LlairKhev

[GDR-ON] La Via del Mercanti

22 posts in this topic

9e63babd673818d69ef7fd7d609f9d63.jpg

Lungo la via, che dai Portali giunge ai Palazzi della Corporazione e più avanti al famoso Calice di Karl, si sono con il tempo aperte numerose botteghe e fucine, artigiani e mercanti affollano la strada con le loro mercanzie richiamando l'attenzione degli Avventurieri.


Tasso di Cambio delle Monete: 0,005% sulla somma cambiata.  


ARMI, ARMATURE ed EQUIPAGGIAMENTO

Il Costo di Acquisto di tutti gli Oggetti Ufficiali1 è pari a quello presente sui manuali.
Il Costo di Vendita di tutti gli Oggetti Ufficiali1 è del 50% di quello presente sui manuali.

Gli Oggetti Speciali2 verranno aggiunti e valutati di volta in volta.

  • Runa Elementale Minore7, 1d4 danni elementali aggiuntivi, 350 MO
  • Runa Elementale7, il danno dell'arma può essere sostituito dal danno del trucchetto8 elementale analogo, 500 MO
  • Runa Elementale7 Maggiore9, i danni dell'arma diventano danni elementali, 650 MO
  • Statua del Proprio Dio, 50 MO
  • Pergamena arcana di livello 1, 65 MO
  • Pergamena arcana di livello 2, 145 MO
  • Pergamena arcana di livello 3, 327 MO

ACQUISTABILI in FORGOTTEN COIN
I seguenti sono acquistabili in FC, per il loro acquisto dovete aggiungere una richiesta in calce a questo topic.

  • PG aggiuntivo, 50 FC (max 1 PG all'Anno)
  • Polizza Vita3 sui beni del PG in caso di decesso, 30 FC
  • Polizza Kasko4, estensione della Polizza Vita sui beni del PG, 30 FC
  • Ricompensa5 Speciale per l'Evento, acquistabile solo in determinati eventi, 10 FC
  • Medaglietta6 del Grado (Acquistabili solo quelle di cui si possiede il grado o il livello superiore)
    • Apprendista, 1 FC
    • Scudiero, 3 FC
    • Cavaliere, 4 FC
    • Campione, 6 FC
    • Maestro, 8 FC
  • Medagliette dei Meriti sul Campo (Acquistabili solo quelle conferite)
    • Tecnica, 1 FC
    • Performance, 1 FC
    • Spirito Combattivo, 1 FC
  • Alloggio GRATUITO presso le locande convenzionate della Corporazione.
    • Stanze Economiche, 5 FC per 1 Anno
    • Stanze Buone, 10 FC per 1 Anno
    • Stanze Ottime, 15 FC per 1 Anno
  • Vitto GRATUITO presso le locande convenzionate della Corporazione.
    • Pasto Economico, 5 FC per 1 Anno
    • Pasto Buono, 10 FC per 1 Anno
    • Pasto Ottimo, 15 FC per 1 Anno
  • Equipaggiamento a buon mercato.
    • Sconto del 5%, 5 FC per 1 Anno
    • Sconto del 15%, 15 FC per 1 Anno
    • Sconto del 25%, 25 FC per 1 Anno

1. Gli Oggetti Ufficiali sono tutti gli oggetti presenti nei Manuali Pubblicati dalla WOTC ad esclusione della Unearthed Arcana.
2. Gli Oggetti Speciali sono oggetti non presenti sui manuali creati appositamente per la CDA o su richiesta (ragionevole) del Player.
3. La Polizza Vita permette di recuperare e consegnare in eredità al nuovo pg gli oggetti del pg defunto, ma solo se gli stessi non sono stati distrutti, persi o allontanati in maniera irrecuperabile.
4. La Polizza Kasko permette il recupero degli oggetti rubati, distrutti, persi o allontanati in maniera irrecuperabile. E' acquistabile solo come estensione della Polizza Vita.
5. La Ricompensa Speciale verrà specificata sotto ogni Evento.
6. Collezionare tutte le medagliette vi consente di ottenere un Premio Speciale e il riconoscimento di "Collezionista".
7. Le Rune per essere applicate richiedo un oggetto di dimensioni pari ad, almeno, una spada corta, e non è possibile applicarle ad oggetti già incantati o con rune incastonate. Inoltre esiste una runa per gli elementi: Acido, Ghiaccio, Fuoco e Fulmine.
8. Con "Trucchetto Elementale" si intende l'incantesimo di livello 0 dell'elemento Acido, Ghiaccio, Fuoco o Fulmine, considerato a livello 1.
Es. Runa del Fuoco --> Trucchetto Firebolt.
9. Queste rune maggiori sono applicabili anche ad armi di misura inferiore, come i pugnali

