Mìju

Progetto provincia utopica?

89 posts in this topic

Non potendo giocare in questo periodo sto letteralmente rosicando  :wall:

Mi avete chiesto pareri in privato sia come singoli che come gruppi, ed immagino di non essere stato l'unico.

So per certo che ci sono quattro gruppi che non raggiungono i 15 giocatori più i vari singoli indecisi.

 

Mainart è nata come una provincia corposa a numero di cittadini ed era stata anche impostata in quartieri e casate. Finchè il server è stato attivo la provincia è stata attiva e ci siamo divertiti anche tra di noi con semplici eventi interni. Nonostante i monelli abbiano provocato non poche grane.

 

Ora mi chiedo, perchè non vi unite per farne una piuttosto che voler cercare di fondare tutti con il minimo di cittadini? Questo vale anche per chi ha già la sezione privata.. In questi tipi di server ci si diverte a giocare di gruppo, province poco popolate rischiano il fallimento quindi di perdere tempo inutilmente e la noia. Non è per nulla bello essere uno dei pochi attivi, provato sulla mia pelle ma un po tutti ci saremo passati.

 

Per questo vi butto l'idea, poi fate vobis :)

 

Avete gli outpost che non sono mai stati sfruttati decentemente, ogni gruppo ha il suo outpost con lo stesso numero di plot o diviso per numero di cittadini ed avete già risolto. Ora esistono anche i rank intermedi ed ogni gruppo può avere un mayor.

 

Ancora meglio se fate un unica città e vi dividete per quartieri. bisogna solo trovare un comune denominatore. Suppongo niente cose volanti o subacquee  :help:

 

A livello politico\organizzativo basta prendere un rappresentate gdr\diplomatico,pvp,builder e farmer ed avete già ottenuto un corposo consiglio che amministri tutta la baracca in modo equo.

King e mayor che devono o deve essere il più attivo lo si elegge una volta al mese in base al real così a turni in molti provano l'esperienza ed il gruppo ne giova.

 

Ripeto non posso giocare e non sto progettando una fondazione  :u_u:

Vedetela come un messaggio di persuasione nel contattarvi. Non ci vuole un genio per capire chi ancora non si è schierato  :fiore:

Share this post


Link to post
Share on other sites

In effetti l'idea di una città che non rappresenti un "clan" di utenti, bensì una unione di gruppi diversi che vivono insieme, sarebbe una ottima cosa.

 

Si potrebbe tranquillamente scegliere una forma di governo adatta, ad esempio una Repubblica Rappresentativa a più partiti, con ogni gruppo rappresentato da un partito politico; poi con un po' di sano gdr e un pizzico di concorrenza interna potrebbero nascere fuori cose interessanti.

 

So che attualmente la moda è di trattare una città come un clan, di imporre stili molto preprogettati dall'alto per ottenere il massimo impatto scenico, eccetera... Ma sarebbe bellissimo anche riavere un qualcosa tipo la vecchia Nyan, con quartieri molto diversi tra loro, una libertà stilistica e di pensiero notevole e istituzioni di tipo democratico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A mio parere più città, anche piccole e deboli, significano più varietà di gioco.

 

Eh sempre che queste durino almeno qualche mese.. vogliamo contare quanto province non sono durate 50 giorni?  :asdasd:

Non sono poche le persone che hanno fondato per poi lasciarla fallire. Rifondato ed ennesimo fallimento. Questo in parte valeva anche per i clan.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mmmmmmm se si rischiano numerosi fallimenti delle provincie alla valuto la cosa, ma se ci sono poche città non so...

 

Anche io non posso giocare per via del PC sgrauso...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Però già in una città non è detto che si vada d'accordo, se dopo averla costruita i due gruppi si odiano che famo, guerriglia urbana? :D (sarebbe figo in effetti)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Però già in una città non è detto che si vada d'accordo, se dopo averla costruita i due gruppi si odiano che famo, guerriglia urbana? :D (sarebbe figo in effetti)

 

Guerra civile?  :lock:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guerra civile?  :lock:

 

guerre civili? a meno che non abbiate modificato il regolamento non risolverebbero niente xD

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh, sicuramente sarebbe più realistico e anche interessante. Poi ci potrebbero essere scenari GdR epici, esempio ci sono tre famiglie nobili che lottano per il trono della città, una di esse riesce a farsi alleata con un'altra città (magari più potente) e quella manda le truppe a favorire un colpo di stato. L'importante è che si riesca a fare tutto in GdR e che non si finisca ad odiarsi in real :asd: perché quello creerebbe casini immensi

Share this post


Link to post
Share on other sites

In effetti l'idea di una città che non rappresenti un "clan" di utenti, bensì una unione di gruppi diversi che vivono insieme, sarebbe una ottima cosa.

