Dottor_Zed

Membri
  • Numero post

    609
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su Dottor_Zed

  • Rango
    Barone del Jandùr

Informazioni Profilo

  • Genere
    Maschio
  • Città
    Verona
  • Interessi
    Cucina
    Rievocazione storica
    Mirmecologia

Accounts

  • Steam
    dottor_zed
  • PSN
    seba
  • Skype
    loiu999
  • Youtube
    Dottor_Zed
  • Minecraft
    Dottor_Zed
  • League of Legends
    Dottor_Zed

Community

  • Forgotten Coins
    16

Visite recenti

591 visite al profilo
  1. Laurus osserva vhelak che si allontana poi si gira e si dirige verso l'emporio di albicocca
  2. [laurus, notando il libro che brucia, si dirige verso vhelak e gli poggia una mano sulla spalla] "Non ci si fa mai l'abitudine vero?..."
  3. [laurus si dirige verso toyne] "Quindi diventerai l'autore di un autentico sterminio di uomini e macchine lo sai?" [Laurus fa un leggero sospiro poi continua] "Chiunque andra in quel piano verrà bruciato dal sole...tutta colpa tua e di quella gran "Kata ti osserva mentre dormi" della consigliera"
  4. "Vabbe, sarà meglio andare a vedere come sta toyne....nia mi potresti aprire il portale?"
  5. Laurus guarda attentamente vhelak "Beh...siamo rimasti solo noi....molto probabilmentr toyne sarà stato messo in gatta buia....ora dobbiamo solo decidere come morire....qui combattendo o alla corporazione su una ghigliottina" Detto questo laurus si allontana
  6. "Toyne...come ha detto nia va alla corporazione a risolvere questo casino o affila la tua lama..non sarà facile battere la cda..."
  7. "Combatterò al tuo fianco nia....hai già in mente un piano deduco"
  8. [Laurus si ricorda le parole dette da Sigmar durante il suo incontro e un piano in costruzione sarebbe perfetto per instaurare la religione di Sigmar] Laurus sospira poi si rivolge a nia. "Arriveranno in molti, anche macchine che resisteranno al calore" Prende un leggero respiro poi continua "Io ti odio nia...sei scontrosa, hai dei umani come ostaggio e sei un droide...ma il mio odio verso il C.o.te è più grande..."
  9. "Perché tieni così tanto a quei umani?"