Master

Staff Wiki
  • Numero post

    1.744
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Numero di giorni vittoriosi

    17

1 Seguace

Su Master

  • Rango
    Eroe del Jandùr
  • Compleanno 20/03/1993

Accounts

  • Wiki
    Famiglia_Horten
  • Steam
    ᛗᚨᛋᛏᛖᚱ39
  • G+
    ᛗᚨᛋᛏᛖᚱ39
  • Youtube
    ᛗᚨᛋᛏᛖᚱ39
  • Minecraft
    Master39
  • Blizzard
    MasterTH

Visite recenti

1.612 visite al profilo
  1. l'ho scritto, Tesla non ha nulla da perdere in confronto alle case automobilistiche tradizionali, il punto é proprio quello.
  2. No, non basta. Bisogna tirar su un server test, pensare e applicare delle modifiche, cercare dei chunk con le vene di ogni tipo, metter su un sistema di produzione energetico simile a quelli usati dalle attuali città e testare una vena al 100% fino ad esaurirla, vedere quanto ha consumato e quanto ha raccolto, fare i conti per verificare che il tutto vada bene con il bilanciamento del resto del server. Questa procedura va ripetuta da 0 più volte prima di ottenere un buon bilanciamento. A monte di questo discorso c'è il fatto che tutto questo lavoro lo si fa per togliere gameplay, non per aggiungerlo. Quelle 3 o 4 ore a preparare e piazzare un excavator (contando un solo player che parte da zero senza nemmeno una fonte di energia) non sono gameplay aggiunto, si va direttamente a sottrarre tempo al gameplay vanilla di molti più player. Discorso diverso sarebbe la Drill, che a conti fatti ha abbastanza gioco attorno, se non fosse per via di un bug che ci ha costretti a bannarla. Questo per dire che le cose non vengono decise tirando i dadi o facendo sondaggi, se alcuni macchinari e item sono bannati é perché qualcuno ci ha speso dietro qualche ora a far test.
  3. Tiratura limitata, prezzi spropositati e presenti solo per aggirare le norme di alcuni stati. In molti stati ci sono limiti sull'inquinamento medio del listino di veicoli proposti, in altri non è possibile vendere senza un alternativa a zero emissioni nel catalogo. Creare un'elettrica a scazzo anche senza metterci impegno è per arrivare a coprire il minimo sindacale per queste proposte. Questo non significa che "le vecchie case sono tutte brutte e cattive", spesso per le grandi imprese fare cambi radicali non conviene, non possono permettersi l'alto tasso di rischi delle "new entry".
  4. Ma vuoi mettere il rombo del V12 di uno Spitfire e il fischio mentre entra in picchiata per fare un attacco al suolo rispetto al V8 bloccato nel traffico?
  5. Nope, l'unico ostacolo è la fottuta difficolta di trovare un rimpiazzo affidabile e paragonabile. Un generatore a fossile (quale che sia) è comodo, pratico, trasportabile, relativamente poco sicuro, lo si può tener fermo per tempi lunghi, richiede una manutenzione relativamente bassa e ha un rapporto ottimo di peso/potenza. Sì, le rinnovabili possono espandersi parecchio, c'è molto che può essere alimentato da solari+batterie, ma ci sono applicazioni in cui non è pratico, non è fattibile. Ci sono realtà in cui non è economico, e questo non significa "sono dei malvagissimi signori del male che vogliono la distruzione del pianeta", può anche significare "per passare al rinnovabile 100% devo investire x, aumentando di y il costo del mio prodotto (per sopravvivere)" e questo significa morte per un'azienda in una realtà in cui la maggior parte delle persone guarda al prezzo più basso. Per questo a muoversi deve essere la politica a livello mondiale, finanziando le giuste politiche e le giuste ricerche, perchè fino a quando passare al "100%" rinnovabile sarà per un'azienda una spesa il grosso della produzione rimarrà al fossile, se non altro per non dare un vantaggio alla concorrenza. E questo discorso vale anche per gli stati. Quello che sta facendo Tesla + Solarcity è enorme, sta rendendo economicamente fattibile il rinnovabile in realtà in cui non lo era. Ma troverà ostacoli enormi, soprattutto per quanto riguarda leggi e regolamentazioni che vanno "contro" alle rinnovabili per vie traverse, un esempio? Le tegole solari, basta dire che in Italia l'antisismico spesso costa di più perchè gli interventi devono tener conto della salvaguardia artistica dei centri storici, uno dei punti è proprio quello delle tegole, nella maggior parte dei centri storici italiani il tipo di tegole è regolamentato per preservare l'integrità "artistica" del centro storico, per cui non importa quanto siano sicure, economiche, solari e antisismiche le tegole moderne, sui tetti di certi paesi per legge ci vanno le tegole in terracotta fatte uguali a quelle di 350 anni fa. In poche parole nessuno è contro il rinnovabile, semplicemente il mondo reale non è mai bianco o nero, è sempre complicato e complesso più di quanto si immagini.
