livid

Membri
  • Numero post

    722
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Numero di giorni vittoriosi

    6

Su livid

  • Rango
    Conte del Jandùr
  • Compleanno 10/12/1998

Informazioni Profilo

  • Genere
    Maschio
  • Città
    Vimercate

Accounts

  • Wiki
    Famiglia Lividain
  • Minecraft
    _Livid_

Visite recenti

735 visite al profilo
  1. Hershèl guardò il freddo Sorin mentre accasciava inerme sulla moquette, la malattia lo avrebbe potuto uccidere proprio durante il primo convegno da lui organizzato. Se fosse morto sarebbe stata una grossa perdita ma da una parte la sua morte in quelle circostanze avrebbe sicuramente distratto l'opinione pubblica, il che permetteva di lavorare più facilmente sul caso rifuardante il tentativo di apertura del vault da parte del rettore. Mentre nella sua testa si delineavano le linee guida di quello che avrebbe dovuto fare da quel momento, Sorin veniva portato via su una barella e per un momento il direttore di sistemi avanzati fu sicuro di aver visto Vapor sorridere sotto i baffi; fingendo disapprovazione Hershèl si alzò e dopo essersi riunito con la propria famiglia uscì dalla sala
  2. Questo messaggio non può essere visualizzato perché si trova in un forum protetto da password. Inserisci Password
  3. Lividàin guardò Sorin perplesso e riprese parola <<Dott. Sorin, lei mi deve aver frainteso. La natura può essere domata entro certi limiti ed entro certi parametri varianti da situazione a situazione, che però possono essere previsti! Come ogni cosa, la natura è regolata dalle leggi della fisica e della chimica e non è quindi difficile trovare poi questi limiti critici. Insomma la natura può essere domata seguendo un sistema di analisi dei rischi e controllo dei punti critici quindi. Sapendo quali sono i limiti attuali tra l'altro si potrebbero creare nuove tecnologie per andare oltre ai limiti! Ma poi esattamente, in che modo il connubio fra religione e natura può essere magnificente? Come può la religione che annebbia le menti portando l'uomo a venerare la natura, instillandogli la paura di controllarla e di evolversi, essere magnificente?>> sospirò e si risedette, palesemente contrariato
  4. Storia: [LEGGERE PRIMA IL VOL. 1 RIGES ANIMALEN] Il regno dei mostri nasce dalla necessità di dividere i cosidetti bakreantu, creature misteriose di cui si sa ancora poco, da qualsiasi animale che è stato possibile studiare. Pochissimo si sa per certo delle specie qui sotto elencate se non i comportamenti e le caratteristiche fisiche. REGNO DEI MOSTRI - RIGES MONSTERES Mostri (Monsteres)
  5. La sala quel giorno era gremita di gente, quell'evento pubblico era effettivamente quello che ci voleva per distrarsi da quei momenti di tensione generale che avevano caratterizzato l'ultimo periodo. Hershèl aveva ascoltato bene le parole di Vàpor e per una volta si sentiva d'accordo con il suo collega, l'obiettivo dell'uomo DOVEVA essere assoggettare la natura per i suoi scopi, ovviamente comprendendone i limiti. Guardò il suo collega e dopo aver preso parola ed essersi schiarito la voce iniziò a parlare: <<Fin dall'alba dei tempi l'uomo ha cercato metodi per far inchinare la natura al suo cospetto, spesso fallendo o a vole riuscendo a vivere in simbiosi con essa. Senza andare a cercare antiche civiltà abbiamo avuto esempi di questo nel piano: Iphae. Ora, può l'uomo che vive a stretto contatto o in una situazione simbiotica con la natura evolversi e progredire scientificamente? La risposta credo sia chiara, che fine pensate abbiano fatto dei primitivi praticanti una religione più ottusa dell'uhleismo basata sui funghi durante quest'ultima apocalisse? La natura necessita di essere domata e non venerata come in questa "Fungology", guardate noi! Guardate dove ci ha portato l'aver saputo domare gli elementi!>> Prese fiato, guardando la folla e poco dopo riprese: <<Come ha detto il mio collega: chi si evolve sopravvive, gli altri possono solo attendere di morire>> concluse quindi tornando a sedersi avendo espresso quello che pensava.
