Leotred

[GDR]Tribunale della Sacra Volta

1 risposta in questa discussione

In data odierna, Sua Santità la Gran Sacerdotessa Asenath Leotred, dichiara la nascita del Tribunale della Sacra Volta.

Tale organo è associato all' Ordine Sacerdotale del Culto di Uhle ma ne è parzialmente indipendete.

Il Tribunale fa capo direttamente alla Gran Sacerdotessa e risponde solo alla sua carica.

Il suo compito è vegliare su ogni membro dell' Ordine e impedire che corruzione e peccaminosi vizi lo contaminino.

 

I membri che costituiscono il tribunale sono noti come Tribuni.

 

Un Tribuno è equiparabile ad un Sacerdote Nominato come conoscenza, ma totalmente differente da esso nelle sue mansioni.

 

Il suo compito è di investigare sulle attività sospette intraprese da un qualsiasi membro dell' Ordine del Culto di Uhle.

 

Il Tribuno è autorizzato a iniziare indagini, raccogliere prove, interdire da cariche e/o mansioni ufficiali affidate da membri dell' Ordine di grado pari o inferiore al Nominato, iniziare interrogatori e imporre la riservatezza sulle informazioni da lui raccolte.

 

A caso chiuso, il Tribuno dovrà presentare al Tribunale e alla Gran Sacerdotessa un rapporto sulle indagini svolte e i metodi da lui utilizzati.

 

In caso venissero ritenuti inopportuni o eccessivamente invadenti, si potrà incorrere in sanzioni pecuniare o disciplinarie, fino ad arrivare alla Scomunica.

 

L'identità di ogni Tribuno è segreta.

 

Gli è fatto divieto di rendere pubblico la sua identità e le sue generalità o dare indizi che possano ricondurre ad essi.

 

Ogni Tribuno è vincolato dal divieto di fare parola delle sue azioni o quelle del Tribunale. La violazione di questo divieto comporta la Scomunica diretta.

 

I Tribuni vengono selezionati fra i giovanissimi di Lumvalos, istruiti in monasteri dove apprendono prima le basi di cultura e di preghiera.

Nell' adolescenza vengono iniziati all' arte dell' oratoria della diplomazia e della persuasione.

Imparano le nozioni investigative e disciplinarie che li aiuteranno nello svolgimento del loro compito.

Apprendono le basi del combattimento con la lancia lunga e corta e del combattimento a mani nude.

 

Al termine dell percorso di istruzione, ricevono una nuova identità come Tribuni e il sigillo di riconoscimento e vengono assegnati ad una chiesa o ad un gruppo sacerdotale.

 

 

 

Un Tribuno, se necessario, certifica la sua persona e il suo operato con un sigillo di quarzo recante per intero l'Occhio Pentacolato inciso in lapislazzulo.  

Piace a Maròk e Kolisch

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.