Edited by LlairKhev

Share this post


Link to post
Share on other sites

Acquisto la medaglietta di rango apprendista per il valore di 1FC

Edit Co.T.E. - Medaglietta Consegnata

Edited by LlairKhev

Share this post


Link to post
Share on other sites

Van Ghellanthara -> Acquisto Runa di fuoco per il mio pugnale per 5 monete di platino ( 500 oro ).

"Quando avro' conferma anche tramite Mp scalero' soldi ed aggiungero' la modifica al pugnale".

Inoltre chiedo se sia possibile inserire solo 1 tipo di runa per arma.

Edit Co.T.E.: questa richiesta mettila sotto la tua scheda, qui inserisci solo gli acquisti in FC, grazie.

Edited by LlairKhev
curiosita'

Share this post


Link to post
Share on other sites

Acquisto medaglietta rango apprendista per il valore di 1 FC

Edit Co.T.E. - Medaglietta Consegnata

Edited by LlairKhev

Share this post


Link to post
Share on other sites

acquisto una medaglietta per il grado di apprendista

Edit Co.T.E. - Medaglietta Consegnata

Edited by LlairKhev

Share this post


Link to post
Share on other sites

Acquisto medaglietta del rango  scudiero, inoltre richiedo il riconoscimento del grado nella scheda  in quanto ne ho i requisiti

Medaglietta Consegnata

Edited by LlairKhev

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gdr Off- So che ho altre conversazioni aperte in altre sezioni, ma visto che questa richiederà un po' di analisi da parte vostra intanto la posto.

Taggo @LlairKhev, anche se in questo periodo non credo avrai il tempo di leggerlo, sei comunque la nostra matriarca. Ed ovviamente taggo @Celebris che è l'esperto nel valutare i prezzi. Vorrei sapere se è una cosa fattibile e quanto verrebbe a costare la mano d'opera per realizzare gli oggetti. Gli indumenti della lista finale sarebbero comuni abiti senza AC. Il materiale sarebbe la pelle e le due corna grandi di un giovane triceratopo di taglia Large che ho riportato da una missione.

Gdr On-

Le spese di Adran (Parte I)

La mattina sta passando veloce, la via dei mercanti è affollata: corporati in cerca di oggetti utili per le loro missioni, fattorini ed apprendisti che portano materiali grezzi agli artigiani o escono dalle botteghe con i prodotti finiti, mastri artigiani che osservano il lavoro della concorrenza o si accordano per realizzare oggetti fastosi collaborando tra loro.

Dai banchi viene l'incessante vociare delle contrattazioni e dei mercanti che cercano di attirare la clientela.

Mi aggiro per la via con un voluminoso involto sotto il braccio soffermandomi davanti ai banchi ed ai negozi, uno in particolare attira la mia attenzione: è una piccola porta stretta tra due banchi drappeggiati di sete ricamate in oro puro, sul tavolo di destra sono poggiati abiti di vari tessuti tutti meravigliosamente ricamati, alcuni tempestati di pietre preziose. Su quello di sinistra campeggiano abiti della stessa fattura ma realizzati in pelle, dalle più comuni alle più esotiche.

Non era il tipo di negozio che Adran avrebbe frequentato normalmente, l'eleganza non gli interessava molto, per lui l'abito delle grandi occasioni era mettere la sua camicia rattoppata sotto la casacca di pelli che era la sua armatura. Ma questa occasione era diversa, voleva qualcosa di ben fatto e bello a vedersi.

Dietro al banco, un ragazzo di circa 16 anni, vestito con un abito di seta ricamato incrocia il suo sguardo e dice elegantemente: "Avvicinatevi, avvicinatevi. Osservate le meravigliose creazioni di Mastro Tomoth, sarto di incommensurabile maestria e..."

"Taglia corto ragazzo" lo interrompe Adran "Non mi interessa la pubblicità, voglio sapere se fate ache lavori su commissione."

