Acciaio95

Membri
  • Numero post

    191
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Numero di giorni vittoriosi

    6

Su Acciaio95

Informazioni Profilo

  • Genere
    Maschio
  • Città
    Monselice (PD)
  • Interessi
    Storia, GDR

Accounts

  • Wiki
    Acciaio
  • Steam
    Acciaio95

Visite recenti

702 visite al profilo
  1. Questo messaggio non può essere visualizzato perché si trova in un forum protetto da password. Inserisci Password
  2. Questo messaggio non può essere visualizzato perché si trova in un forum protetto da password. Inserisci Password
  3. L'Ufficio della Camera Alta dopo aver sentito il parere consultivo della Camera Bassa DECRETA la scadenza di ogni mandato politico (Camera Alta, Camera Bassa e Ministeri) ogni 6 anni.
  4. Steel tossì girando il viso lontano dal suo interlocutore. Non si preoccupi della mia salute, se Uhle vorrà mi conserverà anche dalla malattia. Non esiterò a scriverle non appena avremo trovato un accordo. Le auguro un buon viaggio di ritorno, porti i miei omaggi al resto del governo e al suo rispettabile Presidente.
  5. A Niuop le informazioni erano girate in fretta, il Deili Op non aveva smesso di mandare continui bollettini alla città per informare i cittadini riguardo all'andamento delle trattative con il segretario modernista. Alla fine però era fatta: Steel era tornato e, nonostante la malattia che oramai non poteva più nascondere, aveva convocato immediatamente una riunione delle Camere, la prima della storia di Niuop. Dopo aver ricevuto la comunicazione dagli altoparlanti cittadini, tutti i convocati entrarono velocemente dentro il municipio dove, inusualmente, era stata preparata una sala lungo il corridoio che separa la Camera Alta da quella Bassa: d'ora in avanti quello sarebbe stato il posto appropriato per discutere delle questioni a camere riunite. I convocati erano tutti i membri delle due camere oltre ai ministri attualmente in carica anche se non venne precluso ai semplici cittadini la partecipazione: essi avrebbero dovuto però attendere nella piazza e avrebbero potuto comunicare con l'interno soltanto tramite dei piccoli fogli che non permettono di scrivere più di 50 o 60 caratteri al massimo. Per primo, naturalmente, prese la parola Richard Steel che espose i fatti con ordine, raccontando agli altri rispettabili gentiluomini come fosse andato l'incontro con il segretario modernista. Il Padre Fondatore non riuscì a percepire le reazione degli astanti e proseguì con il discorso che aveva meditato lungo il ritorno da Spes: "Signori, ci sono davvero pochi punti da discutere, a dirla tutta la questione ruota tutta intorno al nostro rispettabile Padre Fondatore Torterra. I modernisti gli imputano un orribile crimine e chiedono alla città di prendere ufficialmente una posizione. Io ho chiesto loro tempo, cosa che ci siamo concessi vicendevolmente e di buon grado visto che anche loro, presumo, in questo momento sono impegnati in un'assemblea non troppo dissimile dalla nostra. Come ben sapete ogni Padre Fondatore, in virtù del ruolo storico che ha prestato nella creazione di questa nuova speranza, che è la nostra città, dispone di una serie di diritti inalienabili tra i quali un habeas corpus permanente e irrevocabile persino dai suoi pari. Ve lo dirò francamente. Non sono il tipo che ama fare eccezioni e io ho apprezzato il lavoro di Torterra come, o forse più, di voi. Ma devo ricordare ogni istante a me stesso che il benessere e la prosperità devono essere sempre messi al primo posto. Signori, siamo una terra di ricchezza, abbondanza e libertà, tenetelo sempre a mente: di libertà. Una libertà più grandi di tutti noi, consegnataci dallo stesso Uhle e di cui non potremmo disfarci nemmeno se lo volessimo. Non possiamo fingere di avere alcun tipo di costrizione perché ogni uomo di Niuop sa che l'unica costrizione a cui può essere sottomesso è solo quella della mancanza di intraprendenza nel suo animo. Pertanto non voglio che nessuno di voi, né ora né mai insinui che Torterra sia un malfattore o, ancora peggio, un vile assassino. Tristemente però, coloro che non hanno ancora conosciuto questa libertà, hanno frainteso il gesto di Torterra (vista la sua posizione) come un atto di ostilità da parte della nostra città nei confronti della loro e di questo ora ci chiedono conto. Padre Fondatore @torterra82, la prego di prendere immediatamente la parola, di palesare a quest'assemblea di santi lavoratori i suoi pensieri, in modo che si possa rispondere serenamente al segretario modernista nella maniera più consona ai pensieri del suo e del nostro cuore. Viva Niuop, Viva la Libertà!"
