livid

[Gdr] Il monastero

6 risposte in questa discussione

aEpNsFB.png

"Questo Monastero ha ancora troppi segreti per la nostra gente!"

Pol Lividain, il governante di Iridìan, stava parlando a una folta folla nel parco della città

"Siamo stabiliti in questo luogo ormai da dieci anni e le ricerche su questo luogo, estremamente affascinante, a mio parere sono sempre scarseggiate"

La folla, principalmente composta da studiosi e ricercatori incominciò a borbottare in segno di assenso: tutti sembravano d'accordo

"Ebbene, vi chiedo nei prossimi giorni di seguirmi in un altra esplorazione del monastero, l'ultima se non troveremo niente, per cercare di capire chi, o cosa, l'abbia costruito "

La folla emise quasi un boato e subito dopo incominciarono a parlare tra di loro, probabilmente dei pro e dei contro, Pol era riuscito a convincerli.

La settimana seguente tutto era pronto per l'esplorazione, una equipe di dodici uomini seguiva il governatore verso il misterioso monastero presente sul promontorio...

Pol era sicuro che quel giorno o avrebbero fatto una grossa scoperta oppure sarebbero tornati a casa a mani vuote, senza vie di mezzo.

Divisero il monastero in quattro quadranti e il gruppo in gruppi più piccoli da tre persone l'uno, ognuno con il compito di esplorare un diverso quadrante...

Terminati i preparativi iniziali incominciarono subito le ricerche...

Il gruppo di Pol era l'unico formato da quattro persone, e in un certo senso questo lo rincuorava;

a lui sarebbe spettato l'esplorazione della torre esterna del monastero, quella che con tutta probabilità ospitava le camere dei monaci.

Incominciarono senza fretta esplorando meticolosamente ogni singolo angolo di ogni singola stanza e finalmente, in una cassa, ormai mimetizzato con l'ambiente a causa della grande quantità di polvere che vi si era depositata vi era un libro...

Pol rimosse la strato di polvere che ricopriva la copertina e un simbolo d'oro apparve...

Kalimac.gif

Nessuno dei ricercatori del suo gruppo, lui compreso, conosceva questo simbolo, quindi decisero di riportare il libro in città per ricercare in biblioteca

[...]

Nella biblioteca di Iridian una sciame di ricercatori fremeva per scoprire una volta

per tutte l'origine del Blasone e per decifrare il codice con cui era stato

scritto il libro.

Passavano i giorni e niente di importante era ancora stato scoperto se non l'origine del blasone, che a quanto pare era il simbolo del culto di Kalimac, un antico culto delle ere precedenti...

quando, quasi per errore, un ricercatore

capì che il libro era semplicemente scritto al contrario...

Le risate e la gioia pervasero quel luogo, sopratutto dopo aver scoperto

che il libro era il libro mastro del magazzino del monastero...

La presenza di un libro mastro di un magazzino indicava anche la presenza

di un magazzino, a quanto pare sotterraneo,

ben fornito da quello che si leggeva in quel libro.

La città non perse tempo, in una notte la notizia raggiunse tutti i cittadini Iridìani e il giorno seguente erano già stati organizzati degli scavi in tutto il territorio adiacente al monastero: tutti speravano di trovare quello che quella

sera era stato chiamato "Tesoro di Kalimac"

[...]

Gli scavi procedevano veloci, erano passati soli tre giorni quando da una buca si sentì la voce del vice-governatore Soma Kuruzu urlare...

"QUI CI SONO DEI MATTONI"

L'uomo, che aveva sempre avuto fiuto nel trovare le cose nascoste, venne ripescato dal buco e una carica esplosiva venne fatta arrivare, per poi essere detonata, fino ai mattoni che

cedettero subito.

[...]

Pol fu il primo ad avere l'onore di calarsi nei sotterranei del monastero, seguito da Soma;

Erani armato solo di una torcia, un elmetto e una spada...

La discesa in quel buco era lenta e ormai i due non riuscivano più a contenersi, volevano

scoprire ciò che si nascondeva lì sotto.

I minuti scorsero fino a quanto i piedi di Pol non toccarono terra

"SIAMO ARRIVATI"

Urlò agli addetti che lo avevano calato.

Ciò che gli si presentava davanti era una grossa stanza dotata di alcune leve, torce esaurite e un enorme quantità di muschio e ragnatele...

Pol sembrò sconsolato da quella vista finchè non vide un leggero bagliore in un angolo della stanza e avvicinatosi notò che una luce uscivà da un entrata verso un altra stanza...

Vi entrarono cautamente e infine i ragazzi furono finalmente sollevati, davanti a loro si stendeva una stanza illuminata con diverse lampade a

bagliopietra e che conteneva una grande quantità di casse che erano piene, piene degli oggetti descritti

dal tomo ritrovato qualche tempo prima.

[...]

Pol era di nuovo sul palchetto del parco , ma questa volta davanti a tutta la cittadinanza

"Popolo di Iridìan, è per me un piacere annunciare l'ufficiale ritrovamento di quello che da voi

era stato soprannominato "Tesoro di Kalimac, il "tesoro" porterà sicuramente ricchezza monetaria e ora che si sono scoperte le origini del monastero ci è stata indubbiamente donata una grande ricchezza culturale...

Per ricordare e tutelare in futuro la storia del nostro territorio quindi io, Pol Lividain, dichiaro ufficialmente il Monastero di Kalimac "Sito di scavi archeologici di Importanza Nazionale"

istituendo la libera visita di questo monastero a tutta la popolazione del piano gratuitamente.

Gloria ad Iridìan, Gloria alla conoscenza"

GDR OFF: Questo è un gdr che dovevo fare da moltissimo tempo, vi assicuro che narrà nei minimi dettagli tutto ciò che io e altrii abbiamo scoperto e deciso su questo luogo.

:asd:

Il monastero è veramente il monastero di Kalimac, testimonia fuochico

Modificato da Livid™
Piace a Geko, MayuriK, McSeed e 2 altri

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dio mio, è stato davvero emozionante scoprire quelle stanze, mi sentivo come un bambino a Natale :ahhh: 

Dopo il primo stanzone vuoto ero rimasto sconsolato; stavo per smettere le ricerche dei sotterranei...

Piace a provaSoma_Cruz

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bonus all'USE

 

"Temple Raiders"

 

-20% ai costi di mantenimento.L'esplorazione del tempio, residuo di un'era passata, e la scoperta del magazzino, nonchè la successiva valorizzazione culturale portano a un buon risparmio per le Signorie Elliriane.

Durata: 5 anni GdR (2 settimane tempo reale)

 

NOTE:

Ottima valorizzazione di un edificio già presente sul territorio, potrebbe essere questo ciò che dovrebbe succedere agli edifici principali delle città in rovina qualora si opti per mantenere quel "sistema di meraviglie" di cui si parlava nel topic della fine di Ardetia. Riportate in wiki la scoperta e la tutela del tempio mi raccomando.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gli eredi dei cultisti di Kalimac, ringraziano vivamente la popolazione per aver valorizzato il tempio costruito dai loro antenati, e sperano che un giorno gli venga donata una zona sacra.

Piace a livid

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gli eredi dei cultisti di Kalimac, ringraziano vivamente la popolazione per aver valorizzato il tempio costruito dai loro antenati, e sperano che un giorno gli venga donata una zona sacra.

 

Con una buona dose di ritardo ti dico "a settembre"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.