza di risorse da poter impiegare a lungo termine per sviluppare attivamente la nostra economia, la mancanza di risorse per poter iniziare piani concreti di sviluppo spaziale e di salvaguardia del globo, la mancanza di risorse per lo sviluppo di nuove tecnologie e ricerche e questo il vero guadagno cinese! Il nostro interesse è ottenere quelle miniere per poter permettere il nostro sviluppo visto che, da quando le abbiamo perse ci ha portato non solo malcontento civile ma anche un'economia che sta diventando sempre più stagnante a causa vostra. Con questo, nonostante tutto siamo ben favorevoli ad una mediazione diplomatica e ad un eventuale trattato commerciale, cosa che al momento non esiste tra noi ma, a patto che sul tavolo ci sia la riacquisizione in tempi celeri delle miniere cinesi. DISCORSO AL POPOLO CINESE Ci troviamo qui per dare una risposta alle crescenti lamentele sul nostro operato attuale. La nostra grande nazione ha un glorioso passato ricco di scoperte scientifiche e di progresso economico, ma se vogliamo davvero continuare ad essere potenti ed al passo dei tempi come i nostri onorevoli antenati è nel progresso tecnologico che dobbiamo puntare, non commettiamo gli stessi errori del passato. Troppo a lungo abbiamo sottovalutato i danni all’ambiente e la necessità di un intervento celere, è giunto il momento di dire basta! Alla recente richiesta dell’onu di maggiori incentivi alla ricerca contro il surriscaldamento globale avevamo risposto che avremmo lasciato la scelta al popolo sulla strada da seguire, prima ancora che ci fosse dato modo di poter richiedere il vostro parere abbiamo sentito abbondantemente le vostre lamentele ed abbiamo di conseguenza deciso di seguire il vostro volere aiutando il resto degli stati a trovare una soluzione a questa calamità. Per ottenere tutto questo però ci servono risorse, le nostre risorse! in passato abbiamo permesso alle nazioni vicine di poter sperperare i nostri beni, questo è stato causato anche dalla nostra scarsa unità nazionale del precedente governo, i rapaci imprenditori stranieri non hanno perso l’occasione e sfruttando il nostro periodo più buio, causato dalla crisi transnewtoniana e dalla nostra momentanea fiducia che ciò ci avrebbe aiutato a riprenderci, ci hanno sottratto la nostra terra, le nostre miniere, le nostre risorse, rassicurandoci con parole di amicizia e di “libero commercio” o di “crescita congiunta”. Ma cosa abbiamo perso? qual'è stato il prezzo da pagare per la nostra ingenuità? Abbiamo perso la nostra terra, abbiamo perso le nostre risorse, abbiamo perso la nostra tranquillità economica ed il nostro sviluppo permettendo ad altri di sfruttarci per accrescere il loro potere e la loro economia. Ed ora credono anche di avere DIRITTI su ciò che è stato guadagnato con il sudore ed il sangue dei nostri antenati! Per ottenere ciò che abbiamo perso, per guadagnare un futuro prospero per i nostri successori non dobbiamo permettere che questa situazione vada avanti ma al contempo non dobbiamo commettere l’errore di abbassarci al livello di bestie. Le recenti tassazioni economiche non servono ad altro che a riottenere ciò che altri ci hanno sottratto indebitamente, e darci modo di essere nuovamente artefici del nostro futuro con il nostro lavoro e la nostra volontà. Non vogliamo guerre o odio verso gli stranieri che vogliono investire nel nostro Paese, ma in alcun modo possiamo e dobbiamo tollerare lo sciacallaggio indiscriminato delle nostre risorse, le recenti misure sono solo il miglior modo per permetterci di tornare autosufficienti e di evitare che altre nazioni possano ritenerci facili prede da sfruttare come se fossimo bestie d’allevamento. Stiamo anche dando una via alternativa al Giappone mostrandoci volenterosi ad avere una trattativa diplomatica che ci garantisca di riottenere ciò che è nostro in modo pacifico, sarà al Giappone scegliere se pensare al benessere di tutti, come tanto proclamano o se pensare solo al proprio benessere come fino ad ora ci hanno mostrato, noi ci comporteremo solo di conseguenza. Ma dobbiamo comprendere anche i limiti delle nostre azioni ed il peso che esse hanno, non possiamo usare atti di forza indiscriminati come alcuni di voi auspicano e tanto richiedono, avete forse scordato cosa certe inutilità hanno portato? avete forse scordato il caos e la distruzione che pazzi come Purfin hanno portato alla Russia ed al resto del mondo? Un’azione sbagliata ci potrebbe portare sull’orlo di una nuova guerra e noi non vogliamo questo e reputiamo che anche voi avete lo stesso desiderio, sarebbe solo un modo per annichilirci esattamente come successe in passato in Russia. Compatrioti e fratelli miei, con questo voglio che capiate che dobbiamo mettere da parte le nostre divergenze e tornare ad essere il popolo laborioso ed unito di un tempo, rendiamo fieri di noi sia i nostri gloriosi antenati che i nostri figli, consci che saremo i precursori di questo nuovo mondo che costruiremo assieme! Per riuscirci dobbiamo investire sul progresso nel campo spaziale e scientifico esso ci garantirà un futuro radioso in questo nostro piccolo mondo, ma ancora di più in questo infinito sistema di stelle chiamato universo ma non dobbiamo scordare le nostre origini ed investire al contempo anche per mantenere vivo e prospera la nostra culla ancestrale. Per farlo ci servono le nostre risorse, ci servono i minerali che vengono estratti dal nostro suolo, ci serve il benessere che essi hanno garantito in passato alla nostra nazione. Lunga vita alla gloriosa repubblica democratica cinese ed al suo popolo intero!