  6. Segretario, apprezzo davvero molto la vostra disponibilità a scendere a un accordo che possa accomodare entrambe le nazioni. Il trattato che ci accingiamo a stringere è senza dubbio dignitoso per entrambe le parti ma, soprattutto, aiuta a ribadire ulteriormente che ogni diatriba può essere risolta attraverso la via del dialogo e della comprensione reciproca. Non esiterò pertanto ad accettare l'accordo, invitandovi a fare un comunicato congiunto nel quale, da parte nostra, la città prenderà le distanze dal gesto compiuto da Torterra non in quanto privato cittadino, ma come Padre Fondatore (e quindi rappresentante della nazione) mentre voi, da parte vostra, condannerete l'operato, lo statuo e l'ideologia mistificante del neonato gruppo terroristico autoproclamatosi "Connalib". Un brivido febbrile lo percorse per tutta la schiena. Signor segretario, mi sembra decisamente ragionevole, per entrambi.
  7. Sfortunatamente la mia posizione, benché di Padre Fondatore, non mi consente di prendere posizioni ufficali sulla questione Tankson. Mi è stato annunciato, comunque, che la società è disposta a risarcire una cospicua somma per la dipartita prematura del vostro cittadino. Tuttavia non potete negare che noi, da parte nostra, avevamo tutto il diritto di difendere il nostro territorio. Facciamo così: questa tensione non giova a nessuno. Archiviamo il caso come uno spiacevole equivoco, accettate il nostro denaro in segno di buona volontà e passiamoci sopra. Richard si sbottonò il colletto: la febbre e il calore del caffè si stavano facendo sentire. Proseguì: Per quanto riguarda quello che è successo a Lethial io non posso assolutamente esprimermi per una serie di motivi: innanzitutto Torterra è un mio pari e lui non deve dare conto a nessuno del suo operato. Inoltre è da sottolineare come l'azione di Torterra a Lethial sia da considerarsi come strettamente personale; tant'é che la città ne era totalmente all'oscuro... Proruppe nuovamente il messo con un nuovo messaggio per il Padre Fondatore. Steel si interruppe ed estrasse dalla busta un nuovo pezzo di carta, quasi quadrato e, dopo aver letto il messaggio di corredo lo mostrò al suo interlocutore. L'U.P.S. mi ha appena mandato questo, sembra che i vostri sospetti fossero fondati, avevamo anche noi un terrorista! A questo punto mi chiedo quanto Torterra possa essere collegato con l'operato di Hell. Avete informazioni a riguardo? Ricordate però, che state pur sempre parlando di un Padre Fondatore di Niuop.
  8. Questo messaggio non può essere visualizzato perché si trova in un forum protetto da password. Inserisci Password
  9. Per ordine diretto del Padre Fondatore Richard Steel, Thomas Rich è stato posto in stato di arresto presso il penitenziario di Niuop. Dovrà scontare lì una pena non inferiore ai 5 anni. L'ordine ha effetto immediato; i Padri Fondatori si riservano il diritto di grazia.
  10. Stava soltanto albeggiando: i niuoppiani si alzavano stancamente dai loro letti per correre al lavoro mentre il Deili Op strillava le sue notizie dai titoli scritti in grassetto e dai voxafoni che ormai iniziavano a diffondersi come bene di lusso tra i cittadini più benestanti. Ma la mattinata di tutti fu interrotta da un'improvvisa comunicazione che proruppe dagli altoparlanti della città, solitamente utilizzati per le comunicazioni di servizio: "Se i modernisti credono di poterci spaventare con le loro velate minacce e tutti i loro manifesti colorati, sarà meglio che stiano attenti! La nostra pazienza ha i suoi limiti. E un giorno faremo tacere per sempre le loro luride e mendaci bocche! Cittadini di Niuop, agenti dell’Ufficio Provinciale di Sicurezza, non preoccupatevi! La fine del terrore rosso è ben più vicina di quanto pensiate. Modernisti, se non la smetterete di provocarci, non ci potrà essere nessuna divinità né alcun Superno che potrà salvarvi dalla nostra furia!" La voce era inequivocabilmente quella di Rusty Hell, alias per Thomas Rich, uno dei più grandi azionari della Steel Press e da sempre grande sostenitore della guerra. Certo, fino ad allora egli si era sempre espresso contro i modernisti, ma questa volta, violando delle apparecchiature governative pur di far passare il suo messaggio propagandistico, aveva decisamente passato il segno. Fu catturato qualche ora dopo nella sua villa. Sorrideva mentre lo portavano via, mentre la cosa più inquietante era la folla che inneggiava a lui e alla guerra. Cosa aveva voluto dire riferendosi agli agenti dell'U.P.S.? Che ci fosse un tentativo colpo di stato in atto? O semplicemente era stato pagato dai modernisti per incrinare ulteriormente i rapporti diplomatici? Ma con che moneta di paga un plurimilionario? I quesiti restavano nell'aria, martellanti nelle teste dei membri della Camera Alta di Niuop.
  11. GdR

    Mi sembrano informazioni un po' tendenziose. Riformulerei in: 2996 d.F. Niuop è tappezzata di propaganda modernista. Lo sceriffo niuoppiano Pietro Alex uccide il cittadino thortughese Polentos Pulcianòv mentre questi si trova all'intero del territorio di Niuop. 2997 d.F. Il thortughese Aramanzio Brodèsko y Skemisàl viene ucciso a seguito di uno scontro nelle rovine di Lethial dal Padre Fondatore di Niuop Torterra. 2998 d.F. La RM di Sant'Elio dichiara la propria ostilità contro la Provincia Libera di Niuop. Il Regno di Denrak mette sotto embargo la Provincia Libera di Niuop.