Sign in to follow this  
Followers 0
Vaxick

La storia di 2 dei

2 posts in this topic

Era una tarda sera,ero in viaggio e stavo tornando a Tanatos,ma d'improvviso iniziò a piovere,la pioggia che cadeva sulla mia pelle sembravano aghi,i tuoni cadevano in continuazione avvicinandosi sempre di più come se cercassero di fulminarmi, iniziai a correre e per mia fortuna trovai una casetta ,entrai era abbandonata, le ragnatele erano ovunque, detti un'occhiata in giro e c'erano solamente un tavolo,un letto,un camino,una libreria e una candela con dei fiammiferi. Accesi la candela per fare un po di luce , tolsi le ragnatele dal letto e dalla libreria, sulla libreria c'erano 5 libri e per passare il tempo nell'attesa della mattinata successiva.

I capitolo inizio

C'erano una volta 2 dei, uno era il dio del gioco e del sole, e gli piaceva giocare e sfidare tutti, per questo passava la maggior parte delle giornate nel mondo degli umani per giocare a carte,mentre l'altro era il dio della luna, esso era molto timido e si limitava a guardare le persone dall'alto. Un giorno il dio del gioco si avvicino all'altro e gli chiese se volesse giocare un po con lui a carte,esso accettò,iniziarono a giocare il dio della luna non sapeva giocare e come era scontato perse,però si divertì mlto e decise di risfidare il dio del gioco,anche se si impegnava con tutte le sue forze non riuscii a battere il dio del gioco,diventarono molto amici e passavano tutte le giornate a giocare. Un giorno da molto lontano arrivò un umano che volle diventare colui che uccise un  dio, nella lotta disperata il dio del gioco e del sole e l'umano morirono,il dio della luna scosso dall'accaduto portava rancore contro gli umani ,però per il suo amore per i giochi e per ricordare il suo vecchio amico decise di usare i poteri del dio ormai defunto per creare degli esseri che sarebbero stati capaci di trasformare il mondo degli umani in un mondo dove i giochi sono tutto.

Creò 10 esseri stellari che plasmarono il mondo, il nuovo mondo era piatto, pieno di vegetazione e per il mondo erano sparse 16 torri e ogniuna di esse rappresentavano i pezzi degli scacchi, i pedoni,gli alfieri,le torri,i cavaglieri,la regina e il RE.

Gli esseri stellari decisero di creare a loro volta dei molteplici Re Demoni, degli esseri molto potenti che ebbero il compito di giudare gli umani.

II capitolo sacrificio e corruzione

Diversi anni dopo la nascita dei Re Demoni gli stessi iniziarono a "fondare" delle comunità,il dio della luna infine decise di creare dei mostri con i suoi stessi poteri, che poi sarebbero stati messi a guardia nelle torri degli scacchi, a guardia del pezzo rapresentante la torre stessa. Infine gli esseri stellari ebbero un ultimo compito prima di sparire, 9 di essi dovettero sacrificarsi e trasfrmarsi in energia che sarebbe poi stata assorbita dal 10 essere stellare,quest'ultimo dovette usare quell'energia per creare dei "Doni" che sarebbero stati dati agli esseri umani, così da renderli degni avversari in grado di sfidare il dio della luna. L'essere stellare creo doni, alcuni forti altri deboli ma tutti con la possibilità di poter essere potenziati "vincendo altri doni".

I doni non vennero dati solo agli umani di quel mondo ma anche ad umani appartenenti a dimensioni parallele oppure ad umani di mondi lontani.Diversi decenni dopo il dio della luna decise di sfidare gli umani a un gioco in cui solo il vincitore ne uscirà vivo,nessuno degli stessi ebbe il coraggio di sfidare un dio dove scommettono la loro vita,percio iniziò a minacciarli cosi da poterli sfidare, tutti iniziarono a considerarlo un dio cattivo e corrotto.

III capitolo un umano veramente forte

In un mondo lontano ove gli esseri umani governavano il pianeta assieme alla tecnologia c'era un umano,un giovane ragazzo con un dono talmente potente da aver reso la sua esistenza noiosa.Un giorno esso era sdraiato sotto un albero all'ombra in una calda giornata, all'improvviso arrivò da lui una lettera, la aprì e la seguente recitava *Sei pronto ad abbandonare tutto, la famiglia,gli amici e la tua fortuna?* Quando alzò lo sguardo nulla era come prima ,non era nel suo noioso mondo, si trovava in una foresta da cui in lontananza si intravvedeva una torre che rappresentava un alfiere,iniziò a incamminarsi verso la stessa, nel viaggio a pochi kilometri dela torre trovò una comunità , appena messo piede dentro il capo villaggio decise di sfidarlo a un gioco, esso consisteva nel giocare a una partita a poker, il ragazzo vinse e nessuno riuscì a spiegarsi come, e molti si chiedevano che razza di dono possedesse uno come lui.... continuo appena posso

Edited by Vaxick
Maròk and Gabryel1278 like this

Share this post


Link to post
Share on other sites
Spoiler

Devi sicuramente migliorare la grammatica generale, in quanto si fa fatica a leggere, ma è  un buon testo. Bravo. Mi fa piacere leggere queste storielle di tanto in tanto:ahsisi:

 

Edited by Gabryel1278

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now
Sign in to follow this  
Followers 0

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.