Giamma111

[Contest Gdr] Il viaggio

14 risposte in questa discussione

Questo è il Gdr del contest betakey, spero che vi piaccia, è il mio primo Gdr, anche se non è il massimo ne sono fiero poiché, come ho già detto è il mio primo Gdr.

Il Viaggio

 

1°anno, 1° mese e 3° giorno dall’arrivo dell’Impero Buhhu

 

Sono passati undici mesi, dall'arrivo dell’Impero Buhhu. La vita a Letorian è perennemente cambiata le differenze razziali e religiose sono ormai scomparse, non esistono ricchi e poveri, fuorilegge e giustizieri, l’unica cosa che ci contraddistingue è l’essere ancora in vita o l’essere morti.

Ho deciso di continuare a scrivere su questo diario, che ho trovato, per lasciare alle future generazioni dei consigli su come sopravvivere ai Buhhuiti o per lasciare una testimonianza di quello che sta succedendo. L’ho trovato vicino a una locanda nei pressi di Daramain, era sul cadavere di un uomo anziano.

Sono solo da mesi, ora sto andando a Daramain per vedere se le sue enormi porte sono resistite alla potenza Buhhu, così che possa trovare un rifugio, dove ci potrebbe essere mio figlio.

 

1°anno, 1° mese e 4° giorno dall’arrivo dell’Impero Buhhu

 

Appena sono arrivato vicino alle porte ho capito che qualcosa non andava, c’era troppo fumo e distruzione, le porte di Daramain erano cadute, c’erano cadaveri carbonizzati da tutte le parti. Avevo perso tutte le speranze, come potevo sopravvivere, come potevano esserci ancora una città in piedi se Daramain aveva fallito. Sono sicuro che mio figlio non era tra uno di quei corpi, lui è ancora in vita.

 

1°anno, 1° mese e 10° giorno dall’arrivo dell’Impero Buhhu

 

Mi sto dirigendo a Sud-Ovest, ho trovato una casa semi-distrutta, presumo che la casa fosse appartenuta a un contadino, vedendo gli enormi aratri vicino alla casa.

Vorrei parlarvi della mia vita prima della catastrofe, ero un pescatore di umili origini ma con una grande passione per la scrittura, vivevo a Venes, avevo una famiglia molto numerosa, mia moglie era morta prima di tutto questo, così mi ero trovato con due figli e quello che guadagnavo non bastava, i debiti sono aumentati, avrei perso la casa ma il creditore, fortunatamente, non si presento a casa mia. Non capì mai perché non si presento alla mia capanna. Dopo due mesi a Venes arrivò l’Impero Buhhu, nessuno in città sapeva che già da circa cinquanta giorni l’impero alieno era arrivato a Spes, in quel momento riuscì a capire perché il mio ricco creditore di Spes non era venuto. Scappai con i miei 2 figli, Belk e Orar, verso Ovest. Nella fuga una squadra di soldati Buhhuiti ci raggiunse, mio figlio Orar fu ucciso e Belk lo persi di vista, io riuscì a fuggire, ma di lui non seppi più niente. Il mio obbiettivo è quello di trovare mio figlio perché so che è riuscito a fuggire e a trovare rifugio da qualche parte.

 

1°anno, 1° mese e 21° giorno dall’arrivo dell’Impero Buhhu

 

Oggi, ho incontrato due sopravvissuti, Malak da Avalon e Rorik da Sangar. Malak ci ha convinti a seguirlo in un accampamento di sopravvissuti che dista due settimane di viaggio dalla nostra posizione, nell’accampamento forse rivedrò mio figlio. L’Avaloniano è ben equipaggiato e in carne, questo mi ha creato dei sospetti ma in fondo non significa niente.

 

1°anno, 2° mese e 1° giorno dall’arrivo dell’Impero Buhhu

 

Il viaggio sta procedendo senza intoppi grazie alla grande preparazione di Malak e alle abilità nella caccia di Rorik che mi ha insegnato anche come muovermi in un combattimento con armi bianche, poiché era un ex-guardia cittadina ma anche un appassionato cacciatore. Continuo ad avere sospetti su Malak, sembra che vuole nasconderci qualcosa.

 

1°anno, 2° mese e 4° giorno dall’arrivo dell’Impero Buhhu

 

Malak ci ha offerto per cena della carne essiccata che aveva tra i vestiti, come se fosse nascosta, aveva un sapore strano, mai provato fino ad ora, un incrocio tra un pollo e un maiale. Di nascosto ho confidato i miei sospetti a Rorik, mi ha dato il suo pugnale e mi ha detto di nasconderlo tra i vestiti. Speriamo che non mi serva.

 

1°anno, 2° mese e 5° giorno dall’arrivo dell’Impero Buhhu

 

Mentre camminavamo ho sentito Rorik, dietro di me, cadere a terra, girandomi Malak mi ha colpito con un sasso facendomi svenire. Sono rinchiuso in una stanza di una casa, le finestre sono sbarrate e Rorik non è con me. Tutto questo era una trappola, le possibilità di trovare mio figlio si allontanano insieme a quelle di vivere. Non devo perdere la speranza devo trovare una via di fuga, non riesco ancora a capire perché Malak abbia fatto questo.

