Impesio

Diplomazia: "La ricerca del Buonsenso".

148 risposte in questa discussione

Europa occidentale:


Portogallo: Adegheiz


Castiglia: Tigierrei


Inghilterra: RockmanAlcor


Francia: Bacca


Borgogna: Tioz


Venezia: Nedris


Brandeburgo: Kogrin


 


Stato Papale: Diego


 


Europa Orientale:


Moscovia:  Giank


Polonia: Vezzo


Austria: Ivaldi


Danimarca: Cerbero


Ottomani: Nonik


 


Asia:


Cina: Pulcio


Giappone: Drakuun


 


Forever Alon^ne Africa:


Mamelucchi: Solar


Modificato da Impesio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Grande festa alla corte di francia
c'e' nel regno una bimba in piu' 
biondi capelli e rosa di guancia, 
Oscar ti chiamerai tu
Il buon padre voleva un maschietto , ma ahime' sei nata tu, 
nella culla ti ha messo un fioretto, 
Lady dal fiocco blu
lady-oscar.jpg
 
La panetterie Francese è aperta, tutti i giorni.
Si vendono ottime Baguette, Pane e Salame per tutti i gusti; è possibile intavolare discussioni e trattative su appositi tavolini e la birra è in omaggio.
Modificato da bacca
Piace a xTioZ

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tlv9ckg.gif

 

Serenissima Repubblica di Venezia

                                                                                                                                                                                                                          

 

(Cancelliere Grande Nicolò Ghirardo)

 

                                                                                                                                                                                                                          

 

Alla Vostra Cortese Attenzione

 

 

Con questa Missiva, la Serenissima città di Venezia, desidera presentarsi con intenti pacifici e prosperose prospettive rivolte verso il futuro.

L'antica città è alla ricerca di nuove possibilità che sappiano ingrandire la già maestosa gloria della Repubblica, che da più di quattrocento anni è presente e stabile in questo caotico mondo.

Questa missiva è rivolta a tutti i popoli e a tutte le genti di ogni nazione, tuttavia vuole attirare l'attenzione dei seguenti stati più che di altri.

 

EzrtALi.pngkkh1oi3.png  Q8O7g1R.png

rQTiF9M.pngOGXpDFz.png

 

Siamo quindi desiderosi ed impazienti di poter parlare con i rappresentanti o i sovrani di queste nazioni.

Che la Benedizione di Dio vi Accompagni.

 

Nicolò Ghirardo, Cancelliere Grande della Serenissima Repubblica di Venezia.

Modificato da {LB-1_Nedris}
Piace a xTioZ

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Patto delle due Lune


 


 


Ayyubidi_flag.gif   turchia1844.png


 


 


11 novembre 1444


 


Che sia noto a tutte le potenze mondiali che il Sultano della Sublime Porta e il Sultano d'Egitto hanno firmato formale alleanza con la benidizione di Allah.

Piace a Solarlg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Patto delle due Lune

 

 

Ayyubidi_flag.gif   turchia1844.png

 

 

11 novembre 1444

 

Che sia noto a tutte le potenze mondiali che il Sultano della Sublime Porta e il Sultano d'Egitto hanno firmato formale alleanza con la benidizione di Allah.

 

e io che stavo già preparando i pop-corn per lo spettacolo, che delusione :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

e io che stavo già preparando i pop-corn per lo spettacolo, che delusione :(

Tanto poi è noto il backstab di nonick appena esce la missione del levante...

Piace a Solarlg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tanto poi è noto il backstab di nonick appena esce la missione del levante...

wei wei ma che e' sta roba?

 

tra l'altro siamo su un'altro forum dove non mi conoscono, non sanno come sono andate le cose e magari qualcuno ci crede pure

 

pre-condizionate la mia diplomazia con sto calugnamento.

