Sign in to follow this  
Followers 0
Pulcio

[CLE] Lo statuto della Compagnia dei Letterati di Eseldur

1 post in this topic

La Compagnia dei Letterati di Eseldur

 

È felice di annunciare la clamorosa venuta di un preciso e rivisto statuto, per fare in modo che le sue idee siano diffuse sotto una regolamentazione liberale ma con un unico messaggio, deciso e perfetto.

 

Articolo 1:

 

La Compagnia dei Letterati di Eseldur si definisce come un'istituzione privata con il compito di pubblicare in tutto il Piano di Eseldur trattati di linguistica, letteratura, storia antica e moderna, scienze umane. La Compagnia si pone come obiettivo principale quello di potere diffondere pensieri, idee e ricerche scientifiche pubblicamente in tutto il piano, con lo scopo di evolvere ed erudire la cultura Eselduriana nei secoli.

 

La Compagnia conserva come motto l'iscrizione in Denai arcaico sulla casa della famiglia Pulcianov a Lumvalos:

 

Denai: Elamastalì moè karì varpàina batè kanosì denbruiùl. 

 

[Lingue di altri piani:

Italiano: Dalle ceneri delle parole nascono pensieri più grandi.

Latino: A verborum reliquiis magniores cogitationes exundabunt.

Inglese: Big thoughts come from words' remains.]

 

Articolo 2:

 

La Compagnia dei Letterati di Eseldur ha due sedi:

la principale nell'Università Bopiana, la seconda nell'Università di Lumvalos.

In particolare la sede delle delle ricerche di filologia e semiologia è situata stabilmente nei laboratori umanistici di Lumvalos.

 

Articolo 3:

 

La Compagnia si impone in tutto il Piano di Eseldur come principale ed ufficiale organizzazione deliberatoria riguardo alle regole grammaticali della Lingua Denai e dei dialetti da essa provenienti, in merito alla quale è richiesta dai suoi membri la collaborazione di tutti gli stabilimenti politico-giuridici, dagli Imperi ai piccoli villaggi eremitici.

 

Articolo 4:

 

La Compagnia non è, e mai vorrà essere, affiliata a partiti politici facenti parte della struttura economico-politico-sociale del piano.

 

Articolo 5:

 

La Compagnia è sempre disponibile all'apertura di nuove sedi, alla creazione continua di convegni e conferenze in tutte le città e stabilimenti sociali posizionate in tutte le fasce climatiche del piano e in tutte le regioni. 

 

Articolo 6:

Soltanto gli accademici della Compagnia sono abilitati alla modifica del presente statuto, con la condizione di unanimità totale durante le conferenze pubbliche che si terranno quattro volte al mese nel salone conferenze delle Università di BoPville e Lumvalos. 

 

Articolo 7:

 

La Compagnia associa a"Documento Storico dei Piani" a tutti i documenti, reperti e fonti ritrovati, revisionati e pubblicati dalla compagnia. Ogni testo originale verrà conservato nelle due sedi a seconda della tipologia e dell'approssimata data di scrittura. Ogni documento verrà potrà poi essere pubblicato nelle librerie del piano, con libri contrassegnati con il bollino "DSP" autenticante l'originalità della pubblicazione. Possono essere considerati DSP testi che abbiano almeno 100 anni.

 

La Compagnia associa invece a "Testo Accademicamente Approvato" a tutti i documenti e testi redatti nell'epoca moderna, specialmente ricerche, nuove scoperte o studi su DSP e non che ricevono dalla Compagnia un particolare tributo in merito agli obiettivi conseguiti nella scrittura. Possono essere considerati DSP testi che abbiano meno di 100. Anche per questo tipo di scrittura vale il bollino "TAA".

 

Articolo 7:

 

La Compagnia non ha nulla a che vedere con questioni religiose e impone il corretto compimento del vivo diritto della libertà nei suoi confronti. La Compagnia però è totalmente abile nel pubblicare testi arcaici, ricercati, revisionati e/o tradotti soltanto per decretarli come Documento Storico dei Piani (DSP) o Testo Accademicamente Approvato (TAA) che riguardino particolarmente la religione. 

 

Articolo 8:

 

La Compagnia dei Letterati condanna ogni distribuzione falsa dei testi a lei attribuiti e facenti parte dell'Editoria dell'Accademia "Edizioni CLE". In caso di infrazione verranno comunicati alle relative compagnie di editoria gli avvenimenti relativi alle pubblicazioni illegali.

 

In fede,

gli Accademici della Compagnia.
 


 

Lo statuto era stato appeso in tutte le bacheche delle città del piano, dall'oriente all'occidente, dal settentrione al meridione. Tutti, vedendolo, ebbero sempre più la consapevolezza dell'esistenza di un'organizzazione per la ricerca internazionale, nuovo "appiglio" per le scoperte del Piano.

 

[GdR OFF]

 

Semplicemente ho voluto spiegare sotto forma di statuto tutte le funzioni che voglio attribuire all'organizzazione.

Grazie a questo statuto ci decretiamo ufficialmente come organizzazione che rilascia e revisiona le regole grammaticali di Denai e altre lingue e che fa ricerche nei quattro ambiti principali dell'umanistica. 

 

Grazie per la lettura.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  
Followers 0

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.