Stardel

[Gdr molto lolloso] I modernisti scoprono Internet

18 risposte in questa discussione

Ore        

Sede del Direttorio Informativo, Thorvil. 

Il Commissario                 , stava sbrigando le ultime pratiche della giornata nel suo ufficio quando l'ingegnere Markovnikov si presentò alla porta con un grosso scatolone in mano. 

<<Compagno Ingegnere, è questa la portentosa macchina di cui si parla tanto? Me la immaginavo più grande.>> 

L'ingegnere posò lo scatolone a terra sbuffando 

<<Ebbene si, compagno Commissario. Questo è il computer! Ora le mostro come si usa!>>

 

Qualche ora dopo...

 

<<Compagno Markovnikov, in questo tempo su questa macchina infernale abbiamo visto soltanto gattini, pony colorati e promiscue donne da grandi poppe. In quale modo queste cose dovrebbero aiutare la nostra intelligence?>> 

Disse adirato il Commissario .

<<lei sta cercando di farmi perdere tempo?>>

<<No, no, no! Assolutamente no!>> Disse l'ingegnere sudando freddo, 

<< Ecco guardi ho giusto trovato un sito che parla di noi! Si chiama "Forgotten World">>.

<<Forgotteche?>> Disse il commissario                  . .

<<Forgotten World, ecco guardi qui>> esclamò Markovnikov indicando le immagini della NM                  

<<Queste persone affermano che non possiamo costruire navi di questo tipo!>> 

 

Il commissario quasi sputò la vodka che stava sorseggiando ma l'atto è punibile con                                  quindi riuscì a trattenersi

<<Chi sono questi? Unionisti? Ribelli? Dobbiamo informare subito lo S.P.A.M! Che attui le contromisure!>> 

<<Lo S.P.A.M,?>> Disse dubbioso l'ingegnere

 

<< Ragazzo, so che sei nuovo ma tutti qui dentro conoscono il Sottosegretariato alla Propaganda e all'Armonia Modernista!

Loro si occuperanno di queste persone, invadendo questo ridicolo sito con propaganda e messaggi intimidatori!>> 

 

Per quanto giovane ed inesperto, il tecnico sapeva bene quanto "Ufficiale del Partito arrabbiato" fosse sinonimo per "Deportazione nel              " e l'ultima cosa che voleva era trovarsi in mezzo al polverone,

perciò si avviò furtivamente verso l'uscio mentre il Commissario sbraitava ordini al telefono e ai suoi assistenti.

<<Un'ultima cosa prima che vada, compagno Ingegnere>>

Un brivido gelato scese lungo la schiena del giovane tecnico. 

<<Lasci qui l'indirizzo di quel sito di donne prosperose. Mi servirà più tardi>>

Modificato da Stardel

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E io vi dico. Sono io il commissario xD

E la faremo piú futuristica xD

Modificato da CasinoR

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ore        

Sede del Direttorio Informativo, Thorvil. 

Il Commissario                 , stava sbrigando le ultime pratiche della giornata nel suo ufficio quando l'ingegnere Markovnikov si presentò alla porta con un grosso scatolone in mano. 

<<Compagno Ingegnere, è questa la portentosa macchina di cui si parla tanto? Me la immaginavo più grande.>> 

L'ingegnere posò lo scatolone a terra sbuffando <<Ebbene si, compagno Commissario. Questo è il computer! Ora le mostro come si usa!>>

 

Qualche ora dopo...

 <<Compagno Markovnikov, in questo tempo su questa macchina infernale abbiamo visto soltanto gattini, pony colorati e promiscue donne da grandi poppe. In quale modo queste cose dovrebbero aiutare la nostra intelligence?>> 

Disse adirato il Commissario .<<lei sta cercando di farmi perdere tempo?>><<No, no, no! Assolutamente no!>> Disse l'ingegnere sudando freddo, << Ecco guardi ho giusto trovato un sito che parla di noi! Si chiama "Forgotten World">>.

<<Forgotteche?>> Disse il commissario                  <<Forgotten World, ecco guardi qui>> esclamò Markovnikov indicando le immagini della NM                  <<Queste persone affermano che non possiamo costruire navi di questo tipo!>> 

 

Il commissario quasi sputò la vodka ma l'atto è punibile con                                  quindi riuscì a trattenersi

<<Chi sono questi? Unionisti? Ribelli? Dobbiamo informare subito lo S.P.A.M! Che attui le contromisure!>> 

<<Lo S.P.A.M,?>> Disse dubbioso l'ingegnere

 

<< Ragazzo, so che sei nuovo ma tutti qui dentro conoscono il Sottosegretariato alla Propaganda e all'Armonia Modernista!

Loro si occuperanno di queste persone, invadendo questo ridicolo sito con propaganda e messaggi intimidatori!>> 

 

Per quanto giovane ed inesperto, il tecnico sapeva bene quanto "Ufficiale del Partito arrabbiato" fosse sinonimo per "Deportazione nel              " e l'ultima cosa che voleva era trovarsi in mezzo al polverone,

perciò si avviò furtivamente verso l'uscio mentre il Commissario sbraitava ordini al telefono e ai suoi assistenti.<<Un'ultima cosa prima che vada, compagno Ingegnere>>

Un brivido gelato scese lungo la schiena del giovane tecnico. <<Lasci qui l'indirizzo di quel sito di donne prosperose. Mi servirà più tardi>>

E anche quello dei pony.. Non si sa mai.

