AleCorna

[NUOVA PROVINCIA] Ellira

87 risposte in questa discussione

3lvnZWp.png
Nome della Nazione: Unione delle Signorie Elliriane
Nome della Capitale: Alandir
Nome delle Città 1: Leroet
Nome della Città 2: Irìdian
Nome della Città 3: Usktr
Sindaco: Ogni 10 giorni cambierà, per la prima decade lo farà Idrocarburo
Sistema di Governo: Signoria Cittadina
Provincia in cui si fonderà: 11
Provincia composta da una o più città: Una capitale e tre città(outpost)
Stile cittadino per architettura e cultura: La capitale avrà uno stile Nordico come quello di Spes, la città 1 Medievale, la città 2 Vittoriano e la città 3 avrà uno stile Imperiale.
GDR ON Che giustifichi la fondazione:

“Andiamo, dobbiamo raggiungere le pianure del Fàrumen, li potremmo costruire una nuova casa, vivendo nella pace e nella libertà” gridava Malukòn incoraggiando tutti gli ex cittadini scappati da Lephìon per rincominciare una nuova vita.
Persone scappate perché più cause concatenate hanno causato il crollo del Regno di Lephìon, la morte del Re Alentras Eremtòr II, i moti rivoluzionari per una nuova forma di governo, gli scontri tra più rivoluzionari e come se non bastasse anche l'arrivo di una siccità mai ricordata negli annali, accompagnata da una tempesta di sabbia distruttiva.
Circa 15000 persone erano scappate da Lephìon, con se avevano portato solo l’essenziale, la folla era scortata da un gruppo di ex-guardie Lephìonensi poste in avanguardia, in retroguardia c’erano dei cittadini di Lephìon accompagnati dai cani di combattimento.
Le persone cantavano, piangevano, ridevano, scherzavano, gli umori erano molto variabili, gli anziani raccontavano quello che avevano sentito riguardo alle lande del Karkòlis e del Fàrumen, terre lussereggianti, dove la coltivazione di piante era prospera, dove gli animali potevano pascolare su sterminate pianure erbose.
I bambini erano felici nel pensare di poter fare il bagno nel lago situato vicino alla pianura del Karkòlis, la loro piccola età volgeva i loro pensieri sempre dal lato positivo della vita.
Le mogli piangevano i loro mariti persi nell’ultima sommossa scoppiata a Lephìon, mariti che non avrebbero trovato una degna sepoltura nel terreno consacrato per i grandi Superni.
Dopo giorni di camminano, quando ormai tutte le speranze di raggiungere le pianure del Karkòlis e del Fàrumen erano perse in lontananza si riuscì a vedere il lago che divideva le pianure del Karkòlis alle pianure del Dartùn.
Appena superato il lago le 15000 persone incontrarono un gruppo di persone, erano circa 4000, essi avevano i vestiti rotti, erano malandati, ma erano stati loro a mandare una lettera prima della disfatta di Lephìon in cui era citato che coloro che volevano unirsi per fondare una nuova nazione in cui vivere e riscoprire i vecchi ideali un tempo alti nel cielo invece ora sotterrati nelle menti, tutti erano i benvenuti. Alla vista dei 15000 uomini, una persona vestita leggermente meglio rispetto ai sui 4000, salì sul suo cavallo e fece partire il cavallo al galoppo verso i gli ex cittadini lephìonensi, arrivato scese ed incominciò a parlare con una guardia armata che scortava il gruppo, "Voi Lephionensi, avete ricevuto la nostra lettera?", "Si, c'era scritto che dovevamo venire al lago dove avremmo trovato una nuova casa e dei nuovi compagni con cui vivere e collaborare" rispose la guardia. "Dove il vostro re?" chiese l'uomo malandato, " Il nostro ultimo Re Alentras Eremtòr II è stato ucciso, ora noi abbiamo due persone che ci guidano" disse la guardia, "Chi e dove sono queste due persone?"  disse l'uomo, "Le nostre guide sono in mezzo al gruppo, comunque mi hanno detto di dirle che stasera vorrebbero parlare con il vostro capo, per decidere il da farsi" disse la guardia, "Il loro capo è di fronte a te". Dopo aver detto quest'ultima frase salì sul suo cavallo e ritorno dalle 4000 persone.