Senza perdere il suo tono cortese ed il suo sorriso, il ragazzo risponde: "Ma certamente, entrate. Mastro Tomoth sarà lieto di soddisfare ogni vostra richiesta."

Adran entra nella bottega, non c'è bisogno che il suo sguardo si abitui all'interno, perché nonostante la singola finestra sia quasi completamente coperta dai drappi del banco esterno, all'interno sono presenti numerose lanterne, appese alle pareti e al soffitto, che illuminano a giorno la stanza. E la cui luce danza sui ricami in oro, argento e sulle pietre che impreziosiscono gli abiti indossati da manichini disseminati per il locale.

Sul lato opposto alla porta fanno bella mostra di se due banconi in legno, ingombri di tessuti e attrezzature da sarto. Uno, quello di destra, è ideale per creature di piccola taglia. Dietro a quello di sinistra, di altezza normale, è presente un ragazzo su 20 anni che sorride cordialmente al nuovo entrato. Al momento non sembra ci sia nessun'altro nel negozio, ma da una porta seminascosta nell'angolo più lontano della stanza, si sentono provenire delle voci. Una spicca su tutte è più acuta e più anziana delle altre e sembra irata.

"Non così, non puoi tesserlo in questo modo. Se danneggi il filo d'oro ti scalerò dallo stipendio tutto il costo del rocchetto."

Il ragazzo dietro al banco mi saluta cordialmente, gli chiedo di poter parlare con Mastro Tomoth, con un cenno il ragazzo scompare nel retro bottega. Pochi istanti dopo riappare seguito da un Halfling dai capelli bianchi, che vedendo Adran assume un espressione piuttosto disgustata: non pare apprezzare la camicia logora e rattoppata, e l'armatura di pelli stinta e macchiata.

Vedendo l'involto sotto al braccio fa cenno al ragazzo di sgomberare il bancone più basso, poi rivolgendosi al druido dice: "Venite, venite poggiate pure qui" indicando il banco appena liberato "Ma noi non facciamo armature di pelli, solo abiti. E generalmente molto eleganti" Aggiunge alludendo all'aspetto trasandato di Adran.

"È proprio ciò che cerco" dico chinandomi per poggiare l'involto "Vorrei fare un abito adatto ad un avventuriero, ma allo stesso tempo pregiato"

Il sarto inforca un paio di occhiali con la montatura in oro, e quasi parlano tra se, dice: " La trama sembra quella della pelle d'elefante, ma il colore marrone rivela che non lo è." passa la mano sulla pelle "Triceratopo, credo, sai non ne vediamo molta qui in negozio, la maggior parte della gente la fa bollire per farne volgari armature"

Adran: "Quello che desidero è un abito in pelle, come dicevo deve essere adatto ad un avventuriero e pertanto non intralciare i movimenti, ma lo voglio che sia elegante e resistente, inoltre vorrei che vi applicaste dei decori fatti con questo corno. Questa è la lista di ciò che vorrei:

  • Vorrei un paio di pantaloni morbidi e comodi.
  • Una casacca anch'essa morbida, magari con degli alamari in corno per tenerla chiusa. Ed un paio di decori applicati sul colletto a forma di teste di lupo, sempre in corno.
Spoiler

Metto un immagine del tipo di casacca che ho in mente, al posto delle fibbie avrebbe gli alamari in corno ed i due punti blu indicano dove sarebbero le due teste.

zyyEI41.jpg

 

  • Poi vorrei due bracciali, decorati con incisioni direttamente sulla pelle e anche questi impreziositi con dettagli ricavati dal corno
Spoiler

Allego altra immagine per far capire cosa intendo, non è proprio come me lo immagino ma rende l'idea, non sarebbe presente l'ultima parte (quella che va sopra la mano),  le parti in metallo sarebbero fatte di corno

wJjFrhb.jpg

 

  • Se avete un intagliatore di vostra fiducia vi lascio il corno, altrimenti vi porterò le decorazioni già fatte. Anche perché con parte dell'altro corno avrei intenzione di fare un corno da caccia intarsiato.
Spoiler

Qualcosa di questo tipo, anche se questo è un corno per la polvere da sparo, e invece delle scritte farei incidere un disegno.