Piace a Solarlg e bacca

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Forgotten News 11 Novembre 1444

 

Alleanza Polacco-Austriaca

 

L'accordo è stato trovato. Il re polacco e l'arciduca d'Austria hanno sottoscritto un patto di Alleanza e collaborazione reciproca. Abbiamo intervistato un delegato imperiale per chiedergli informazioni su questa alleanza: "Le nostre nazioni hanno avuto diverse incomprensioni in passato. Tuttavia crediamo che una collaborazione tra i nostri Stati possa giovare sia all'Impero che alla Polonia stessa."
Un emissario polacco ha aggiunto: "E' bello quando due nazioni arrivino ad accordi simili. Del resto, sarebbe assurdo che due Paesi che credono nello stesso e unico Dio si scontrino inutilmente. Tutti noi crediamo e ci auguriamo finalmente un periodo di pace e di luce."

 

Asburgoflag1437.gif

Polonia_flag.gif

 

L'accordo sarebbe stato firmato dai due sovrani nella giornata di ieri, 10 novembre 1444 a Vienna, presso il Palazzo Imperiale.

Lode all'Impero, Lode alla Polonia, Lode ai Nostri Sovrani!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

1FaxlUB.gif

 

Serenissima Repubblica di Venezia

                                                                                                                                                                                                                          

 

(Cancelliere Grande Nicolò Ghirardo)

 

                                                                                                                                                                                                                          

 

Alla Vostra Cortese Attenzione

 

Il Doge della Serenissima Informa tutti gli stati Cattolici che una minaccia sino ad ora sottovalutata è sorta ad est.

 

L'unione in un unico califfato da parte di Ottomani e Mamelucchi rappresenta una seria minaccia agli interessi veneziani e di conseguenza a tutti gli interessi europei che si vedrebbero precluse le vie di commercio da sempre molto navigate verso l'oriente.

 

 Viene pertanto richiesta al Santo Padre l'istituzione di una Lega Santa posta a difesa della cristianità.

Coloro che prenderanno parte a questa lega dimostreranno così la loro fervente devozione a Dio.

 

 

Venezia si riconferma inoltre come importante centro bancario Europeo, pertanto saremo disponibili a fare dei prestiti e ad investire in nazioni che sapranno far fruttare i nostri investimenti.

 

Cancelliere Grande Nicolò Ghirardo

Modificato da {LB-1_Nedris}
Piace a nonick

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

kkh1oi3.png  

Stato della Chiesa

 

Su richiesta della Serenissima Repubblica di Venezia sarò pronto ad istituire una Lega Santa a difesa della cristianità in occidente in caso di minaccia.

 

Invito inoltre tutte le maggiori potenze europee a prender parte a questo progetto per l'integrità di ognuno.

 

Sua imminenza vi ricorda inoltre che l'uccisione di infedeli non è la strada verso l'inferno ma un passo verso il paradiso.

 

11 novembre 1444

 

Sua imminenza

Papa Eugenio IV

Modificato da Diego30090
Piace a nonick

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

29394-ebb04a21c0b68e59e9b009e236b01736.j


دولت ابد مدت


 


Sua Magnificenza Maometto II, Sultano della Sublima Porta, dichiara:


 


Tempi duri e villani si prospettano all'orizzonte se un Sultano - pari grado di un Re occidentale - si deve preoccupare delle parole di un mercante. che offre prestiti da usurai per combattere guerre sanguinose che lui, e lui solo benifificiera'.


 


Qui in Oriente i tempi  delle crociate sono ormai dimenticati, l'Islam riconosce gia' da tempo la liberta' di ogni popolo di professare la propria fede e garantisce a ogni pellegrino diretto a Gerusalemme un viaggio sicuro e senza ostacoli.


 


Prendiamo atto, a ogni modo, dell'ostilita' della Sanguinosa Repubblica di Venezia asservita al solo Dio Denaro, consapevoli e fiduciosi che anche in Occidente ci sono genti e regnanti civilizzati.


 


 


Diplomatico Imperiale, Mustafa Aleck Pascia'


Modificato da nonick
Piace a Diego30090

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

19H4SsG.png

 

Il cancelliere Louis-Joseph de Dyos, in nome del Duca Philippe III di Borgogna, proclama ufficialmente aperte le nostre ambasciate ad ogni sovranità europea che desideri stipulare accordi di natura militare e commerciale.

