2 risposte in questa discussione

YNnmVWK.png

La Gamma Aurora delle Robert Space Industries

Diretta discendente dell'X7, prima nave nella Storia dell'Umanità a sperimentare il viaggio interestellare con equipaggiato il Jump Drive, l'Aurora combina design essenziale concepito per ridurre i costi con una spettacolosa versatilità, rendendosi particolarmente attraente agli occhi di chi lascia il Pianeta natio per la prima volta. Nessuna delle varianti della più popolare nave del Verse (se ne stimano quasi un Milione acquistate) vincerà mai un concorso imperniato sull'estetica, ma questa piccola scocca che rassomiglia una sorta di mattone intende e domina ogni scattante funzionalità necessaria ad un viaggio spaziale che si possa definire tale. Tutte e cinque le varianti di questo scafo di partenza sono navette ad equipaggio singolo dotate di una piccola quantità di carico, stivato esternamente e pertanto scoperto, e sono dotate di un letto che permette il Log-Out a bordo, vantaggio che l'altro Starter per eccellenza, la Mustang Alpha, non offre. Ogni versione di quella che può essere tranquillamente definita come l'utilitaria dello Spazio UEE viene fornita con un equipaggiamento solo leggermente differente come standard, a seconda del singolare Focus di tale redazione. Iniziare con uno qualsiasi dei modelli di Aurora che ora spulceremo consente di svolgere piccole Cargo Run in spazio sicuro così da poter costruire reputazione e guadagnare gli UEC necessari ad acquistare una Nave più grande e maggiormente specializzata.

Aurora ES (Essentials)

L'Aurora ES è il modello base della Gamma. Prodotto dalle Robert Space Industries per essere una nave a basso costo per coloro che si approcciano per la prima volta oltre qualsivoglia atmosfera, sia essa naturale, indotta o anche artificiale, come suggerisce il nome questo piccolo scafo è altamente essenziale, con le funzionalità minime per coprire il ruolo di Starter/Esploratore/Spola che più brochure gli assegnano. 3 SCU, due Fixed Hardpoint Size II e un Open Hardpoint che può montare un Missiles Rack Size II, l'ES vola con uno Shield Generator Size II che permette una relativa sicurezza nelle aree dello spazio densamente sorvegliate dalle autorità dell'Impero. L'Aurora ES non viene più offerta come parte di un Pacchetto di Gioco e può essere acquistata solo separatamente (come Standalone Ship) al costo di 22.20 € con in dotazione 6 Mesi di Assicurazione e un Self-Land Hangar.

Aurora MR (Marque)

L'Aurora MR risalta come l'esemplare da interdizione dell'assortimento RSI. Equipaggiata con due Fixed Hardpoint Size I e con un Open Hardpoint che può montare un Missiles Rack Size II la MR non è troppo potente e solo lo Shield Generator Size II aggiornabile al Size III la rende una scelta intelligente per chi gradisce le tattiche di guerriglia con esca. Nei fatti, anche con i missili aggiunti, l'MR non dovrebbe cercare rogne per il Verse, e anzi, al primo segno di pericolo dovrebbe cercare di svincolarsi dal contatto, se non altro per proteggere le 300 Unità di Cargo (3 SCU). L'Aurora MR come Standalone Ship viene offerta a 27.76 € con in dotazione 6 Mesi di Assicurazione e un Self-Land Hangar, mentre il Pacchetto di Gioco, con incluso Star Citizen (e dunque l'accesso ad Alpha, Beta e Gioco Finale), 3 Mesi di Assicurazione, un Self-Land Hangar e 1000 UEC per cominciare a giocare viene offerto a 49.96 € che diventano 72.16 € se includi nell'acquisto anche Squadron 42, la Campagna Single Player.

Aurora LX (Luxury)

Per chi aspira ad un po' più di stile per la sua Aurora c'è la variante LX, fornita di serie con un interno in vernice e una seduta in pelle, la variante comoda della Serie è progettata come un piccolo Pathfinder con uno spirito da Muletto Spaziale, trattenendo intatti i 3 SCU di Cargo. Nonostante misura e facoltà esplorative siano castrate sul nascere dall'assenza, di serie, di qualsivoglia Scanner o Suite da Scandaglio, l'LX viene fornita di un equilibrata schiera di armi che include due Fixed Hardpoint Size II, un Missiles Rack Size II e uno Shield Generator Size II. Il vantaggio base della navetta sono per l'appunto gli esplosivi già inclusi, da catena di montaggio, rendendola una buona scelta per chi aspira a scortare navi appena più grosse su rotte sicure. Assente anche qui il Pacchetto di Gioco, l'LX viene offerta per periodi limitati (Anniversary Sale, Holiday Sale e a volte durante la Gamescom) unicamente come Standalone Ship a 34.40 € con la consueta dotazione inclusiva dei 6 Mesi di Assicurazione e del Self-Land Hangar.

Aurora LN (Legionaire)

Tentone, maldestro, di progettare un efficace Caccia Leggero per civili e milizie in Missioni di Pattugliamento e Combattimento redente di una potenza di fuoco maggiorata, senza il costo di una nave da combattimento dedicata, l'Aurora LN ha il suo punto di forza nel mantenimento della capacità Cargo dell'Aurora base (3 SCU), rendendola, di fatto, una versione potenziata della Marque. Come Starship militare è decisamente meglio dotata del resto della serie ma al contempo è sotto di svariati gradini rispetto a un qualsiasi caccia leggero specializzato (Anvil Arrow, Aegis Gladius). Il piccolo Legionario equipaggia, di serie, due Gimballed Hardpoint Size II (utilizzano energia dal Generatore), un Missiles Rack Size II, e uno Shield Generator Size III. Le due armi Gimballed possono essere naturalmente intercambiate con cannoni Fixed, rendendo la LN di gran lunga la Nave meglio armata della parata di Aurore. L'Aurora LN Standalone Ship a 38.86 € con 6 Mesi di Assicurazione e un Self-Land Hangar è sempre disponibile sullo Store, senza avere, tuttavia, un Pacchetto di Gioco dedicato.

Aurora CL (Clipper)

L'Aurora CL, infine, è il modello Mercantile della Gamma. Il Clipper scambia parte della potenza del Power Generator e parte dell'Armor per praticamente il doppio della capacità di carico (5-6 SCU) degli altri modelli di Aurora. Costoso, eccessivamente, garantisce un rientro economico consistente, sopratutto lungo direttrici sicure dello Spazio Imperiale o sulle lune di un medesimo pianeta. Con in dotazione standard uno Shield Generator Size II, aggiornabile al Size III, due Fixed HardPoint Size II e un Open Hardpoint che può montare un Missiles Rack Size II, fa del Tarsus Eletronics AT Jump Scanner e dello Store-All Big Box Modello A i suoi punti di forza rispetto alle sorelle minori. Sempre disponibile al costo di 49.96 € sullo Store come Standalone Ship con allegati 6 Mesi di Assicurazione e un Self-Land Hangar, per la fascia di prezzo è decisamente surclassato dall'Avenger Titan, una delle Navi di Partenza che scopriremo nelle prossime settimane.

 

 

See you in the Verse!

Da uno Space Marshal del Chairman Club, per oggi, è tutto.

Robert Space Industries

My RSI Handle

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro del forum per poter commentare

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.