 

1°anno, 2° mese e 6° giorno dall’arrivo dell’Impero Buhhu

 

Sono riuscito a fuggire, ma Rorik è morto. Grazie a lui sono riuscito a scappare, grazie al suo coltello di cui mi ero quasi scordato l’esistenza. Fortunatamente Malak non aveva notato che l’avevo nascosto tra gli abiti. Con l’arma ho scassinato la serratura della camera, appena sono uscito da quella prigione improvvisata mi aspettava una cosa orribile, Rorik morto dissanguato, lui non aveva più le gambe. Mentre stavo per uscire, di nascosto, da quella casa, vidi Malak in soggiorno, stava mangiando la gamba del povero sangariano, di istinto presi il coltello e urlando corsi verso di lui, lo pugnalai fino alla morte. Ho capito perché Malak ci ha portato a casa sua, era un cannibale, non pensavo esistesse veramente della gente così, ma dopotutto la distruzione e la morte scatenano i più orribili istinti dell’uomo.

 

1°anno, 2° mese e 7° giorno dall’arrivo dell’Impero Buhhu

 

Mi sto dirigendo a Spes, vorrei vedere cosa è successo là, se la città non è caduta, forse ritroverò mio figlio o potrei anche morire. Devo ancora riprendermi da quello che è successo ieri, dalla morte di Rorik, ma soprattutto come ho potuto uccidere un uomo, non avevo mai pensato che avrei provato questa sensazione, una sensazione di forza ma allo stesso tempo paura di se stessi.  Dalla flora che mi circonda ho capito che sono a Est di Spes, probabilmente arriverò li fra due giorni o meno. Speriamo di non incontrare Buhhuiti, non saprei come affrontarli.

 

1°anno, 2° mese e 8° giorno dall’arrivo dell’Impero Buhhu

 

Questa mattina i Buhhu mi hanno catturato, mentre dormivo. Sto scrivendo dentro una cella delle loro navi di trasporto, mi stanno portando a Spes, insieme ad altri prigionieri. Non so cosa mi accadrà, cosa succederà, sicuramente non rivedrò mai più mio figlio.

 

1°anno, 2° mese e 10° giorno dall’arrivo dell’Impero Buhhu

 

Sono in una cella di Spes, fra poco ci sarà la mia esecuzione, ma prima devo dire cosa è successo quando sono arrivato nella città, è successa una cosa incredibile ma allo stesso tempo bruttissima. Sceso dalla nave Buhhuita mi hanno portato insieme ad altra gente a fare una fila, per sapere che cosa sappiamo fare, arrivato alla fine della coda c’era mio figlio Belk che mi chiese cosa sapevo fare, gli dissi subito che ero suo padre, ma lui, mi rispose, con convinzione, che per lui il suo unico padre era l’Impero Buhhu, appena lo disse scoppiai in lacrime sia per la felicità nel vederlo ma anche a causa della sua risposta. Lui, vedendo la mia reazione, scrisse in modo freddo che non ero capace a fare niente, così sono arrivate delle guardie Buhhu che mi hanno portato in questa cella a farmi aspettare la morte. Penso che Belk mi abbia risposto così a causa dei Buhhuiti, non è colpa sua, loro l’hanno indottrinato. Alla fine il mio obbiettivo l’ho compiuto, e il mio viaggio lo finirò fra poco, spero che questo diario sia una buona testimonianza di quello che sta succedendo, spero che arrivi a voi. Devo salutarvi, sento che stanno venendo a perdermi.

Addio carissimi amici, miei compagni di viaggio.

 

Consiglio la lettura del Gdr con sottofondo "River Flows In You" link :https://www.youtube.com/watch?v=F-4wUfZD6oc&feature=kp

Modificato da giamma111

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

se avete delle critiche fatele, non abbiate paura, vorrei imparare dai miei errori.

Modificato da Àlepas

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Off: a me non è dispiaciuto, anche se cavoli, stiamo davvero facendo il pienone di cannibali in questi gdr :asd: lo stile è... stile personale, appunto. Quello del diario non è malvagio, ma si nota la mancanza di discorsi diretti e questo appesantisce la lettura. Molto bella l'idea del convertito alla fine, hai praticamente anticipato alcuni miei pezzi futuri :asd:  certo che oh, non uno che si salva in questi racconti ^^'

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

OFF: mica solo tu puoi fare stragi immani nei tuoi racconti :asdasd:

Modificato da Cìnnius

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In effetti il dubbio mi era venuto subito, ho editato appunto perchè ero andato a vedere sulla Wiki. Bon, altra vittoria per il mio not-so-ego.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie per tutte le critiche e complimenti che fate.

Modificato da giamma111

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.