Così gli ex cittadini Lephionensi si insediarono a sud del fiume che passa per le pianure del Karkòlis, li costruirono le prime tende in cui dormire fino al mattino seguente, giorno in cui si sarebbe deciso con quale forma di governo sarebbe stata la nazione e chi la dovrebbe governare.
Così passò una notte ed il mattino raggiunse anche le lande, svegliando tutte e 15000 le persone, gli animi erano in fermento, quel giorno si sarebbe ricordato per sempre nel piano dello Jedur, quel giorno avrebbe cambiato la vita a tante persone, quel giorno avrebbe cambiato il futuro di tante nazioni.
Le persone erano accalcate, tutti guardavano un piccolo palchetto di legno costruito in poche ore, all'improvviso un uomo dai vestiti eleganti ci sali, successivamente ci salì una ragazza dai lineamenti fini e dai capelli delicati come il vento dopo di lei infine ci salì un uomo abbastanzaanziano con la barba grigia e i vestiti un po' sporchi, rispettivamente le 3 persone si chiamavano Jena Ankarális,
Lemetra Eremtòr e Pol Livìdain.
Le prime due persone salite erano persone di spicco nella società Lephionense, venivano considerate i due cardini delle 15000 persone scappate da Lephìon, il primo Jena Ankarális era un nobile Lephìonense che con tutte le sue forze provò a ristabilire la pace e l'ordine sociale all'interno della città, invece Lemetra Eremtòr era figlia del Re Alentras Eremtòr II, già prima di quel mattino le persone sapevano che uno dei due avrebbe guidato la nuova nazione. Invece Pol Livìdain era sconosciuto dagli ex cittadini Lephionensi ma era il capo degli eremiti che precedentemente abitavano le lande del Karakòlis e del Farumen.
"Oggi come voi tutti sapete siamo qui per decidere come sarà formata la nostra futura nazione, noi tre tutta la notte abbiamo discusso e siamo arrivati ad una sola conclusione, prendendo questa decisione la serenità sociale, economica e politica perdurerebbe per tempi indefiniti" disse Pol, "La nazione che oggi si verrà a formare sarà formata da 3 città, ognuna di queste città deciderà la propria forma di governo, la nazione invece sarà governata per l'appunto dai 3 governatori delle città, così facendo si formerà un unione di signorie" prosegui Lemetra, "La suddivisione del territorio sarà la seguente, tutti coloro che che seguiranno Lemetra risiederanno sul lago del Karakòlis, coloro che seguiranno Pol abiteranno sulle colline del Firosin infine tutti quelli che mi seguiranno risiederanno nelle lande del Fàrumen" concluse Jena Ankarális.
Il popolo non si aspettava una tale decisione, una decisione mai stata presa in tutta la storia conosciuta, lo stupore echeggiava nei volti delle persone, un misto di stupore e curiosità intorpidiva le menti, dopo una decina di minuti Lemetra chiese silenzio e disse "Ora si voterà per decidere se adottare questa situazione. Chi vuole formare una nazione costituita da tre città e governata da un Unione di Signorie alzi la mano".
Poche mani si alzarono subito, ma piano piano quasi e tutte le mani erano al cielo, quindi era chiaro l'idea dei tre cardini era stata perfetta, loro erano riusciti a colpire il bersaglio, loro sapevano che la curiosità attira da sempre le persone, loro sapevano che da quel giorno il piano dello Jedur avrebbe avuto una nuova nazione, una nazione diversa da tutte le altre



Almeno 15 pionieri:

  1. AleCorna
  2. giamma111
  3. gabrusnine45
  4. alabaf77
  5. Idrocarburi
  6. Mijus
  7. Bigcrosss99
  8. Mayurik
  9. Flea
  10. Ga3stra
  11. _Livid_
  12. Soma
  13. Ghostrider
  14. Gelkoo
  15. Aalkazam
  16. Firecool
  17. Krackeh