029-Medium.jpg

 

 

 

Edited by Celtius
Diego30090 likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tomoth si portò due dita al mento fissando la pelle

"E' certamente una bella pelle...per i bracciali non ci sono problemi, un lavoro semplice."  iniziò ad accarezzare la pelle per saggiarne la foggia

"Il problema sarà la casacca, la pelle non è molto elastica..." Vedendo lo sguardo duro di Adran si affrettò ad aggiungere "...Chiaramente posso lavorarla, se c'è qualcuno in grado di trasformare questa stuoia in un abito quello sono io!"

Il Sarto si chino dietro il bancone per prendere un registro "Il trucco..." disse dopo essersi rialzato "...sta nel taglio: va praticamente cucito addosso, in questo modo la pelle sarà già nella forma finale e si possono calibrare le cuciture in modo che non rovinino i movimenti."

"Allora, vuole già fissare un appuntamento per prendere le misure? Ah, quasi dimenticavo, delle incisioni ce ne occupiamo noi, basta che ci porti un disegno ma per gli intarsi in osso dovrà chiamare un intagliatore. Posso consigliarle Armhet? Lavora due strade più in là ed è il migliore, lo conosco e non avrò problemi a lavorare con lui."

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Per le misure ripasserò più tardi, l'abito non è per me. Devo convincere il destinatario a passare. Non credo sarà un problema..."  e sotto voce aggiungo "Almeno spero".

"Bene, vi lascio la pelle. I corni invece li porto con me dall'intagliatore. Armhet avete detto, due strade più in là."

Così dicendo prendo i due corni e mi avvio verso l'uscita per andare a cercare l'intagliatore

Edited by Celtius

Share this post


Link to post
Share on other sites

Laurus era ancora sconvolto dopo l'ultima missione dove ha perso la sua  armatura.

Vestiva vestiti semplici mentre osservava i vari mercanti in cerca di qualcosa che potesse tornargli utile.

Girato l'angolo l'occhio di Laurus  cadde su una bancarella piena di armature, spade e armi di ogni genere.

Dietro il banco si intravedeva un nano molto indaffarato ad affilare una lama.

"Ei nano" esclamò Laurus "Mi serve sapere se riuscite a fabbricarmi una armatura in piastre e uno scudo, mà non la voglio come tutte le altre"

Finita la frase il guerriero estrasse un foglio e lo consegnò al fabbro

Spoiler

s940563549618061150_p1170_i16_w600.jpeg

 

Edit Co.T.E. - Il Mastro Nano ti chiede 2000mo per tutto il lavoro, perdi 5 ore per prendere le misure, l'armatura di calza a pennello e viene consegnata dopo 40gg.

 

Edited by LlairKhev

Share this post


Link to post
Share on other sites

(Prosegue da "I Dormitori")

Giungere fino a lì era stato facile, la via era ampia e la poca gente incontrata si spostava rapidamente per lasciare spazio all'enorme lupo in corsa.

Muoversi nella via dei mercanti era più complicato. Anche la via principale, che tagliava l'intero quartiere in due, era ristretta dai banchi dei vari commercianti o da pile di casse in attesa di essere portate dentro le botteghe. Inoltre molti degli avventori si fermavano ad osservare la merce o a fare quattro chiacchiere con amici incontrati per caso.

Il lupo fu costretto a ridurre l'andatura e farsi largo tra la folla ringhiando e spingendo. In un occasione, attraversando una via laterale, aveva dovuto spiccare un balzo per superare un piccolo carretto a mano fermo davanti ad una bottega. Fortunatamente Emy non era impreparata e rimase in sella. Mentre gli addetti che lo stavano caricando imprecavano e gli urlavano dietro, il lupo si defilò rapidamente.

Nonostante questo il viaggio fu rapido, e giunti davanti alla bottega di mastro Tomoth il druido fece scendere Emy prima di riassumere la sua forma originale, l'angusta porta era troppo stretta per il lupo.

"Mastro Tomoth sono qui per le misure." Annunciò a gran voce, e avvicinandosi all'halfling aggiunse in un sussurro: "le conviene essere rapido, la ragazza non è molto paziente..." 

Gdr off- sarebbe simpatico fare una prova di Destrezza per il carretto e fallirla -_- (per scrupolo ho tirato su telegram: 14+2)

@Celebris @Obyroll

Edited by Celtius

Share this post


Link to post
Share on other sites

Miles aveva pensato e ripensato al suo povero stendardo. Sentiva il bisogno di riportarne uno simile indietro, al suo reggimento. Ma, a parte quel senso di debito, errore e dispiacere sentiva anche il bisogno di andare in battaglia con qualcosa di forte, che aiutasse i corporati di fianco a lui. La battaglia di fronte ai portali...avevano davvero bisogno di tutto. Non avrebbero avuto di nuovo così tanta fortuna.