  3. Il partito del CPUP entra a far parte del "Global International of Progressive Parties"
  4. Tao Li Yang, già durante la campagna elettorale mostratosi ben disposto ad aiutare al governo che si formerà è ben lieto, insieme al suo partito, di accettare la proposta portata avanti dal Partito Comunista Cinese
  5. Tao Li Yang rappresentante del CPUP durante tutte le elezioni mantenne una politica molto semplice ed al contempo poco propensa a screditare gli altri partiti maggioritari come spesso succede durante elezioni simili, punto tutto invece sulla organizzazione di stand, esposizioni, spot e qualsivoglia metodo possibile per divulgare il proprio pensiero e mettere al corrente le persone dei propri ideali politici e di tutti i benefici che, la tecnologia trans-newtoniana stava permettendo di sviluppare. Poco prima dello scadere del periodo delle elezioni in una delle piazze più grandi di Pechino organizzò il suo ultimo discorso al popolo cinese, li su un palco allestito per l'occasione trovarono posto non solo lui, ma anche alcuni noti scienziati e diverse altre note cariche del partito. Il discorso era principalmente orientato sul cercare di mantenere un livello di cooperazione con gli altri partiti cercando di evitare lo scoppio di situazioni che portassero a più danni che altro "Il nostro proposito non è opporci agli altri partiti maggiori o a quelli minori che durante queste elezioni si sono candidati, noi desideriamo solo un futuro roseo per la Cina e per i cinesi e crediamo che per ottenere questo non dobbiamo soltanto cooperare tutti quanti insieme ma mettere da parte le nostre ostilità, i nostri passati bui e riporre la fiducia nel creare un futuro roseo dove possiamo prosperare e riportare alto il nome della nostra grande nazione!" Il discorso poi è ricaduto sulla discussione delle nuove Tecnologie Trans-newtoniane dando modo ad alcuni dei più illustri scienziati di poter disquisire brevemente nel proprio campo. Tornando alla parola Tao espresse brevemente il suo pensiero "concittadini la situazione in cui verte il nostro pianeta non sono delle più rosee, ci aspettavamo un calo delle emissioni di CO2 ma non è avvenuto e sempre più spesso sento imputare la colpa alle tecnologie Trans-newtoniane" prendendo un respiro "Ci ritroviamo in un periodo che un giorno verrà ricordato come la Quarta Rivoluzione Industriale. I nostri avi, come voi ora, avete paura di questi sviluppi, ed è normale aver paura di ciò che non si conosce! Una volta si credeva che la terra fosse piatta, che fossimo gli unici nell'universo, che un uomo se viaggiasse a più di 100km/h non potesse respirare. . . eppure siamo qua, eppure la ricerca non si è mai fermata, la nostra sete di conoscenza non si è mai fermata e con essa il progresso ed io credo nella ricerca, credo nel progresso e nella ricerca e come me, spero che anche voi ci crediate perchè solo essa ci potrà salvare dalle infinite pericoli che potremmo incontrare nel nostro futuro, qualunque essi possano essere. " Detto ciò il discorso terminò e dal palco iniziarono a rispondere alle domande dei presenti. Erano passate diverse ore dall'inizio di quest'ultimo discorso prima delle elezioni ed il palco si svuotò lasciando per ultimo Tao che prima di andarsene ponendo fine alla giornata volle esporre un suo ultimo pensiero "Io spero che, ne prossimi giorni, tutto il popolo cinese andrà a votare per votare chi reputa più opportuno alla carica ed alle responsabilità che essa comporta, chiunque salirà al governo avrà il nostro pieno supporto. . . Un futuro prospero aspetta la Cina e saremo noi, grande popolo cinese, a garantirlo unendo le nostre forze!"
  6. Questo messaggio non può essere visualizzato perché si trova in un forum protetto da password. Inserisci Password
  7. Questo messaggio non può essere visualizzato perché si trova in un forum protetto da password. Inserisci Password
  8. Questo messaggio non può essere visualizzato perché si trova in un forum protetto da password. Inserisci Password
  9. Questo messaggio non può essere visualizzato perché si trova in un forum protetto da password. Inserisci Password
  10. Questo messaggio non può essere visualizzato perché si trova in un forum protetto da password. Inserisci Password
  11. Questo messaggio non può essere visualizzato perché si trova in un forum protetto da password. Inserisci Password
  12. Questo messaggio non può essere visualizzato perché si trova in un forum protetto da password. Inserisci Password
  13. Questo messaggio non può essere visualizzato perché si trova in un forum protetto da password. Inserisci Password
  14. Questo messaggio non può essere visualizzato perché si trova in un forum protetto da password. Inserisci Password