Toranaga78

[Gdr on] Un fiore troncato

1 risposta in questa discussione

Non vi era una cosi calda giornata da diverse settimane ed i lavori della costruzione della nuova strada procedevano regolarmente senza alcuno intoppo … sì, era proprio una magnifica giornata.

 

Llyr e suo cognato Math erano li al cantiere stradale che supervisionavano i lavori, ormai Llyr era talmente vecchio che non poteva più muoversi da solo senza accompagnamento, ma non voleva lasciare il suo compito, era solito dire “non lascerò ad altri il mio lavoro finché Uhle non mi chiamerà al Bianco Forte"; normalmente era la sua amata figlia, Aquilegia, a fargli da accompagnatrice, ma in quei giorni doveva compiere una missione importante per l’Ordine, in un paese vicino all’avamposto agricolo una frana aveva ostruito l’acquedotto e doveva essere ripristinato il prima possibile, per poter irrigare i campi di patate di Lumvalos.

 

Per questo motivo Math  lasciò il piccolo Erik, suo figlio non che nipote di Llyr, alle attenzioni  dei sacerdoti ordinati della rinomata scuola lumvalossiana e partì con suo genero per la strada per la Torre Ikean, in fin dei conti anch’egli era un esperto costruttore.

 

I soli erano alti nel cielo quasi allo zenit, quando una nube di polvere si alzò a sud dalla strada appena finita, era un messo che veniva direttamente da Lumvalos e a giudicare da come spronava il cavallo doveva essere una cosa molto urgente.

 

Non appena scese da cavallo si diresse direttamente da Llyr:

 

<< Un messaggio urgente per il sacerdote nominato dalla capitale, signore>>

 

<< Cosa sarà mai successo di cosi tanto urgente?>> Llyr prese il rotolo, lo aprì ed inizio a leggerlo.

 

Subito il suo volto si fece pallido, le mani gli iniziarono a tremare e nemmeno un attimo dopo si accasciò a terra stringendo al petto il foglio appena ricevuto … Math si gettò verso Llyr per soccorrerlo ma con atrocità si accorse che era già troppo tardi, il corpo del vecchio era a terra senza respiro, l’Alto Chierico Llyr dei Toranaga era morto.

 

Ancora scioccato per l’accaduto Math prese il foglio dalle mani rugose di Llyr per sapere cosa avesse letto di tanto orribile da causargli la morte.

Con sguardo gravoso lesse attentamente tutta la lettera e chinandosi sul corpo di Llyr con i pugni stretti iniziò a piangere lacrime amare, finalmente capì perché l’anziano cuore aveva ceduto alla notizia: Aquilegia, l’unica figlia dell’Alto Chierico, nonché sua moglie era stata assassinata durante un imboscata degli eretici Vajòni.

 

Math sapeva bene che non avrebbe dovuto lasciarsi andare all'ira, ma il dolore era troppo forte e dentro di se pensò che gliel'avrebbe fatta pagare a quei maledetti eretici, non vi poteva essere altro che il rogo per quei miscredenti e decise tra se e se che la Gran Sacerdotessa non gliel'avrebbe potuto negare il privilegio di accendere la pira a lui stesso.

Modificato da Toranaga78
Piace a Moradonx e Maròk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.