  6. Come dici tu purtroppo siamo in Italia, la Svizzera è un mondo a parte dove sì, se non una model S una famiglia con uno stipendio può pensare all'acquisto di una Model 3 (quando uscirà), questo perchè la svizzera è un paese in cui gli stipendi sono molto più alti e il costo della vita pure (con l'affitto di un monolocale in svizzera in Italia si mantiene una famiglia intera), in contrasto con ciò l'energia e la tecnologia costano relativamente meno (una macchina da 10000 € magari in franchi ne costa anche 15k - 20k ma per loro sono come per no 6-7k €). Sul costo c'è anche da dire che dipende molto dalla diffusione della tecnologia, ad oggi nessuno produce auto elettriche su grande scala, ed è proprio la grande scala a far crollare i costi dei veicoli. Questo per un semplice motivo, la manodopera specializzata costa parecchio, quindi per fare un'auto economica c'è bisogno di elevata automazione della produzione che costa parecchio anch'essa al punto che praticamente tutte le supercar prevedono grandi quantità di lavoro manuale (il numero di esemplari prodotti non coprirebbe le spese per l'automazione, questo spesso viene venduto come "super figo ed esclusivo perchè fatto a mano da esperti del settore"). La scommessa di Tesla è proprio questa, produrre su larga scala le batterie nella Gigafactory, e creare partendo dalla Roadster arrivando alla Model 3 macchine via via più "di massa" facendo finanziare la produzione dal "tier" di auto precedente. Sulla durata delle batterie è risaputo che è una delle palle al piede di questa tecnologia, ma è anche vero che avere i dati in tempo reale di una flotta di veicoli reali può portare a una certa quantità di miglioramenti grazie all'enorme mole di dati sperimentali raccolti e che l'interesse nelle batterie è un interesse comune al settore informatico e a quello industriale/energetico (molte fonti "pulite" sono discontinue nella produzione) nel quale una nuova tecnologia per creare batterie è una "pietra filosofale" che in molti stanno rincorrendo, insomma il punto debole della tecnologia elettrica è oggetto di studi di molti settori ed è un interesse enorme da parte di tutti quello di trovare una soluzione a riguardo. E' una scommessa azzarda quella di TM ed è molto probabile che fallisca, ma è interessante come sia riuscita a imporsi prepotentemente nel mercato da outsider con un concetto di auto totalmente diverso e un'impostazione aziendale totalmente diversa dalle case automobilistiche "classiche", è lo stesso che sta facendo SpaceX nel settore aerospaziale (forse con un pelo di successo in più in quel caso), ovvero portare la mentalità delle aziende informatiche nuove in settori più "classici" ristudiando dalle basi le tecnologie per introdurre quanto di più nuovo e innovativo ci si possa permettere giocando in continuazione fra l'offrire un servizio effettivamente vantaggioso ai clienti e l'usarli come cavie (la telemetria recuperata da tutte le Tesla in tempo reale e il programma di atterraggi sperimentali di SpaceX fatti come missioni secondarie ai lanci di satelliti). Ovviamente questa mentalità porta ad un investimento in R&D continuo e impegnativo che spesso e volentieri non piace ad investitori ed azionisti, per questo è un po' una piaga che Tesla sia quotata in borsa ed è una fortuna immensa che SpaceX non lo sia. Ed è proprio qui che si arriva al punto: È proprio la mentalità e la super-confidenza di Musk a rendere questo possibile, non è il fallimento a spaventarlo e nemmeno l'idea di mettersi in gioco in prima persona, è un miliardario che ci si butta rischiando tutto, più volte ha ammesso che "le possibilità sono contro di lui", ed è ridicolo pensare alla strada che han fatto sia Tesla che SpaceX fino ad oggi, e nonostante tutto è ancora possibilissimo che falliscano e il rischio è tutt'altro che passato. Ma è proprio questa eccessiva confidenza a trascinare dietro frotte di investitori che finanzieranno poi la ricerca necessaria a rendere reali le promesse, almeno in parte. Basti pensare al fiume di liquidità buttato in tesla dal preorder della Model 3, 1000 $ di anticipo per 300000 preordini...
  7. Vivo vicino alla svizzera, l'auto del momento in Canton Ticino è la Tesla Model S (e anche qualche Model X), perchè? 300 Km di autonomia (i modelli più vecchi) sono più che sufficienti a girare tutta la svizzera L'elettricità che in Svizzera costa poco (hanno le centrali nucleari) Gli incentivi statali (parcheggi gratis, bollo ridotto pure in Italia se compri una Tesla non paghi ne bollo ne superbollo con una macchina lussuosa quanto una Maserati) La bassa manutenzione: Motore elettrico, batteria, impianto frenante, fine. Niente cambio, frizione, radiatore, olio, filtri dell'aria, pompa della benzina, nulla. Tutto questo unito ad una SIM saldata nella centralina che rimane collegata tramite rete telefonica alla casa madre per segnalazioni ed aggiornamenti. Insomma, è una macchina infinitamente più semplice che richiede una manutenzione minima. L'ibrido è una cagata per il semplice motivo che è come girare con un bancale di mattoni nel baule, quando vai di elettrico ti porti dietro il peso morto del motore a benzina e quando vai di benzina ti porti dietro il peso morto del motore elettrico, ed entrambi ad autonomia ridotta per far posto all'altro.