Si potrebbe tranquillamente scegliere una forma di governo adatta, ad esempio una Repubblica Rappresentativa a più partiti, con ogni gruppo rappresentato da un partito politico; poi con un po' di sano gdr e un pizzico di concorrenza interna potrebbero nascere fuori cose interessanti.

So che attualmente la moda è di trattare una città come un clan, di imporre stili molto preprogettati dall'alto per ottenere il massimo impatto scenico, eccetera... Ma sarebbe bellissimo anche riavere un qualcosa tipo la vecchia Nyan, con quartieri molto diversi tra loro, una libertà stilistica e di pensiero notevole e istituzioni di tipo democratico.

L'importante è che tutto ciò non degeneri in una nuova Cobba City, eh :)
torrazzo and aretu like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'importante è che tutto ciò non degeneri in una nuova Cobba City, eh :)

Il poster "La cobblestone è tua amica" che ho messo qualche giorno fa non ti dice niente? :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

la riflessione di migia è giusta, io anche se adesso mi sono "imbarcato" per un altro progetto, avevo un'idea in testa.

La metto qui se a qualcuno piace la può prendere.

 

Una città ispirata al periodo dei liberi comuni e delle prime signorie italiane tra la fine del XII e d il XV secolo. Dove all'interno della cinta muraria vivevano diverse casate, spesso con importanti interessi nel territorio. Abitavano riunite in rioni (o contrade o quartieri, o terzieri, o quinti, ecc.), in forte competizione fra loro per il dominio politico sulla città, sfidandosi con costruzioni ardite e spettacolari, con attivismo politico e commerciale, intrighi e conguire, (quasi) sempre però unite contro altre città.

Immaginate un palio equestre come evento cittadino, o la costruzione competitiva di piazze, torri, palazzi, chiese, ecc.

il GdR delle casate e della città ricco come la Divina Commedia, .......

 

 

quasi quasi mi tolgo la bandana ....

:-D

Edited by digreG

Share this post


Link to post
Share on other sites

towny è un po' un problema :\ puoi anche inscenare una lotta di potere, ma per towny la città è una gli assistenti possono andare dappertutto e il sindaco è uno. O si fa un nuovo regolamento per le guerre civili...

Share this post


Link to post
Share on other sites

towny è un po' un problema :\ puoi anche inscenare una lotta di potere, ma per towny la città è una gli assistenti possono andare dappertutto e il sindaco è uno. O si fa un nuovo regolamento per le guerre civili...

Potrebbero fare come nell'epoca pre rinascimentale e rinascimentale, eleggendo un Podestà Forestiero estraneo alle vicende politiche della città ed avendolo come Sindaco per un certo periodo, ed i vari capi delle casate terrebbero il titolo di assistenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Potrebbero fare come nell'epoca pre rinascimentale e rinascimentale, eleggendo un Podestà Forestiero estraneo alle vicende politiche della città ed avendolo come Sindaco per un certo periodo, ed i vari capi delle casate terrebbero il titolo di assistenti.

 

Però gli assistenti possono comunque entrare nelle case di tutti... in caso di guerra civile o di preparazione ad essa, anche senza rubare possono andare almeno a spiare dentro le case degli altri...

Share this post


Link to post
Share on other sites

la riflessione di migia è giusta, io anche se adesso mi sono "imbarcato" per un altro progetto, avevo un'idea in testa.

La metto qui se a qualcuno piace la può prendere.

 

Una città ispirata al periodo dei liberi comuni e delle prime signorie italiane tra la fine del XII e d il XV secolo. Dove all'interno della cinta muraria vivevano diverse casate, spesso con importanti interessi nel territorio. Abitavano riunite in rioni (o contrade o quartieri, o terzieri, o quinti, ecc.), in forte competizione fra loro per il dominio politico sulla città, sfidandosi con costruzioni ardite e spettacolari, con attivismo politico e commerciale, intrighi e conguire, (quasi) sempre però unite contro altre città.

Immaginate un palio equestre come evento cittadino, o la costruzione competitiva di piazze, torri, palazzi, chiese, ecc.

il GdR delle casate e della città ricco come la Divina Commedia, .......

 

 

quasi quasi mi tolgo la bandana ....

:-D

Volevo farla ad Etesberg una cosa simile ma non abbiamo mai avuto abbastanza gente per un palio :(

Share this post


Link to post
Share on other sites

Però gli assistenti possono comunque entrare nelle case di tutti... in caso di guerra civile o di preparazione ad essa, anche senza rubare possono andare almeno a spiare dentro le case degli altri...

