feralway

[Gdr] L'ingresso nel Partito

8 risposte in questa discussione

Frederick Feralway. Un uomo che incarnava senza ombra di dubbio la delusione stessa.

Se ne stava in panciolle sulla sua sedia di puro legno modernista, estratto appositamente dai resti della MN Thoringrad, sorseggiando uno dei liquori più pregiati di tutta Maras.

L'aria fresca riempiva la stanza e il ricordo delle devastazioni portate dalla guerra e da Helyon era solo un lontano ricordo. Ah! Quei tempi gloriosi in cui era Avalon a prendere a calci nel posteriore il nemico d'oltremare. Tempi in cui il Cancelliere Zampa, l'assoluta personificazione del Lidor, regnava e le donne, oh le donne silvendariane (ce n'erano per tutti i gusti) erano facili quanto rischiare il contagio della staleiki!

Ma quel passato ormai veniva ricordato solo da libri polverosi, dormienti sullo scaffale in mogano dello studio di Frederick o dal busto fasullo (l'originale l'aveva distrutto accidentalmente durante un incontro galante molto movimentato) del pro pro zio Logan che, con severo cipiglio, sembrava giudicarlo persino dall'oltretomba, ma con fare quasi annoiato.

"Quando ero giovane non si beveva, eravamo ebbri solo della nostra fede per Jeneikù!" gli avrebbe sicuramente urlato dietro sua nonna se l'avesse visto in quelle condizioni.

La grande villa era ormai completamente vuota, il suo fasto e la sua grandiosità erano spariti da un secolo o più, quando Oratium Feralway aveva preso l'estrema decisione e scelto la via eremitica, causando la scissione del casato.

Frederick aveva infine deciso di far ritorno, forse per nostalgia personale, forse per ambizioni giovanili più o meno narcisistiche e fortemente egocentriche.

Si considerava destinato a fare grandi cose, ma di quella capitale un tempo potente chiamata Avalon restava ben poco.

Il senato oramai non era che un'istituzione scarna, violentata e spogliata dai valori che un tempo la caratterizzavano e la politica veniva recepita come una scienza oramai superata, quasi dannosa.

Nulla sembrava poter destare i colti avaloniani dal loro torpore intellettuale.

Nulla, a parte i modernisti.

Il loro ritorno aveva scosso la città dall'interno ed era stato uno degli eventi più significativi di tutta la Quarta Era. Una ventata, no una bufera gelida di novità che aveva la potenza necessaria a spazzare via il fetore dei cadaveri che ancora sembrava aleggiare su tutto il regno di Silvendar.

Frederick, con i pensieri confusi dall'alcool e dalla più che recente delusione amorosa si alzò e, forse per caso o forse come guidato da una mano invisibile, prese il caldo cappotto e scese in strada, facendosi investire dal gelo intirizzente dei monti Scudo.

Camminò, mani in tasca, fino al Borgo della Quercia, dove si fermò all'improvviso.

Un figuro alto, con un colbacco in testa e una bottiglia di vodka nell'altra mano, riparato in un anfratto fra due case gli fece un gesto come di invito ad avvicinarsi a lui.

Il volto era coperto in gran parte da un qualche tipo di panno per proteggerlo dal freddo, tuttavia a Frederick sembrò di averlo già visto più volte su un qualche testo di Storia che aveva sfogliato svogliatamente nei lunghi e noiosi pomeriggi invernali.

L'alta sagoma gli porse la bottiglia, con un accenno lo invitò a berne un sorso e, sporgendosi al suo orecchio sinistro, gli sussurrò: "Hey ragazzo, vuoi ricostruire il Modernismo?"

Scritto in trenta minuti durante la lezione di storia, abbiate pietà :asd:

Modificato da Fèralvan

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La mia Silvendar decadente e dalle donne facili, fatta di intellettuali dormienti e di una politica sorpassata :asd: Vedo che ho reso bene i concetti :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 oh le donne silvendariane (ce n'erano per tutti i gusti) erano facili quanto rischiare il contagio della staleiki! 

Compagni, diffidate dalle donne di facili costumi.

391x500px-65536072_WW2-Poster-4-She-May-

Piace a feralway

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Compagni, diffidate dalle donne di facili costumi.

Immagine inserita

Dannate untrici della Staleiki!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bellissimo, solo che alla fine quello sembra uno spacciatore russo :asd:

Beh, è chiaramente un riferimento a questo :asd:

Immagine inserita

Comunque grazie mille :fiore:

Piace a Fr3nky94

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

le donne, oh le donne silvendariane (ce n'erano per tutti i gusti) erano facili quanto rischiare il contagio della staleiki!)

:gruppo: L'immagine dice tutto.

Modificato da Sileàn
Piace a feralway e CasinoR

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.