La runa di George lo aveva salvato, bloccando il fulmine. Non aveva idea di come funzionasse la magia. Da dove veniva, poteva risultare...in effetti sgradevoli. Anche se ammetteva che non aveva mai sentito di streghe kislevite o cantaghiaccio con dei problemi. Magari non aveva mai ascoltato bene. Era anche un qualcosa di raro, la magia. A volte instabile. Qui invece, era fin troppo comune, e stranamente stabile. Sembrava che tutti abusassero della magia senza ritegno. Ma perché stava pensando alla magia? Aveva altro a cui pensare.

Sbuffò. Non importava adesso. Doveva pensare alla triste fine della sua bandiera, e a quello che aveva in mente. Anche se quello stendardo gli aveva evitato problemi ben più grandi. Si stava portando dietro due aste lunghe, e la pelliccia del povero lupo che era stato costretto ad uccidere.

Non era mai stato così ricco. Era ora di investire qualcosa.

Trovò la bottega del sarto. O forse era un tessitore? Un tessitore sarebbe stato meglio. Gli avevano consigliato quella. Non era né la più grande né la più alta né la migliore, ma gli piaceva. Gli ispirava fiducia.

Entrò quasi titubante. Aveva un paio di richieste, e doveva chiedere un parere su cosa fare di quella dannata pelliccia.

I colori più amati e comuni nel Kislev erano il bianco, il rosso, il viola e il blu.

Descrisse il primo stendardo. Doveva essere una replica di quello che aveva perso, un lanciere a cavallo stilizzato rosso, posto sopra due lance rosse stilizzate, su sfondo bianco. Cercò di insistere sul fatto che gli serviva una replica, che serviva a lui, che era una questione personale, che era una delle poche cose che gli erano rimaste della sua terra, e che quello sterdando sarebbe rimasto al sicuro nel suo piccolo alloggio. Era addirittura tentato di chiedere di poter ricamare dei nomi dietro, nomi per lui importanti, ma non sarebbe stato uguale. Espresse i suoi dubbi. "Pensi che sarebbe peggio?" chiese piano, cercando consiglio. "Non so se modificare qualcosa".

Non lo avrebbe rischiato di nuovo. Non voleva vederlo carbonizzato di nuovo. Aveva pensato, riflettuto, rimuginato su cosa volesse portare con se. Descrisse un secondo stendardo, una testa di lupo nera su sfondo blu. Doveva essere più resistente, di una trama più spessa: quella bandiera lo avrebbe accompagnato in battaglia. Doveva essere grande, ma non troppo.

"Voglio incantarlo, credo. Voglio davvero che ispiri e protegga i miei compagni. Vorrei che fosse qualcosa di più di un semplice stendardo. Vorrei qualcosa che possa davvero aiutare gli altri. Conosci a chi dovrei chiedere? Dovrò cercare qualcuno adatto a quel compito".
"Inoltre...vorrei un consiglio. Cosa potrei fare con questa pelliccia? Un cappotto? Un regalo per il tuo lavoro, magari? Io non la so lavorare bene".

China la testa. "Quanto mi verrebbero a costare il tuo lavoro, e i tuoi consigli?".
@LlairKhev@Celebris

Inviato dal mio ASUS_Z00LD utilizzando Tapatalk















Share this post


Link to post
Share on other sites

R'hnot compra una runa elementale minore del ghiaccio e se la fa incastonare nella morning star (spendo 350 mo).

Compra inoltre 43 mo di componenti per incantesimi.

Edited by Drackmon warrior

Share this post


Link to post
Share on other sites

UN MESE DOPO

I giorni alla corporazione si susseguirono senza eventi eclatanti, la Via dei Mercanti, con i suoi odori e il suo chiasso, con le sue merci provenienti da ogni piano esistente la fuori, attirava sempre i suoi acquirenti, corporati che sapevano cosa cercare e altri che si perdevano tra le sue bancarelle e negozi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 25/6/2017 at 01:05, Cenere dice:

Miles aveva pensato e ripensato al suo povero stendardo. Sentiva il bisogno di riportarne uno simile indietro, al suo reggimento. Ma, a parte quel senso di debito, errore e dispiacere sentiva anche il bisogno di andare in battaglia con qualcosa di forte, che aiutasse i corporati di fianco a lui. La battaglia di fronte ai portali...avevano davvero bisogno di tutto. Non avrebbero avuto di nuovo così tanta fortuna.