 

Altresì ne approfittiamo per proclamare l'indipendenza delle nostre terre dalla corona francese, così come da ogni altra nazione che tenterà di sottometterci con la forza. Ribadiamo la legittimità dei nostri territori, e di quelli sotto la nostra influenza, promettendo di cacciare nel sangue e nel fuoco ogni straniero che si arroghi il diritto dei nostri possedimenti.

 

A Sua grazia l'Imperatore, chiediamo il riconoscimento formale di alcuni nostri territori che di diritto entrano in contrasto con la giurisdizione imperiale, affinchè le nostre genti possano riunirsi sotto il nostro vessillo, in nome della cultura che ci lega indissolubilmente. E' il caso di citare Liegi, Utrecht, Gelre e Friesland. Confidiamo dunque nella saggezza dell'Imperatore e nella Sua capacità di giudizio, auspicando che l'esito positivo della nostra richiesta possa sfociare un giorno in una più intensa e affiatata collaborazione.

 

Avanziamo inoltre le seguenti richieste alle nazionalità citate di sotto:

  • Alla Corona Inglese, l'apertura delle trattative per la regione di Calais, popolata dalle nostre genti;
  • Al Regno di Francia, il riconoscimento formale della sovranità delle nostre terre e l'abbandono di ogni pretesa sulle nostre città;
  • Al sovrano di Danimarca, un repellente anti-indipendenza per le nazioni in unione personale;
  • Al principe di Moscovia, una lettura del futuro;
  • Al Doge della Serenissima, i quatrì! ($$$)

Ci congediamo con l'augurio che la Saggezza e la Fede guidino le vostre scelte,

Cancelliere Louis-Joseph de Dyos,

Duca Philippe III di Borgogna

 


Di seguito presentiamo la mappa dei territori sui quali il Duca avanza le sue legittime pretese:

 

emqpK5C.png

 


 

Lista delle missive diplomatiche attualmente pubblicate:

Modificato da Tìvos

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

imperog.gif


 


 


SACRO ROMANO IMPERO


 


 


Sua Maestà l'Imperatore chiede al Duca di Borgogna e al Principe del Brandeburgo una espansione moderata nelle terre imperiali.


Piace a Solarlg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si, solo quelle tratteggiate. Mi scuso se sono stato poco chiaro :asd:

QUaalcuno aveva capito tutta la parte in grigio e ti ha dato per pazzo, era per chiarezza xD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Era un po' in dubbio effettivamente, stavo già gridando alla pazzia

:asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cancelliere Louis-Joseph: "*Kata ti vede*, Philippe! Hanno scoperto il nostro progetto 'Forma la Lotaringia con-qualche-provincia-in-più'! Che si fa?"

Duca Philippe III: "Dannazione, non ci voleva! Chi é quell'idiota che ha fatto le mappe?"

Cancelliere: "Un tale che si fa chiamare TioZ"

Duca: "Louis.. Prepara la legna.."

A tutte le potenze occidentali,

Annunciamo che in data odierna un incompetente verrà messo al rogo davanti al palazzo ducale nella nostra amata capitale. Siete tutti invitati a partecipare numerosi e festosi. Il duca chiede nuovamente venia per le incomprensioni. :asd:

Modificato da Tìvos

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'impero del Sol Levante saluta i viaggiatori delle terre oltre oceano.
o.260085.jpg


 

Modificato da Drakuun

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tl4WeXr.gif

 

Serenissima Repubblica di Venezia

                                                                                                                                                                                                                          

 

(Banchiere Grande Luca Notarini)

 

                                                                                                                                                                                                                          

 

 

Questa Missiva è esplicitamente diretta al Duca di Borgogna                              vK6o47F.png

 

 

Abbiamo ricevuto la vostra richiesta riguardo alla possibilità di ottenere dei prestiti e delle sovvenzioni di denaro, Dopo attente ed accurate osservazioni sul vostro stato politico, sul vostro stato economico e sulle possibilità di sviluppo commerciale la repubblica di Venezia ha infine deciso di investire nella vostra nazione.

 

Pertanto vi saranno concessi dei prestiti con una scadenza precisa.

Le informazioni inerenti al prestito in sè resteranno private e non dovranno essere divulgate pena la chiusura degli investimenti e la riscossione forzata del prestito con un tasso di interessi superiore a quello prefissato.