GDR OFF:

Il progetto che abbiamo in mente è molto diverso da tutti quelli fatti fino ad ora, noi per l'appunto creeremo una nazione in una sola provincia, in tale provincia noi costruiremo quattro città, una è la capitale, in cui al suo interno saranno presenti tutti gli edifici governativi e tre città secondarie, queste città saranno il fulcro della vita all'interno della nostra nazione dando così anche ad ogni singolo cittadino più scelte di gioco e di vita all'interno della nazione.
La forma di governo che abbiamo voluto introdurre anch'essa è innovativa all'interno del circuito, ma vediamo perché, abbiamo scelto di rifarci alle signorie cittadine sviluppatesi in Italia nel XIII secolo, così facendo si darà più autonomia ad ogni singola città.

Piace a livid, fl4sh3x, McSeed e 3 altri

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

                                                             3lvnZWp.png

Nome della Nazione: Unione delle Signorie Elliriane

Nome della Capitale: Alandir

Nome delle Città 1: Leroet

Nome della Città 2: Irìdian

Nome della Città 3: Usktr

Sindaco: Ogni 10 giorni cambierà, per la prima decade lo farà Idrocarburo

Sistema di Governo: Signoria Cittadina

Provincia in cui si fonderà: 11

Provincia composta da una o più città: Una capitale e tre città(outpost)

Stile cittadino per architettura e cultura: La capitale avrà uno stile Nordico come quello di Spes, la città 1 Medievale, la città 2 Vittoriano e la città 3 avrà uno stile Imperiale.

GDR ON Che giustifichi la fondazione:

 “Andiamo, dobbiamo raggiungere le pianure del Fàrumen, li potremmo costruire una nuova casa, vivendo nella pace e nella libertà” gridava Malukòn incoraggiando tutti gli ex cittadini scappati da Lephìon per rincominciare una nuova vita.

Persone scappate perché più cause concatenate hanno causato il crollo del Regno di Lephìon, la morte del Re Alentras Eremtòr II, i moti rivoluzionari per una nuova forma di governo, gli scontri tra più rivoluzionari e come se non bastasse anche l'arrivo di una siccità mai ricordata negli annali, accompagnata da una tempesta di sabbia distruttiva.

Circa 15000 persone erano scappate da Lephìon, con se avevano portato solo l’essenziale, la folla era scortata da un gruppo di ex-guardie Lephìonensi poste in avanguardia, in retroguardia c’erano dei cittadini di Lephìon accompagnati dai cani di combattimento.

Le persone cantavano, piangevano, ridevano, scherzavano, gli umori erano molto variabili, gli anziani raccontavano quello che avevano sentito riguardo alle lande del Karkòlis e del Fàrumen, terre lussereggianti, dove la coltivazione di piante era prospera, dove gli animali potevano pascolare su sterminate pianure erbose.

I bambini erano felici nel pensare di poter fare il bagno nel lago situato vicino alla pianura del Karkòlis, la loro piccola età volgeva i loro pensieri sempre dal lato positivo della vita.

Le mogli piangevano i loro mariti persi nell’ultima sommossa scoppiata a Lephìon, mariti che non avrebbero trovato una degna sepoltura nel terreno consacrato per i grandi Superni.

Dopo giorni di camminano, quando ormai tutte le speranze di raggiungere le pianure del Karkòlis e del Fàrumen erano perse in lontananza si riuscì a vedere il lago che divideva le pianure del Karkòlis alle pianure del Dartùn.

Appena superato il lago le 15000 persone incontrarono un gruppo di persone, erano circa 4000, essi avevano i vestiti rotti, erano malandati, ma erano stati loro a mandare una lettera prima della disfatta di Lephìon in cui era citato che coloro che volevano unirsi per fondare una nuova nazione in cui vivere e riscoprire i vecchi ideali un tempo alti nel cielo invece ora sotterrati nelle menti, tutti erano i benvenuti. Così gli ex cittadini Lephionensi si insediarono a sud del fiume che passa per le pianure del Karkòlis, li costruirono le prime tende in cui dormire fino al mattino seguente, giorno in cui si sarebbe deciso con quale forma di governo sarebbe stata la nazione e chi la dovrebbe governare.