  6. Storia del sistema di classificazione: Nell'anno 2972 alcuni scienziati del reparto di biotecnologie del KIT si resero conto della necessità di creare un sistema di classificazione di tutte le specie viventi, per poter rendere più semplice i loro studi e le loro ricerche. Dopo mesi di progettazione e di decisioni nasce quindi il progetto "Genès", con l'obiettivo di riunire tutte le specie viventi in un unico sistema di classificazione scientifica dove ogni organismo sia posizionato, mediante una scala gerarchica, in una serie di gruppi di organismi che con cui essi abbiano caratteristiche in comune. Le suddivisioni principali, dalla più generica alla più specifica, sono: regno (Riges), classe, famiglia e specie. REGNO CLASSE FAMIGLIA SPECIE Le prime due fasi del progetto vennero completate nel 2980 d.F. per poi essere pubblicate ufficialmente nel 2981 d.F. La pubblicazione in ritardo, rispetto agli altri due regni, della catalogo del regno vegetale fu data dalle difficoltà sorte con la classificazione di alcune specie i cui campioni, raccolti prima della chiusura dell'istituto, erano pochi. Il sistema di classificazione permise al reparto di biotecnologie di lavorare più velocemente e più accuratamente, ottenendo nel 2982 il riconoscimento ufficiale da parte del direttorato facendolo diventare così il sistema di classificazione ufficiale di tutto l'istituto. Il sistema di classificazione divenne così tre libri, uno per ogni regno dei viventi. REGNO ANIMALE - RIGES ANIMALEN Animali (Animalen)
  7. tutti i macchinari che sono tanti e sono utili
  8. Quella mattina, la mattina dopo che il rettore era stato colto con le mani nel sacco mentre faceva chissà cosa alla porta di ingresso del vault, Hershèl Lividain era seduto al tavolo di casa sua con la sua famiglia a fare colazione come ogni mattina e nonostante questo, che solitamente era l'unico momento del giorno in cui riusciva a stare tranquillo, non riusciva minimamente a non stare calmo. La sua casa quel giorno era nel più totale silenzio, silenzio che venne spezzato dalle parole di Hershèl. "E' stato totalmente un incosciente" disse, guardando la moglie e il figlio "Per diciassette anni quella porta ci ha permesso di prosperare sia scientificamente che come popolo senza essere influenzati dall'esterno! Cosa pensava di fare?" nelle sue parole si riusciva a percepire l'astio con cui le pronunciava "Suo padre ne sarebbe deluso..." disse quindi, incupendosi. Sua moglie a quelle parole rimase apatica, come se nulla di quello che stava succedendo nell'ultimo periodo fosse vero, mentre suo figlio Rìk, che stava a sua volta tranquillizzando suo figlio, sembrava seriamente arrabbiato per i fatti accaduti. "Cos'hai intenzione di fare, papà?" disse quindi, alzando lo sguardo verso suo padre. Hershèl, preso un sorso della bevanda che aveva davanti, aveva capito cosa avrebbe dovuto fare ma sarebbe stato cauto rivelarlo a tutti i presenti a quel tavolo? Forse era meglio aspettare e agire con tranquillità. "Non lo so Rìk, quello che so è che questo fatto non sarà ignorato" Più tardi, quel giorno - Centro relazioni internazionali La folla, mista fra giornalisti, cittadini e scienziati, si era tutta accumulata nello spiazzo di fronte al centro relazioni internazionali, in cerca di risposte e motivi. I quattro direttori, davanti a loro, stavano ognuno rispondendo alle domande della stampa e a ognuno era richiesto il loro parere personale. "Il gesto compiuto ieri sera dal direttore non sarà sicuramente sottovalutato o ignorato a causa del suo rango. Non possiamo ancora sapere le motivazione che hanno spinto il direttore a compiere un atto di una tale gravità ma nel prossimo periodo indagheremo su questo. Tuttavia il gesto di ieri rimane una dimostrazione: Non importa chi siate, la legge è legge."
  9. Questo messaggio non può essere visualizzato perché si trova in un forum protetto da password. Inserisci Password
  10. GdR

    Data: 2962 d.F. Evento:Erik Potterberry, in collaborazione con la Lividain tecnologie, fonda il "Centro di ricerca di Karaldur", un ambizioso progetto che cerca di raggruppare tutte le migliori menti nello stesso centro di ricerca, costruito in un bunker sotterraneo.Note/altro: In teoria tutto questo non dovrebbe essere stato fatto totalmente alla luce del sole, quindi in teoria solo pochi ne sanno Data: 2963 d.F.Evento: Nel giorno ufficiale di inaugurazione del centro di ricerca Erik Potterberry fa esplodere alcune cariche all'esterno scatenando il panico a causa dell'attivazione dei protocolli di difesa in caso di "Attacco supernico". Il centro di ricerca viene sigillato. Nasce ufficialmente il KIT, Istituto di tecnologia di Karaldur