pincoballs

Membri
  • Numero post

    12
  • Iscritto

  • Ultima visita

1 Seguace

Su pincoballs

  • Rango
    Nativo del Jandùr

Informazioni Profilo

  • Genere
    Male

Accounts

  • Minecraft
    pincoballs
  • League of Legends
    pincoballs

Visite recenti

506 visite al profilo

Stato d'animo

  • Stordito
  • Mi sento Stordito
  1. Marok noi abbiamo inserito le Date nella pagina wiki della città , ora non so se l'abbiamo fatto correttamente, ma le avevamo inserite lì.
    https://wiki.forgottenworld.it/mc/Vaheris

  2. Marok noi abbiamo inserito le Date nella pagina wiki della città , ora non so se l'abbiamo fatto correttamente, ma le avevamo inserite lì. https://wiki.forgottenworld.it/mc/Vaheris
  3. Ragazzi vorrei consigliarvi (anche se penso lo conosciate già ) il successore di Hearts of Iron III. Il gioco come i suoi predecessori rivive la 2° guerra mondiale, cercando di simularla nel modo più immersivo possibile. Infatti possiamo ritrovare: 1) I Focus delle nazioni o gli eventi ,che ripercorrono la storia(o meno) dal 1936 al 1954(si, finisce un po dopo, anche se puoi decidere di andare oltre ma non ci saranno altri "eventi"). 2) Costruzione di fabbriche civili e militari che gestiscono la costruzione e la produzione. 3) Quasi completa amministrazione sulle truppe navali ed aeree. Per quanto riguarda invece le truppe di terra la gestione delle divisioni è molto completa e "sofisticata", infatti sarà possibile utilizzare varie tattiche tra cui anche la "Blitzkrieg", muovendo "a mano" le divisioni di motorizzati per sfondare e accerchiare le unità nemiche (Guderian approva questo elemento). 4) Inoltre molto importanti sono anche le ricerche tecnologiche, industriali, militari, navali ed aeree. Queste permettono di sbloccare nuovi tipi di unità come i Marines, i Paracadutisti o i Montanari. Oppure di sbloccare nuove armi, materiali di support, tanks, aerei, navi , materiali per la produzione e tanto altro ancora. Vi sono ovviamente dei difetti nel gioco come la ridicola intelligenza artificiale, che spesso blocca le sue truppe nel deserto del Sahara o in Siberia, cioè in zone poco industrializzate. E niente vi consiglio di dare un'occhiata al gioco e volevo domandarvi se qualcuno fosse interessato a partecipare ad alcune partite in multiplayer.
  4. Sei un Moderunionista Mi si addice molto. Test veramente bello anche se alcune risposte erano "unilaterali"() . Sta di fatto che però le altre risposte erano davvero divertenti, "Er Duce" mi ha steso.
  5. Confermo la partecipazione.
  6. Ok, grazie Kolisch
  7. No, si pensava solo di fare un Veliporto Volante contenente Zeppelin o airship. Per quello il sistema di propulsione con la pietraluce.
  8. Em scusate la mia ignoranza ma... cos'è "valar dohaeris"?
  9. Per il tasto fuga premi in modo ripetuto tasto destro tasto sinistro. Mentre per il tasto "indietro" premi Esc oppure fai la medesima cosa del tasto fuga.
  10. In una normale e gelida giornata ad Arkhantius,l'alchemico Pibal decise di utilizzare per la prima volta l'acqua marina per distillare le pozioni, provò quindi a utilizzare come al solito i suoi grandi calderoni, ma notò che l'acqua lasciava sul fondo una sostanza biancastra, dai cristalli molto simili allo zucchero,però, di sapore molto diverso, decise quindi di documentarsi e si avviò verso Spes per documentarsi su questa nuova misteriosa sostanza. Dopo circa 3 ore trovò un libro risalente a Letorian che parlava di questa strana sostanza,nel libro chiamata "Sale". Lesse che aveva innumerevoli utlizzi.. Poteva essere utilizzato per conservare il cibo e migliorarne il sapore ma poteva anche essere usato per bloccare il congelamento dell'acqua e quindi per bloccare la formazione della neve sulle strade. A quel punto urlò al miracolo e pensò che questa sostanza avrebbe aiutato la sua città a rialzarsi dalle grandi difficoltà che stava attraversando sia economiche che climatiche. Prese un sacchetto contenente la strana polvere e la portò dall Jarl. Lo Jarl e fremeva di gioia perchè vedeva finalmente una salvezza per Arkhantius,ordinò subito ai suoi cittadini di produrre sale in grande quantità e riempirne il magazzino. Poi chiamò i suoi assistenti e incaricò loro di spalare la neve a Polìdur e dopo spargerci il sale per bloccare il congelamento dell'acqua. Per la prima volta l'economia di Arkhantius si rialzò dopo molti mesi di decadenza.