Così passò una notte ed il mattino raggiunse anche le lande, svegliando tutte e 15000 le persone, gli animi erano in fermento, quel giorno si sarebbe ricordato per sempre nel piano dello Jedur, quel giorno avrebbe cambiato la vita a tante persone, quel giorno avrebbe cambiato il futuro di tante nazioni.

Le persone erano accalcate, tutti guardavano un piccolo palchetto di legno costruito in poche ore, all'improvviso un uomo dai vestiti eleganti ci sali, successivamente ci salì una ragazza dai lineamenti fini e dai capelli delicati come il vento dopo di lei infine ci salì un uomo abbastanzaanziano con la barba grigia e i vestiti un po' sporchi, rispettivamente le 3 persone si chiamavano Jena Ankarális,

 Lemetra Eremtòr e Pol Livìdain.

Le prime due persone salite erano persone di spicco nella società Lephionense, venivano considerate i due cardini delle 15000 persone scappate da Lephìon, il primo Jena Ankarális era un nobile Lephìonense che con tutte le sue forze provò a ristabilire la pace e l'ordine sociale all'interno della città, invece Lemetra Eremtòr era figlia del Re Alentras Eremtòr II, già prima di quel mattino le persone sapevano che uno dei due avrebbe guidato la nuova nazione. Invece Pol Livìdain era sconosciuto dagli ex cittadini Lephionensi ma era il capo degli eremiti che precedentemente abitavano le lande del Karakòlis e del Farumen.

"Oggi come voi tutti sapete siamo qui per decidere come sarà formata la nostra futura nazione, noi tre tutta la notte abbiamo discusso e siamo arrivati ad una sola conclusione, prendendo questa decisione la serenità sociale, economica e politica perdurerebbe per tempi indefiniti" disse Pol, "La nazione che oggi si verrà a formare sarà formata da 3 città, ognuna di queste città deciderà la propria forma di governo, la nazione invece sarà governata per l'appunto dai 3 governatori delle città, così facendo si formerà un unione di signorie" prosegui Lemetra, "La suddivisione del territorio sarà la seguente, tutti coloro che che seguiranno Lemetra risiederanno sul lago del Karakòlis, coloro che seguiranno Pol abiteranno sulle colline del Firosin infine tutti quelli che mi seguiranno risiederanno nelle lande del Fàrumen" concluse  Jena Ankarális.

Il popolo non si aspettava una tale decisione, una decisione mai stata presa in tutta la storia conosciuta, lo stupore echeggiava nei volti delle persone, un misto di stupore e curiosità intorpidiva le menti, dopo una decina di minuti Lemetra chiese silenzio e disse "Ora si voterà per decidere se adottare questa situazione. Chi vuole formare una nazione costituita da tre città e governata da un Unione di Signorie alzi la mano".

Poche mani si alzarono subito, ma piano piano quasi e tutte le mani erano al cielo, quindi era chiaro l'idea dei tre cardini era stata perfetta, loro erano riusciti a colpire il bersaglio, loro sapevano che la curiosità attira da sempre le persone, loro sapevano che da quel giorno il piano dello Jedur avrebbe avuto una nuova nazione, una nazione diversa da tutte le altre

 

Almeno 15 pionieri:

1-AleCorna

2-giamma111

3-gabrusnine45

4-alabaf77

5-Alvesish

6-Idrocarburi

7-Mijus

8-Bigcross99

9-Mayurik

10-Flea

11-Ga3stra

12-_Livid_

13-Soma

14-Ghostrider

15-Gelkoo

16-Aalkazam

17-Firecool 

 

GDR OFF:

Il progetto che abbiamo in mente è molto diverso da tutti quelli fatti fino ad ora, noi per l'appunto creeremo una nazione in una sola provincia, in tale provincia noi costruiremo quattro città, una è la capitale, in cui al suo interno saranno presenti tutti gli edifici governativi e tre città secondarie, queste città saranno il fulcro della vita all'interno della nostra nazione dando così anche ad ogni singolo cittadino più scelte di gioco e di vita all'interno della nazione.