La runa di George lo aveva salvato, bloccando il fulmine. Non aveva idea di come funzionasse la magia. Da dove veniva, poteva risultare...in effetti sgradevoli. Anche se ammetteva che non aveva mai sentito di streghe kislevite o cantaghiaccio con dei problemi. Magari non aveva mai ascoltato bene. Era anche un qualcosa di raro, la magia. A volte instabile. Qui invece, era fin troppo comune, e stranamente stabile. Sembrava che tutti abusassero della magia senza ritegno. Ma perché stava pensando alla magia? Aveva altro a cui pensare.

Sbuffò. Non importava adesso. Doveva pensare alla triste fine della sua bandiera, e a quello che aveva in mente. Anche se quello stendardo gli aveva evitato problemi ben più grandi. Si stava portando dietro due aste lunghe, e la pelliccia del povero lupo che era stato costretto ad uccidere.

Non era mai stato così ricco. Era ora di investire qualcosa.

Trovò la bottega del sarto. O forse era un tessitore? Un tessitore sarebbe stato meglio. Gli avevano consigliato quella. Non era né la più grande né la più alta né la migliore, ma gli piaceva. Gli ispirava fiducia.

Entrò quasi titubante. Aveva un paio di richieste, e doveva chiedere un parere su cosa fare di quella dannata pelliccia.

I colori più amati e comuni nel Kislev erano il bianco, il rosso, il viola e il blu.

Descrisse il primo stendardo. Doveva essere una replica di quello che aveva perso, un lanciere a cavallo stilizzato rosso, posto sopra due lance rosse stilizzate, su sfondo bianco. Cercò di insistere sul fatto che gli serviva una replica, che serviva a lui, che era una questione personale, che era una delle poche cose che gli erano rimaste della sua terra, e che quello sterdando sarebbe rimasto al sicuro nel suo piccolo alloggio. Era addirittura tentato di chiedere di poter ricamare dei nomi dietro, nomi per lui importanti, ma non sarebbe stato uguale. Espresse i suoi dubbi. "Pensi che sarebbe peggio?" chiese piano, cercando consiglio. "Non so se modificare qualcosa".

Non lo avrebbe rischiato di nuovo. Non voleva vederlo carbonizzato di nuovo. Aveva pensato, riflettuto, rimuginato su cosa volesse portare con se. Descrisse un secondo stendardo, una testa di lupo nera su sfondo blu. Doveva essere più resistente, di una trama più spessa: quella bandiera lo avrebbe accompagnato in battaglia. Doveva essere grande, ma non troppo.

"Voglio incantarlo, credo. Voglio davvero che ispiri e protegga i miei compagni. Vorrei che fosse qualcosa di più di un semplice stendardo. Vorrei qualcosa che possa davvero aiutare gli altri. Conosci a chi dovrei chiedere? Dovrò cercare qualcuno adatto a quel compito".
"Inoltre...vorrei un consiglio. Cosa potrei fare con questa pelliccia? Un cappotto? Un regalo per il tuo lavoro, magari? Io non la so lavorare bene".

China la testa. "Quanto mi verrebbero a costare il tuo lavoro, e i tuoi consigli?".
@LlairKhev@Celebris

Inviato dal mio ASUS_Z00LD utilizzando Tapatalk
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mmh, beh, io ti posso cucire i due stendardi, ma non posso incantartene uno, non posso proprio incantare Il tessitore sembra un po in imbarazzo.

Per il prezzo dipende da quanto li vuoi grandi. La pelliccia? puoi farci un giaciglio eccellente ma non io lavoro con i tessuti non con le pelli.

Per quanto riguarda le modifiche guardi, io sono un semplice tessitore, non conosco la sua storia quindi non so se è meglio per lei, a me non cambia nulla incidere un nome al posto di un altro o non farlo proprio.

Per incantare lo stendardo potresti andare da Erelal, abita poco più avanti è un apprendista mago, magari sa dirti meglio lui.