 

A mio avviso, fin tanto che una fazione non può fare /town withdraw all i problemi non ci sono, perché grieffare tutto non possono (da regolamento) e solo spiare non ha così tanta utilità... Mica penserete che i piani di dominio siano scritti in libri in game no? :asd:

 

A mio avviso, una Repubblica Rappresentativa con un Senato composto da persone elette (io suggerisco un modello dove ogni fazione interna ha un partito politico... ma si può anche fare a casate, famiglie, fazioni, guelfi e ghibellini,...) da tutti gli abitanti a cadenza regolare è l'ideale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

la riflessione di migia è giusta, io anche se adesso mi sono "imbarcato" per un altro progetto, avevo un'idea in testa.

La metto qui se a qualcuno piace la può prendere.

 

Una città ispirata al periodo dei liberi comuni e delle prime signorie italiane tra la fine del XII e d il XV secolo. Dove all'interno della cinta muraria vivevano diverse casate, spesso con importanti interessi nel territorio. Abitavano riunite in rioni (o contrade o quartieri, o terzieri, o quinti, ecc.), in forte competizione fra loro per il dominio politico sulla città, sfidandosi con costruzioni ardite e spettacolari, con attivismo politico e commerciale, intrighi e conguire, (quasi) sempre però unite contro altre città.

Immaginate un palio equestre come evento cittadino, o la costruzione competitiva di piazze, torri, palazzi, chiese, ecc.

il GdR delle casate e della città ricco come la Divina Commedia, .......

 

 

quasi quasi mi tolgo la bandana ....

:-D

Hai praticamente descritto come imposterò Archàdes sai? :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

la riflessione di migia è giusta, io anche se adesso mi sono "imbarcato" per un altro progetto, avevo un'idea in testa.

La metto qui se a qualcuno piace la può prendere.

Una città ispirata al periodo dei liberi comuni e delle prime signorie italiane tra la fine del XII e d il XV secolo. Dove all'interno della cinta muraria vivevano diverse casate, spesso con importanti interessi nel territorio. Abitavano riunite in rioni (o contrade o quartieri, o terzieri, o quinti, ecc.), in forte competizione fra loro per il dominio politico sulla città, sfidandosi con costruzioni ardite e spettacolari, con attivismo politico e commerciale, intrighi e conguire, (quasi) sempre però unite contro altre città.

Immaginate un palio equestre come evento cittadino, o la costruzione competitiva di piazze, torri, palazzi, chiese, ecc.

il GdR delle casate e della città ricco come la Divina Commedia, .......

quasi quasi mi tolgo la bandana ....

:-D

E magari il casato vincente regna per quel periodo sulla cittadina :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi piacerebbe molto fare qualcosa di diverso dalla solita town, un po come era Nuova Eos e Skemas; non è originale una piadina volante?

Però penso di non essere in grado di mantenere una città.

Se si trova le persone addatte però, si può fare! Cribbio!

Inviato dal mio Nokia 3310 usando siis

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi piacerebbe molto fare qualcosa di diverso dalla solita town, un po come era Nuova Eos e Skemas; non è originale una piadina volante?

Però penso di non essere in grado di mantenere una città.

Se si trova le persone addatte però, si può fare! Cribbio!

Inviato dal mio Nokia 3310 usando siis

nuova Eos era splendida.i motivi per cui falli erano tanti. Un vero peccato... :( . Più che skemas io farei una siltrim.

Inviato dal mio GT-I9105P utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

guerre civili? a meno che non abbiate modificato il regolamento non risolverebbero niente xD

Ma è la prima riga D:

 

Per guerra civile s’intende un momento in cui membri di una stessa nazione si fronteggiano tra di loro, per decidere chi dovrà governare e come.

 

http://wiki.forgottenworld.it/Regolamento_guerre_civili_di_Letorian

 

towny è un po' un problema :\ puoi anche inscenare una lotta di potere, ma per towny la città è una gli assistenti possono andare dappertutto e il sindaco è uno. O si fa un nuovo regolamento per le guerre civili...

Ci sono 5 categorie di assistenti, i più bassi non hanno i perm per aprire tutto :) Basta solo sfruttare queste piccole cose.

 

Però gli assistenti possono comunque entrare nelle case di tutti... in caso di guerra civile o di preparazione ad essa, anche senza rubare possono andare almeno a spiare dentro le case degli altri...

 

Forse qui il problema sarebbe la chat in comune, ma insomma non si può avere tutto perfetto XD

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.