Vezzo

Membri
  • Numero post

    426
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Numero di giorni vittoriosi

    5

Su Vezzo

  • Rango
    Tenente del Jandùr
  • Compleanno 17/07/1995

Informazioni Profilo

  • Genere
    Male
  • Città
    Romano di Lombardia, BG

Accounts

  • Steam
    VezzoXCV
  • Minecraft
    Vezzo

Visite recenti

608 visite al profilo
  1. Dopo Corcus, anche il Presidente Hernanvez vuole dire la sua: "Signori, amo il fatto che ognuno possa esprimere la sua opinione, in un luogo in cui nessuno è superiore ad un altro. Infatti adesso parlo da semplice tesserato, non da Presidente. Quello che penso è che ci troviamo in un momento non facile, stiamo attraversando una profonda crisi nei rapporti con una nazione confinante, mentre in città abbiamo un gruppo di esaltati che sicuramente non porta pace. Non so ancora se considerarvi dei terroristi, dei guerrafondai, dei semplici opinionisti. Quello che so è che avete uno statuto, come foste un'associazione riconosciuta, come foste un Partito. Ma, signori miei, il Partito è uno, solo e sovrano. Il Connalib dovrebbe essere sciolto, a seduta stante. E lei, signor Pulcianov, dovrebbe essere arrestato. Lei è fortunato che è stato eletto un Segretario più diplomatico di quanto sia io, perché se fossi al posto di Frenkovìc questa seduta d'Assemblea non sarebbe manco iniziata."
  2. Questo messaggio non può essere visualizzato perché si trova in un forum protetto da password. Inserisci Password
  3. Questo messaggio non può essere visualizzato perché si trova in un forum protetto da password. Inserisci Password
  4. Questo messaggio non può essere visualizzato perché si trova in un forum protetto da password. Inserisci Password
  5. Questo messaggio non può essere visualizzato perché si trova in un forum protetto da password. Inserisci Password
  6. Palazzo Hernanvez, Thortuga - 9 Mos 2999 d.F. "Hei Juan, sei in casa?" "Sono in cantina, Emilio. Come sempre." Tutti, in tutta la Repubblica sanno chi è Emilio Horacio Hernanvez. Voglio dire, è il Presidente, mica un tesserato qualunque. Ma non tutti sanno che ha un fratello. Juan, di 39 anni, tre in meno del fratello noto, è un imprenditore edile. E' stata la sua società, la HJ Costruzioni, a tirar su il "palazzo blu", nomignolo affibiato alla costruzione per via del suo colore, in sintonia con lo sterminato mare su cui si affaccia. "Continuo a non capire perché hai costruito un edificio di 5 piani se poi te ne stai sempre chiuso nel seminterrato. Come se ti volessi nascondere da qualcosa, da qualcuno. Vabbè senti, dico alla cameriera di prepararci un te' e vieni su a berlo. Hai capito bene, su." "Va bene, Emilio. Se ci tieni tanto..." Passano 5 minuti. Consuela, la cameriera tuttofare, richiama i fratelli Hernanvez al pian terreno, dove si trova il salotto. Emilio si siede su una seggiola di legno, mezza sgangherata, che è un miracolo stia in piedi e sorregga il peso di un uomo adulto. "Ma scusa fratello, che fine ha fatto la tua poltrona d'oro zecchino? Quella che ti avevo regalato lo scorso compleanno?" "Perdonami Juan, l'ho portata in ufficio. Mi piace lavorare seduto comodo. Piuttosto, come va la società?" "La società procede bene, però..." "Però cosa?" "Vorrei cambiare settore. Vorrei espandermi. Mi sono stancato di prendere pezzi di terreno e costruirci sopra. Anche perché c'è troppa concorrenza a questo mondo." "Mmmh, capisco. Ho un'idea, senti qua. Qui a Thortuga c'è il Cigar Club. Bel posto, ma c'è solo quello. Perché non apri un bel posto per divertirsi seriamente? Mi son stancato di fumare sempre sigari." "Boh, ci penserò. Bella idea, Emilio. Approvo."
  7. Questo messaggio non può essere visualizzato perché si trova in un forum protetto da password. Inserisci Password
  8. Confermo, come Presidente della Repubblica Modernista di Sant'Elio, di partecipare al progetto