Edited by VinDeagle

Share this post


Link to post
Share on other sites

Erano diversi mesi che Adran non frequentava il mercato aveva altri pensieri per la testa, ma doveva ricominciare a vivere nonostante il suo dolore. Aveva molte cose in sospeso, una tra le tante era l'abito che aveva fatto fare su misura per Emy. Ormai era inutile, non faceva altro che rigirare il coltello nella piaga, ma doveva risolvere la questione. Non poteva più lasciarla in sospeso. Preso il coraggio a due mani entro nella bottega

Salve sono qui per un'ordinazione fatta tempo fa. A nome Adran Si sforzo di dire il druido con un tono di voce naturale, ma che risultò comunque alquanto depressa. Un abito ricamato ed un corno intarsiato.

@VinDeagle

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Celtius dice:

Erano diversi mesi che Adran non frequentava il mercato aveva altri pensieri per la testa, ma doveva ricominciare a vivere nonostante il suo dolore. Aveva molte cose in sospeso, una tra le tante era l'abito che aveva fatto fare su misura per Emy. Ormai era inutile, non faceva altro che rigirare il coltello nella piaga, ma doveva risolvere la questione. Non poteva più lasciarla in sospeso. Preso il coraggio a due mani entro nella bottega

Salve sono qui per un'ordinazione fatta tempo fa. A nome Adran Si sforzo di dire il druido con un tono di voce naturale, ma che risultò comunque alquanto depressa. Un abito ricamato ed un corno intarsiato.

@VinDeagle

Il sarto alza lo sguardo da un vestito su cui sta lavorando.

Oh, finalmente è venuto! Si è pronto, ecco a lei.
Prende il vestito da una delle casse e lo poggia sul bancone. La fattura è eccellente.

Il prezzo è di 100 monete d'oro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mmh, beh, io ti posso cucire i due stendardi, ma non posso incantartene uno, non posso proprio incantare Il tessitore sembra un po in imbarazzo.

Per il prezzo dipende da quanto li vuoi grandi. La pelliccia? puoi farci un giaciglio eccellente ma non io lavoro con i tessuti non con le pelli.

Per quanto riguarda le modifiche guardi, io sono un semplice tessitore, non conosco la sua storia quindi non so se è meglio per lei, a me non cambia nulla incidere un nome al posto di un altro o non farlo proprio.

Per incantare lo stendardo potresti andare da Erelal, abita poco più avanti è un apprendista mago, magari sa dirti meglio lui.

"Perfetto. Allora niente nomi, e vada per quei due stendardi. Come li ho descritti. Tornerò a riprenderli presto". Miles riprende con sé aste e pelliccia, e si dirige dall'apprendista mago che gli è stato indicato.

@VinDeagle

Inviato dal mio ASUS_Z00LD utilizzando Tapatalk

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 17/9/2017 at 22:14, Cenere dice:

"Perfetto. Allora niente nomi, e vada per quei due stendardi. Come li ho descritti. Tornerò a riprenderli presto". Miles riprende con sé aste e pelliccia, e si dirige dall'apprendista mago che gli è stato indicato.

@VinDeagle

Inviato dal mio ASUS_Z00LD utilizzando Tapatalk

 

 

 

Ti rechi da Erelal e lo trovi indaffarato con una bacchetta in mano. Appena ti avvicini alza lo sguardo.
Salve, desidera?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ti rechi da Erelal e lo trovi indaffarato con una bacchetta in mano. Appena ti avvicini alza lo sguardo.
Salve, desidera?
Miles si gratta la testa. "Mi hanno indicato questa bottega. Sto cercando qualcuno per...incantare, sì, incantare uno stendardo. Qualcosa che protegga i compagni intorno, e li faccia combattere meglio. Solo che io non sono un mago. Per questo chiedo".

Inviato dal mio ASUS_Z00LD utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 1/10/2017 at 21:53, Cenere dice:

Miles si gratta la testa. "Mi hanno indicato questa bottega. Sto cercando qualcuno per...incantare, sì, incantare uno stendardo. Qualcosa che protegga i compagni intorno, e li faccia combattere meglio. Solo che io non sono un mago. Per questo chiedo".

Inviato dal mio ASUS_Z00LD utilizzando Tapatalk
 

Certo, posso farlo, cosa le interessa nello specifico? 


Ti invito a leggere il regolamento per la formattazione Miles, lo trovi insieme agli altri regolamenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.