 

La Serenissima Repubblica di Venezia inoltre informa che sarà aperta alle richieste di tutti coloro che desidereranno prestiti e o investimenti nella propria nazione in momenti di difficoltà trascendendo le situazioni politiche.

In base alle differenti situazioni dei beneficiari del prestito la somma di denaro che verrà investita varierà così come l'interesse sulla sua riscossione, il tutto chiaramente sotto anonimato per tutelare la riservatezza del cliente.

 

 

Banchiere Grande della Serenissima Repubblica di Venezia Luca Notarini.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

19H4SsG.png

 


 

j2BMphh.pngm5PcUHC.png

 

Al Gentil Doge della Serenissima e al Banchiere Grande Luca Notarini,

 

Le vostre parole ci racquorano e ci rimpiono di gioia. Ci ricordano che è possibile trovare collaborazione in un'Europa ancora dilaniata dalle guerre, e il nostro giudizio nei vostri confronti non potrebbe essere più positivo. A nome del Duca Philippe III di Borgogna, promettiamo solennemente di far tesoro dei vostri finanziamenti, e senza ripensamento alcuno, vi informiamo della nostra intenzione di mettere a vostra disposizione i nostri mezzi di produzione qualora ne sentiste la necessità di espandere il vostro Arsenale.

 

Louis-Joseph de Dyos, Cancelliere del Ducato di Borgogna

 


 

j2BMphh.pngQHfdnvF.png

 

Il Trattato di Akershus (22 Agosto 1443)

 

Si avvisano le potenze occidentali che in data odierna viene fondata, come previsto dal trattato di Akershus, la Lega Marittima del Nord. L'alleanza di natura economico-commerciale, iniziativa fortemente voluta dal Ducato di Borgogna e dal Regno di Danimarca, ha come obiettivi primari l'indebolimento della lega anseatica e la canalizzazione dei commerci verso le capitali della Lega.

 

 

 

 

La Lega dei Mari presenta inoltre una struttura amministrativa così organizzata:

  • Gran Consiglio dei Mari, attualmente presidiato dal duca borgognone Philippe III e dal sovrano danese Christopher III, è sede del potere decisionale. I provvedimenti dovranno essere approvati all'unanimità.
  • Consiglio dei Mari, attualmente presidiato da tre consiglieri borgognoni, uno fiammingo, due olandesi, quattro danesi, uno svedese e uno norvegese, a scopo unicamente  consultivo. I membri d'estrazione mercantile verranno scelti a rotazione annuale dal Gran Consiglio dei Mari.

 

Comunichiamo altresì la nostra volontà di estendere l'invito a tutte le sovranità occidentali interessate, presentando la loro adesione con una missiva indirizzata al Gran Consiglio dei Mari e, anche se questi si riserverà il diritto d'accogliere o respingere ogni richiesta, l'iniziativa è ovviamente aperta a tutti!

 


 

j2BMphh.pnghvIec6I.png

 

A sua maestà l'Imperatore,

Accogliamo di buon grado la sua richiesta di moderata espansione in territorio imperiale e siamo decisi a rispettare quanto pattuito. Che la Saggezza e la Fede guidino il nostro cammino.

 

Louis-Joseph de Dyos, Cancelliere del Ducato di Borgogna

 

 

 

 


 

j2BMphh.pngeMatTvh.png

 

Al Sovrano Alfonso V de Avis del Portogallo,

 

E' il Duca Philippe III in persona a scrivere questa missiva. Durante una recente visita di Vostra sorella minore Giovanna, in mio figlio Charles è scattato qualcosa, sin dal primo momento. Non tralascio l'imbarazzo che provo a scrivere queste parole, ma come ben sapeTe, i matrimoni combinati raramente sono così felici. Io stesso, come presuppongo Voi, anche se col tempo l'abitudine abbatte ogni imposizione e ho imparato ad amare e apprezzare mia moglie, inizialmente non sopportavo l'idea che il futuro Duca dovesse eseguire gli ordini di qualcuno.