  8. Questo messaggio non può essere visualizzato perché si trova in un forum protetto da password. Inserisci Password
  9. Questo messaggio non può essere visualizzato perché si trova in un forum protetto da password. Inserisci Password
  10. Fra tutte le attività la pesca è finita per essere la scelta presa per un semplice motivo: E' l'unica attività di farming che è possibile fare senza lasciare Spes. Mettere più opzioni, per quanto interessante, è impossibile per il modo in cui funzionano le quest stesse, le alternative opzionali in una quest di consegna non sono previste dalla CNPCs. Il "tutorial" vero e proprio finisce con la quest "Incontra l'ingegnere", quando si sblocca il dialogo di Narod Vinsu per convertire la moneta. Il tutorial sfuma nella quest principale volutamente, quando saranno introdotti i futuri capitoli saranno collegati al primo senza interruzioni. Il bilanciamento della forza degli NPC è una questione delicata e difficile, senza un test sul campo con player veri è quasi impossibile riuscire a tarare un NPC al giusto livello, per quanto riguarda i Dungeon questo non rappresenta un problema, in quanto una volta che siamo certi della loro fattibilità il problema di quanto siano difficili è una questione di quanti player ci siano all'interno in quel momento. Detto questo è visti gli scorsi giorni di server è probabile che vengano ritoccati i valori degli NPC nella cava. E' un'opzione interessante che terremo sicuramente in considerazione, abbiamo effettivamente notato una certa mancanza di conoscenze per quanto concerne questa nuova feature di Minecraft. Obbligare gli utenti in una stanza piena di spiegoni su cartelli non è un'opzione valida (non lo è stata nelle ultime 3 ere), affiancare uno staffer ad ogni nuovo utente non è un'opzione sostenibile, sperare che tutti leggano la guida al gameplay disponibile via wiki sarebbe un'eccesso di ottimismo. Il tutorial non è obbligatorio in senso stretto, anzi molti lo hanno considerato un semplice ramo iniziale di quest, legarlo a qualche meccanica di Spes è l'unico modo che abbiamo per assicurarci che tutti abbiano un'idea, anche generica e fatta skippando tutto il dialogo, di quelle che sono le meccaniche base che si ripeteranno più e più volte all'interno del gameplay. Confermo, delle tre quest di combattimento l'ordine è: -4 slime, medi o piccoli non cambia -5 ragni e 4 scheletri (vanilla o modificati non cambia) -Slime boss Questo è quello che è chiesto dalle quest, controllerò comunque in gioco appena possibile, non vorrei che qualche modifica avesse influito sul concatenamento corretto delle quest (anche se dubito) Purtroppo un problema improvviso durante gli ultimi test ci ha fatto rendere conto di aver bisogno di più tempo per lavorare sul capitolo successivo di quanto inizialmente preventivato, facendolo slittare fuori dall'apertura con pochi giorni di anticipo, una di queste motivazioni è proprio lo "snellimento" della lettura che si vuole dare ai futuri capitoli e l'introduzione di meccaniche che rendano più varia e divertente l'esperienza delle quest. Ringrazio innanzitutto per il feedback, ogni parere è utile a migliorare il gameplay, molti dei punti fatti notare qui e in altre sedi sono già stati presi in considerazione nel creare le quest future. Detto questo vi lascio con una domanda, cosa vedreste bene come "attività" da fare durante le quest? Molte idee le abbiamo già avute noi, molti test sono stati fatti nei mesi passati (se pensate che la pesca sia lenta ora vi prego di fare un altarino per chi si è sacrificato durante le decine di test in survival che sono stati fatti per arrivare alla decisione di mettere canne da pesca lure II e unbreaking I) e altri ancora sono in corso al momento, ma la domanda è seria, in una quest tipo, tolti dialoghi e consegne cosa ci vedreste? Non abbiate timore di dire stupidate, in un brainstorming ogni opzione è da scrivere.
  11. Non si può nemmeno parlare di IE e Pack tecnico. Purtroppo il bilanciamento di molte mod è andato a farsi benedire da quando vanno di moda i pacchetti da centinaia di mod. Per essere notata una mod deve avere i macchinari più piccoli, efficienti, potenti, ed economici possibile. La Immersive fa l'esatto contrario e riesce a uscire dal mucchio grazie alla sua originalità.