Piace a fillivilla e aretu

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'Inquisizione scopre Internet:

                                                                                                        
                                                    
                                                                                                                                  

                                       

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                        

             

 

                                                    

                                                                 

                                                                                                                                                                                      

                           

 

Non esiste nessun Internet. Non esiste nessun "luogo" dove donne mostrano i loro "frutti". E se esistesse il Lidor ne sarebbe sicuramente amareggiato. Il Lidor ti osserva sempre, attento a ciò che tocchi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho uno "sbuffo" di genio attualmente, ma mi è venuta un'idea fantastica sul mio commento precedente.

L'hanno scoperto i modernisti, lo devono scoprire anche gli Inquisitori come si deve. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

« Si è fatto seguire, Robert?» chiese l’Inquisitore Cavis sporgendosi abbondantemente dalla soglia della porta, circospetto. In quella buia e fredda notte, la luna era l’unica fonte di luce tra la coltre di nubi cariche di pioggia.

« E da chi? E’ notte inoltrata.» rispose piano il collega salendo le scale in pietrisco del vialetto che conduceva alla villetta.

« Sì, chiedo venia.» rispose Cavis facendo passare l’amico, « Siamo riusciti a mettere le mani su una specie di reliquia eretica. Sembra un cassone.. di queste misure.» concluse abbozzando una strana misura con le mani.

L’Inquisitore Bavius sembrò leggermente alterato:

« E perché mi hai invitato a quest’ora? Non che non apprezzi la tua compagnia, vecchio amico, ma non mi sembra il caso di farn..»

« Ecco, infatti. Ed ho solo premuto un bottone eh.»

Lo strano macchinario illuminava la stanza con un fascio di luce azzurra emettendo uno strano e sordo ronzio. Cavis si sedette alla scrivania sul quale era stato adagiato lo strano oggetto metallico non appena fu assolutamente sicuro di aver chiuso la porta con tre pesanti mandate.

« Cos’è questo affare?» chiese Bavius balbuziente.
« Lo chiamano Computer. C’è scritto sopra.» rispose l’anziano Inquisitore indossando i piccoli occhialetti tondi e pettinandosi all’indietro i capelli brizzolati con la mano.

« E a cosa serve?»

« Ci si “naviga”. Si va in giro tra dei documenti che sono qui dentro.» Cavis battè qualche colpo di mano sul monitor, « Soprattutto dicono ci sia un indirizzo tramite il quale si riescono a vedere delle registrazioni.»

« Eretiche?»

« Ho trovato numerosi cavalli rosa. Cosa che mi ha sbalordito non poco: non pensavo esistessero simili e così esotiche razze di cavalli. E pure gatti, tanti gatti. Pensa che ce n’è uno che viaggia perpetuamente tra le stelle cavalcando un arcobaleno.»

« Eretiche.»

 

Qualche ora dopo.

 

Cavis osservava il monitor paonazzo: gli occhialetti erano caduti in fondo alla punta del naso spigoloso che sovrastava la bocca spalancata. Il suo collega, dello stesso colorito, osservava sbalordito al superficie luminosa.

« E’… un sito di mogli?» chiese l’Inquisitore più vecchio.

« Non..» Bavius si schiarì la voce, « Non penso proprio.. Sembrano tutte già accompagnate.»

« Magari solo in queste registrazioni.»

« E chi è che vorrebbe una donna.. così?! Voglio dire.. Eh!» il giovane Inquisitore era sempre più paonazzo.

« Beh.» Cavis fece spallucce, alzando entrambe le sopracciglia.

« Cosa?!»

« Ah nulla!» ribattè l’anziano.

« Sai cosa? Io me ne torno a casa. E dovresti fare un rapporto dettagliato da mandare al Curatore.»

Cavis si alzò, aprendo la porta al collega, « Lo farò immantinente.» lo rassicurò vedendolo uscire.

In quella notte quella luce azzurra rischiarò le tenebre per altre lunghe e piacevoli ore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

« Ci si “naviga”. Si va in giro tra dei documenti che sono qui dentro.» Cavis battè qualche colpo di mano sul monitor, « Soprattutto dicono ci sia un indirizzo tramite il quale si riescono a vedere delle registrazioni.»

« Eretiche?»

« Ho trovato numerosi cavalli rosa. Cosa che mi ha sbalordito non poco: non pensavo esistessero simili e così esotiche razze di cavalli. E pure gatti, tanti gatti. Pensa che ce n’è uno che viaggia perpetuamente tra le stelle cavalcando un arcobaleno.»

« Eretiche.»

 

Geniale.  :rotfl:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In teoria il Nyan cat dovrebbe essere, storicamente, un simbolo noto.... Era la bandiera di una delle nazioni maggiori della Terza Era, e fu anche usato come bandiera a Navarone.... E' il simbolo dei moderdemocratici...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'Inquisizione è di recente creazione e quasi la totalità dei suoi membri è figlia di scalpellini, carpentieri e pescatori che seguirono l'Eremita in cerca di una nuova alba. E' normale che certe informazioni si siano perse nel tempo.

Piace a Synesthesy

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ah, e a scanso di equivoci. 

Ciò che l'Inquisitore Cavis osservò per tutta la notte e parte della mattina successiva fu una registrazione di un essere di incubo che cavalcava verso l'infinito. Cavis soppesò poi i vari modi e metodi mediante il quale poteva portare la distruzione di quell'abominio eretico.

Esattamente, quella registrazione maledetta è la seguente:

Piace a Stardel e Maròk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.