La forma di governo che abbiamo voluto introdurre anch'essa è innovativa all'interno del circuito, ma vediamo perché, abbiamo scelto di rifarci alle signorie cittadine sviluppatesi in Italia nel XIII secolo, così facendo si darà più autonomia ad ogni singola città.

comunque il mio nick è con 3 S non con 2 :nonono:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

comunque il mio nick è con 3 S non con 2 :nonono:

colpa di nonno migia, ha dato ad ale i nomi sbagliati

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Usktr? Un abitante di eseldur denai-parlante non saprebbe neanche come pronunciarlo :asd:

deve essere denaizzato, insieme a Ellira e Leroet.

 

Leroet è facilmente denaizzabile in Lèrovet.

Ellira in Elìrivan, Ellirivan

Usktr in... D: 

Piace a Gianpy

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Usktr? Un abitante di eseldur denai-parlante non saprebbe neanche come pronunciarlo :asd:

deve essere denaizzato, insieme a Ellira e Leroet.

 

Leroet è facilmente denaizzabile in Lèrovet.

Ellira in Elìrivan, Ellirivan

Usktr in... D: 

Pensa che elliria e usktr le ha proposte migia :asdasd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Finalmente un progetto originale e innovativo. Spero funzioni come idea.

Buona fortuna! :D

Piace a McSeed e livid

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Leroet è facilmente denaizzabile in Lèrovet.

Leroet non si tocca, prima dovete passare sul mio corpo :kamehamehapat:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Usktr? Un abitante di eseldur denai-parlante non saprebbe neanche come pronunciarlo :asd:

deve essere denaizzato, insieme a Ellira e Leroet.

 

Leroet è facilmente denaizzabile in Lèrovet.

Ellira in Elìrivan, Ellirivan

Usktr in... D: 

 

È proprio obbligatorio denaizzare i nomi ?

Kushima non aveva il nome denaizzato  ;-)

Piace a livid

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Finalmente un progetto originale e innovativo. Spero funzioni come idea. Buona fortuna! :D

Grazie per la fiducia. Spero, anzi speriamo di non deluderti!!!! ;-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

È proprio obbligatorio denaizzare i nomi ?

Kushima non aveva il nome denaizzato  ;-)

allora, in game potete mettere il nome che volete, ma sulla wiki ci dovrà essere una cosa del genere:

 

  • Leroet (in Denài "Lèrovet") è una citta della nazione di Ellira ...
    • ​Ellira (in Denài "Ellirivan") è una nazione ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

allora, in game potete mettere il nome che volete, ma sulla wiki ci dovrà essere una cosa del genere:

 

  • Leroet (in Denài "Lèrovet") è una citta della nazione di Ellira ...
    • ​Ellira (in Denài "Ellirivan") è una nazione ...

 

 Così va più che bene

Piace a Kolisch e livid

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Spero funzioni come idea.

Lo speriamo tutti. È un grosso progetto e ci sarà da costruire una fracca di roba ma la voglia non ci manca. Dovremmo solo confidare nel tempo libero e la frequenza dei raid...

Piace a livid

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Finalmente un progetto originale e innovativo. Spero funzioni come idea. Buona fortuna! :D

 

Grazie mille  !!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Finalmente un progetto originale e innovativo. Spero funzioni come idea. Buona fortuna! :D

Grazie! Se vuoi contribuire a farla funzionare le porte sono sempre aperte :asdasd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Auguri per la fondazione! :asd:

 

direi che gli auguri dell'URMM sono stati ampiamente ricevuti :asd:

 

Grazie comunque!

Modificato da Livid™

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.