 

Volevo dunque proporVi di unire ufficialmente le nostre trame in matrimonio, mio figlio, Charles di Borgogna, e Vostra sorella, Giovanna d'Avis, in modo che il destino delle nostre due dinastie s'intrecci in modo indissolubile e imperituro nella gloria delle future generazioni.

 

Attendo Vostre risposte,

Duca Philippe III di Borgogna

Modificato da Tìvos
Piace a nonick e Solarlg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

SnmHoay.png


All'attenzione dei Sovrani Cristiani d'Europa
Il Regno di Portogallo, in questo periodo di buio per la Cristianità in Oriente, si sente molto vicino alle proposte e alle ragioni della Repubblica Serenissima e della Santa Sede, che hanno già avuto modo di creare una Santa Lega contro la minaccia degli infedeli turchi.

Tuttavia, il loro potere nell'Oriente è ormai radicato, e difficilmente i sovrani Cattolici riusciranno nell'impresa di una Reconquista, come quella avvenuta in Iberia, dei territori che una volta erano saldamente nelle mani di Bisanzio e dei nostri fratelli cristiani, per quanto eretici. È per questo che il Regno di Portogallo si propone di riaprire la via delle spezie ormai a noi preclusa quasi completamente dagli infedeli, cercando un nuovo modo di raggiungere le Indie.

Per questo, e per meglio arginare l'avanzata Maomettana tra i balcani, sua Maestà il Re di Portogallo, Alfonso V d'Avis, ha coraggiosamente deciso di aderire alla Lega Santa, offrendo però il suo appoggio, momentaneamente, per le azioni difensive.
 

João Manuel, arcivescovo di Ceuta, consigliere del Re Alfonso V d'Avis


-------------------------------------------------------------------------------------------------

Al Duca di Borgogna Philippe III

Mia sorella si è detta ben lieta di accettare la proposta di matrimonio da Voi portata a nome di Vostro figlio, ed anche Noi ci diciamo contenti di questa iniziativa. Per cui la coppia ha la mia benedizione ufficiale per perpetrare l'unione e convolare a nozze il prima possibile. Aspettiamo con ansia la visita di Vostro figlio Charles per ufficializzare il fidanzamento e avere modo di conoscere il mio futuro cognato, cossiché si possa fissare la data del matrimonio
 

Sua Maestà Alfonso V d'Avis, re del Portogallo


--------------------------------------------------------------------------------------------------

Ai sovranni di Francia e Castiglia

Il Regno di Portogallo cerca stabilità e pace nella sua zona, ed è particolarmente interessato ad intrattenere relazioni con i sovrani delle terre vicine Modificato da Adegheiz
Piace a xTioZ

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

19H4SsG.png

 


 

j2BMphh.pngeMatTvh.png

 

Al Sovrano portoghese Alfonso V de Avis,

 

Siamo rallegrati nell'apprendere l'esito positivo della nostra richiesta, tanto ancora nell'apprendere sia stata accolta con felicità da Voi e da Vostra sorella. Appena ne ho parlato con mio figlio Charles, ha manifestato la volontà di raggiungere Lisbona già dal mese di Novembre '44, per ufficializzare la promessa. Sarà accompagnato da due tutori, i quali sostituiranno la mia assenza, dovuta purtroppo a ragioni di politica interna. Proponiamo inoltre di fissare la data del matrimonio per il 20 Marzo 1455, giorno in cui Vostra sorella raggiungerà la maggiore età.

 

 

Attendo Vostre notizie,

Duca Philippe III di Borgogna

 


 

j2BMphh.pngEONeNGN.png

 

Alle tutte le potenze occidentali,

 

Malgrado le iniziali incomprensioni, siamo contenti di ufficializzare, in leggero ritardo, il nostro rapporto di stima e di collaborazione nei confronti del Duca di Brandenburgo, con il quale siamo finalmente giunti ad un accordo nel delineare le rispettive zone d'influenza nella Germania del Nord. Sigliamo dunque questo patto di reciproca intesa, con l'auspicio che il futuro coinvolga in trattative più importanti le nostre nazioni.

 

Distinti saluti,

Louis-Joseph de Dyos, Cancelliere del Ducato di Borgogna

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro del forum per poter commentare

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.